Sondaggio: quale futuro per Microsoft? Dì la tua!

Ecco il sondaggio con cui improvvisarvi Nostradamus sul futuro di Microsoft e di Windows. Come credete che saranno le cose tra un anno? E tra 5?

Tempo fa, un po’ per scherzo, ho proposto agli altri membri di Windows Lover, di tirare a indovinare sul futuro di Microsoft e dell’ecosistema Windows da qui a 5 anni. Ho notato che le opinioni erano molto diverse tra loro e così ci siamo detti “Perché non chiedere anche l’opinione a un pubblico più vasto?”.

Quindi ora tocca a voi: partecipando a questo sondaggio anonimo, tra il serio e il faceto, giocheremo a indovinare come cambierà Microsoft e cosa ne sarà di Windows, nel bene o nel male, di qui a un anno e di qui a 5 anni.

Il nostro Roc stamattina ha pubblicato un articolo introduttivo in cui ha ripercorso la storia recente di Microsoft, specialmente guardando ai suoi errori, così che tutti possiamo fare i nostri pronostici basandoci anche sul passato, che stando al buon Machiavelli (con una o con due C?!) dovrebbe insegnare qualcosa.

Il sondaggio come detto è anonimo e vi ruberà davvero non più di 5 minuti. Speriamo vogliate dedicarlo a questo gioco semiserio, anche perché uscirà un articolo con le risposte e tanto di grafici a torta!

sondaggio windows lover

Per rispondere al sondaggio andate subito [QUI] e compilate i vari campi che trovate! Su broswer mobile non si vede benissimo (consigliamo di orientare il telefono in orizzontale per una migliore esperienza) mentre su PC non c’è alcun tipo di problema.

Una volta scelte e scritte le risposte, non dimenticate di premere “Invia” per inviare i dati.

2015-08-02 19-57-01 Sondaggio1.xlsx - Microsoft Excel Online - Google Chrome

Anche questo sondaggio nasconde una chicca su Mariano. Sta a voi scovarla!

Tra circa una settimana pubblicheremo i risultati e tra 1 e 5 anni li riprenderemo in mano per vedere se le vostre previsioni si sono avverate.

Dunque siete pronti? Vai col sondaggio!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Staff
One love, one staff, one vision! - Seguiteci anche su Facebook e Twitter -