Telegram Messenger Beta si aggiorna alla versione 1.1.3.51: integrazione con l’hub contatti e qualche altra novità

A poco più di una settimana dall’ultimo aggiornamento Telegram Messenger Beta, torna a far parlare di sé, con un update che ne migliora l’integrazione con il sistema. Il software si porta alla versione 1.1.3.51, raggiungendo un nuovo stadio di maturazione.

Ad essere protagonista in questo caso è l’hub contatti in cui l’applicazione è ora perfettamente integrata: visualizzando un contatto dall’hub di Windows Phone è ora possibile aprire la conversazione con quest’ultimo tramite un semplice tap (come già avviene ad esempio con Skype). Sempre in questo senso giunge un’ulteriore novità: i link “telegram.me/nomeutente” ora aprono una chat all’interno del client con l’utente a cui si riferiscono.

wp_ss_20141204_0002
wp_ss_20141204_0001

Al di là di questa coppia di feature si registrano miglioramenti nel supporto al background della chat, un fix relativo timer di autodistruzione e un altro inerente alla tastiera emoji sugli schermi Full-HD. Pacchetto meno ricco rispetto al precedente, ma comunque significativo. Telegram Messenger Beta sta facendo passi da gigante, con una riserva di feature in grado di sfidare (e in molti casi superare) la rivale WhatsApp (si veda in questo caso l’integrazione con l’hub, non presente su quest’ultima come si può vedere dalla lista delle social app compatibili).

Cosa manca ancora? Una base d’untenza più ampia e solida per far crescere questa realtà che si sta rendendo sempre più completa di giorno in giorno. Noi della redazione l’abbiamo scelta come piattaforma di comunicazione interna, grazie anche alla possibilità di inviare tutti i tipi di file (anche senza compressioni) e alla presenza del client per PC che le conferisce una praticità d’uso superiore alle concorrenti, garantendoci un livello di produttività elevato sia da fisso che in mobilità. Voi quale preferite?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Mancano ancora alcuni dettagli presenti sulla concorrenza, ma roba da poco che arriverà sicuramente a breve (basta vedere con che passione stanno aggiornando nonostante siano partiti molto dopo). Tra l’altro nessuna versione è fatta da Telegram stessa, da quel che ho capito sono tutti “indipendenti” e Telegram sceglie a quale dare, per ogni piattaforma, il titolo ufficiale.