Telegram Messenger Beta si aggiorna alla versione 1.1.4.0: chat segrete e custom sound

Dopo una meritata pausa nel periodo delle festività, Telegram Messenger Beta torna a far parlare di sé con l’ormai consueto aggiornamento del martedì. Questa volta si passa alla versione 1.1.4.0 con una serie di funzionalità e di miglioramenti degni di nota.

Come ormai saprete tra le killer feature dell’applicazione (ovvero tra le funzionalità che la distinguono dalla massa) ci sono le chat segrete che ci consentono di messaggiare garantendo la privacy nostra e dei nostri interlocutori. Ebbene, questa funzione è stata completamente riscritta ed è stata integrata la possibilità di visualizzare le immagini condivise tenendo premuto su di esse quando il timer di auto-distruzione è impostato su un tempo breve. A questo proposito aggiungo che ora funziona perfettamente la feature che avvisa l’utente se l’interlocutore sta facendo degli screenshot alla conversazione, cosa che nelle precedenti versioni presentava qualche problema.

wp_ss_20150106_0003

Con la nuova versione sono state inoltre ampliate le possibilità di personalizzazione. È infatti ora possibile scegliere un suono personalizzato per le nostre notifiche, in modo tale da distinguere i messaggi che ci arrivano tramite Telegram da quelli che ci giungono da altre fonti: una funzionalità non solo gradevole, ma utile nell’utilizzo quotidiano.

wp_ss_20150106_0006

Seguono i consueti miglioramenti come la massimizzazione della velocità di apertura (sarebbe carino se anche gli sviluppatori di WhatsApp migliorassero questo aspetto, la lentezza nell’apertura della loro app risulta davvero snervante in certe situazioni) che ora è assimilabile a quella che hanno le app di sistema. Ottimizzate inoltre le animazioni quando si visualizzano le immagini (con l’aggiunta della modalità a schermo intero) e la dimensione dei caratteri per gli schermi Full-HD. Non mancano un paio di bugfix come quello nella riproduzione delle GIF e quello relativo ad un problema che sorgeva selezionando ed eliminando messaggi multipli nelle chat segrete.

wp_ss_20150106_0005

Altro da aggiungere? No, se non i soliti complimenti ai developer per la cura con cui stanno trattando la nostra piattaforma. Ogni settimana c’è un nuovo aggiornamento che ci attende e che rende sempre più solida una app che, seppur ufficialmente in beta, risulta più rapida e funzionale delle concorrenti in versione stabile. Il suo problema? La diffusione, ma noi appassionati di Windows Phone siamo già abituati a questo aspetto, no? Speriamo vivamente che cresca nel tempo perché se lo merita, ma la palla, come sempre in questi casi, è tra le mani degli utenti.

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates