Snap Clap: foto da applausi

Chi legge questo blog da qualche tempo, sa quanto personalmente non ami (eufemismo) i “selfie”.

Mi si potrebbe chiedere: ma allora per quale arcibacco di motivo recensisci un’app per  gli autoscatti?

Domanda legittima, alla quale risponderò così: perchè è ben fatta. E, soprattutto, perchè devo pur trovare un sistema per tenere buono Mariano, il virgulto redazionale. Per entrambi tali eccellenti motivi, tornando serio, ecco che oggi vi propongo Snap Clap [versione 1.0.0.0], un’app molto valida, utile a realizzare autoscatti, specialmente in compagnia, con una particolarità davvero interessante (non originale, poichè vista già altrove) e comoda: avrete la possibilità, dopo aver collocato stabilmente il vostro smartphone, di “comandare” lo scatto “battendo le mani“.

L’app in sè e molto molto semplice, non aggiungendo nulla di pazzesco ad app simili già presenti nello Store. L’interfaccia è strutturata in maniera gradevole e chiara, e consetirà a chiunque un utilizzo completo delle funzioni presenti.

Nella parte alta della schermata principale, troveremo (a sinistra) l’icona per attivare/disattivare il flash, mentre dalla parte opposta troveremo l’icona per impostare quale fotocamera usare, cioè la posteriore (default) o, laddove presente, quella anteriore. Semplicissimo.

Nella parte bassa, invece, troveremo, da sinistra a destra: un cerchiolino “anteprima” per andare a viosionare le foto scattare,  il logo del programma (il quale, se premuto, avvia manualmente il conto alla rovescia per lo scatto) e, dulcis in fundo, l’icona di una rotella, che vi darà accesso alle impostazioni.

Concentriamoci sulle impostazioni. Da sinistra a destra, troverete:

– l’icona per impostare “quanto” deve durare il conto alla rovescia (2 secondi, 4 secondi, 6 secondi);
– l’icona per mostrare a video una “griglia” di inquadratura;
– l’icona per impostare la soglia di “attenzione” del microfono deputato ad “ascoltare” il battito di mani.

Eh già, perchè sarà proprio questa la cosa sfiziosa.
Una volta collocato stabilmente il cellulare (occhio, se lo mettere sul ciglio di un dirupo e cade, non dite che Windows Phone non plana bene… Iniziate a farvi qualche domandina se certe cose capitano solo a voi…), non dovrete fare altro che assicurarvi di aver inquadrato per bene voi e chi volete appaia nella foto e… Battere le mani.  Che accadrà? Semplice: nel caso ad inquadrarvi fosse la fotocamera posteriore, vedrete lampeggiare il flash e sentirete un avviso acustico, che scandirà il conto alla rovescia con un (udibilissimo) beep. Altrimenti, se la fotocamera fosse quella anteriore, sentirete solo il beep.

E poi? E poi: nulla. La foto sarà bella e pronta per essere amabilmente inviata agli amici o ritoccata come più vi piace.

Davvero credo sia inutile sottolineare che in ambienti super affollati, non è colpa del cellulare se il vostro battito di mani causerà unicamente gli sguardi perplessi della gente. A buon intenditore…

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!