Statistiche Kantar: Windows Phone si sta riprendendo

Come di consueto consultiamo i dati delle statistiche Kantar sulla diffusione dei vari sistemi operativi mobili nel mondo, con uno sguardo all’Italia. Dopo aver sofferto di una mancanza di nuovi dispositivi dovuto al periodo di transizione da Nokia a Microsoft e l’inondazione iPhone 6 sul mercato, sembra che la situazione voglia di nuovo migliorare per il nostro sistema operativo. Come sappiamo a settembre si presenta il nuovo iPhone perciò i mesi da ottobre a dicembre sono di crescita per la casa di Cupertino, di conseguenza si abbassano le percentuali degli altri sistemi operativi. Tuttavia Windows Phone ha retto in modo migliore l’ondata con una perdita minore di Android.

Le statistiche Kantar vengono elaborate con un mese di ritardo e sono riferite al trimestre del mese indicato. Se indichiamo gennaio 2015, il dato si riferisce globalmente al mese di novembre 2014 + dicembre 2014 + gennaio 2015. Perciò, sul Kantar Worldpanel, il dato più recente a cui possiamo accedere è gennaio 2015.

In quest’ultimo mese la situazione volge al positivo con un +0,5% per Windows Phone su base mensile, quindi rispetto a dicembre 2014, mentre Android arretra. Queste variazioni così piccole sono comunque da prendere con le pinze, dato che sono veramente esigue e potrebbero rientrare in una variazione fisiologica anche a causa del metodo di valutazione che Kantar usa per queste statistiche.

Image aa

Kantar infatti usa un mix di monitoraggio dei mercati, analisi avanzate e ricerche di mercato per costruire le sue statistiche. È di sicuro una azienda i cui dati sono affidabili, basati su 60 anni di esperienza ed un team di 3500 persone, che non tratta solo il mercato di telefonia. Tutttavia, per la sua natura di “analisi statistica” e di “sondaggio”, tutto può essere soggetto ad errori. Per questo è più importante valutare gli andamenti, piuttosto che le percentuali nude e crude. La stessa percentuale deve essere valutata attentamente considerando il mercato che si va ad analizzare, essendo suddiviso in paesi.

Proprio valutando questi andamenti si può notare che le vendite Android e Windows Phone sono generalmente piuttosto costanti, salvo qualche novità o assenza di dispositivi, con qualche aumento nel periodo natalizio, mentre quelle degli iPhone sono pesantemente periodiche, dovute al fatto che gli iPhone vengono principalmente acquistati appena escono, cioè a settembre. E ciò è visibile se guardiamo l’andamento di un anno da Gennaio 2014 a Gennaio 2015: si vede subito che da ottobre a dicembre vi è una diminuzione del market share di Windows Phone perché ci sono più dispositivi iOS in circolazione.

Image bb

L’altra cosa che si nota è la “discesa” del periodo primavera-estate del 2014 a causa della mancanza di dispositivi. Microsoft l’ha capito che i budget phone ci devono sempre essere e devono essere sempre nuovi, per mantenere e aumentare il market share. Confrontando invece i dati percentuali dei due mesi (gennaio 2014 e gennaio 2015) si nota che iOS è l’unico sistema operativo in crescita anche se rimane ancora sotto ai livelli del 2013 (21,9%) a discapito principalmente di Windows Phone. Questo è strano perché la maggior parte dei dispositivi Windows Phone è di fascia bassa, cioè con clientela non compatibile con quella degli iPhone. Quindi è improbabile che gli utenti Windows Phone stiano passando ad iOS, piuttosto è più plausibile che alcune quote di Windows Phone siano passate agli Android di fascia bassa e che alcune quote dei top di gamma Android siano passati al nuovo iPhone 6. Oppure nessuno è passato ad altri sistemi operativi, semplicemente ci sono state più vendite globali di un sistema operativo rispetto all’altro, fatto che ha modificato il market share.

Come vedete è piuttosto difficile (e spesso inutile) valutare i meri numeri. L’andamento invece ci dice che Windows Phone purtroppo in questo ultimo anno ha perso quote, gli utenti hanno sofferto questo “passaggio di proprietà” e speriamo che ora si riprenda. Corsi e ricorsi storici dunque, ma niente di particolarmente nuovo sotto il Sole, la lotta tra i sistemi operativi continua vedendo consolidato il “triangolo” di OS che complessivamente mietono il 98,1% del mercato italiano, lasciando briciole agli altri.

Conclusa la situazione in Italia, vediamo qual è quella al di là delle Alpi, dando uno sguardo alla variazione mensile negli stati europei monitorati da Kantar:

Image cc

Anche qui vediamo che Windows phone sembra in crescita ovunque, ad eccezione della Spagna noto paese filo-Android e refrattario a Windows Phone, con quote tutto sommato non basse. Tuttavia se vediamo il confronto con gennaio 2014 e quindi ad un anno fa, la situazione è leggermente diversa confermando l’andamento del calo delle quote di mercato come in Italia. C’è un calo consistente anche in Inghilterra, ma una crescita in Germania e Francia. Un mercato ondeggiante e ridondante, sintomo che la situazione tra sistemi operativi è stabile, senza colpi di scena.

Image dd

Per quanto riguarda invece gli altri stati extra europei, su base mensile c’è da segnalare una crescita del +0,5% per gli USA che è importante, essendo la casa-madre del sistema operativo, anche se la quota di market share rimane piuttosto bassa (4,3%). Su base annuale, invece, si conferma di nuovo a livello mondiale il trend negativo, con la sola eccezione dell’Australia con un +3,6%.

Dopo tutti questi numeri che ci fanno girare la testa, per gli amanti delle statistiche, possiamo concludere che Windows Phone ha ormai assestato il colpo di iOS. Si è rialzato in piedi, sembra, ma dovremo aspettare qualche mese per delineare meglio il quadro marketing con il nuovo brand Microsoft che si affaccia coi suoi nuovi dispositivi. Vedremo che effetto avranno sui mercati, soprattutto sul nostro, e se potrà segnare l’inizio di una nuova crescita.

Articolo precedenteArticolo successivo
Francesco Tili
When you change the way you see the world, you'll change the world you see - S. Nadella
  • Giu88

    Voglio i dati del prossimo mese con le vendite del 435 e 532..?

  • M_90® ????⚡??

    speriamo vada meglio quest’anno.

  • Nicol F

    Convincere gli amici a passare a Windows Phone ma sono i venditori nei negozi a imporre.
    A un mio amico che non conosce poco la tecnologia voleva un Nokia da regalare a suamoglie e invece perché Primo Smartphone gli anno consigliato un Samsung(Android)…Continuo a dire che ci sono logiche di accordi commerciali con i grandi distribuzione

    • Questo è sempre nei miei pensieri infatti.. speriamo che la situazione cambi, quando sempre più gente capirà la potenzialità di Windows ;-)

      • Federico

        Attualmente non avere un desktop Windows è impensabile per qualsiasi azienda, perfino Apple al suo interno utilizza macchine con OS Microsoft.
        Anche i privati più accaniti verso gli altri sistemi operativi in casa hanno tutti almeno una macchina Win, e chi lo nega mente spudoratamente.
        Quando la transizione a Win 10 sarà completa, gli Store saranno completamente unificati e buona parte del software sarà stata portata nel nuovo ambiente, lo stesso capiterà con i dispositivi mobili.
        Ciò non significa che gli altri sistemi operativi verranno abbandonati, ma semplicemente che ciascuno di noi avrà *anche* un terminale mobile Windows.

    • Marocco2

      MS deve produrre molti più telefoni di quanto stia facendo Samsung ora, altrimenti non cambierà nulla.

      • Nooooooo basta, son già troppi… a Windows Phone serve solo una cosa: diffondersi per invogliare gli sviluppatori ad investire ancora di più sulle app. Windows 10 promette grandi cose a livello di sistema operativo, ci sarà ben poco “da lamentarsi” in quanto a funzioni base (non avrà mai tutte tutte le cavolate che ci sono su android tipo la marea di cose che mettono sui galaxy e che poi non usa nessuno: Windows deve rimanere ordinato e semplice, pur nella sua completezza). Ma servono le app: facebook, twitter e instagram devono essere identiche (van già bene ora ma la gente se non può cambiare copertina su facebook muore…). Più si diffonde, più arrivano app. Un buon marketing e vedrai come la gente passa a WP. Se il top di gamma con W10 che arriverà in autunno sarà davvero completo allora non ci son cazzi… fascia bassa per la diffusione e top di gamma che traina per la sua figosità (anche Samsung non vende solo top di gamma… per ogni S5 venduto ci sono 50 galaxy turbo next gelatoalcioccolatodolceunposalato)

  • Con Windows 10 le cose cambieranno… Lo so che lo dicono tutti, però sul serio, se pensate al fatto che la Microsoft sta facendo pesantemente pubblicità con i suoi dispositivi (in TV ho sempre e solo visto pubblicità di Apple e Samsung, ma recentemente ho visto la pubblicità del 535), ha presentato i 640 che sembrano davvero dispositivi fenomenali per il prezzo che hanno e, infine, che Windows 10 sembra l’incarnazione più matura di Windows (Phone) 8.1 e sarà il cuore di un nuovo flagship, si spera serio, ci sono davvero delle ottime premesse. Credo che a fine di quest’anno ne vedremo delle belle… Questo sarà l’anno di Windows 10, dei visori e degli smartwatch!

  • ciccnus

    Android wp ios… Il 95% degli utenti nn sa cosa significhi.. Basta che il telefono sia bello e ci sia facebook…

    • Non sanno cosa significhi ma c’è qualcosa di peggio: vanno per sentito dire. La gente ti chiede: “ma il lumia è android?”.