Telegram si aggiorna con importanti novità

Il nostro client di messaggistica preferito, Telegram, si aggiorna alla  v1.10 introducendo le novità apparse un paio di settimane fa (anche meno) sulle versioni iOS e Android.

Nello specifico parliamo di:

  • Condivisione dei luoghi: ora potremo scegliere dalla lista il singolo punto di interesse (POI) e non solamente la posizione. Quindi se vi trovate in un bar, potete mandare il nome del bar e non solo le coordinate geografiche.
  • Didascalie foto: se inviate una foto potete aggiungere una didascalia che l’accompagna.
  • Notifiche intelligenti: lo sappiamo bene noi, se chatti da PC poi ti ritrovi notifiche anche su telefono e così via… han sistemato ed ora dovrebbe essere gestito in maniera più smart.
  • Anteprima link: molti più siti supportati.
  • Messaggi vocali con segnalino di ascolto: ora quando inviate un messaggio vocale vedrete un pallino che sparirà quando il messaggio vocale è stato ascoltato dal ricevente. Viceversa, quando ci verrà inviato, rimarrà il pallino finché non lo ascolteremo, in modo da comprendere facilmente quali messaggi abbiamo ascoltato e quali no.
  • Invitare nei gruppi tramite link: il moderatore del gruppo può creare un link tramite cui, chiunque ha Telegram, viene automaticamente aggiunto con un click (finché il moderatore lo mantiene “funzionante”, può anche revocarlo). Questa particolare funzione è stata fatta per “trasportare” facilmente i gruppi da altri servizi (vedi WhatsApp) senza dover aggiungere manualmente tutti i partecipanti: mandate un link su quei gruppi e con un click ci si ritrova tutti (fino a 200 persone) su Telegram “che è meglio” (Puffo Quattrocchi cit.)

Ho da bacchettare le dita allo sviluppatore: se fai il copia e incolla del changelog di Android, ricordati di cancellare le voci che non hai aggiunto, come quella della sezione separata per gli sticker (che, appunto, iOS e Windows Phone non hanno). Ma soprattutto: perché non aggiungerla? Penso che non ci siano gli stessi limiti di iOS su questo punto…

Inoltre, come ho già segnalato da mesi al servizio clienti, non ha ancora implementato l’ascolto dei messaggi vocali tramite capsula auricolare (cioè avvicinando il telefono all’orecchio in modo da non far sentire a chi ci circonda il messaggio).

Comunque Telegram ha tantissimi altri vantaggi che più volte vi abbiamo elencato: diffondete il verbo! Anche io 10 anni fa dicevo “non mi iscrivo su Facebook, tanto tutti i miei amici hanno MSN!”…

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • MattiaA7X

    Peccato per la mancata implementazione del “reparto” strickers. Comunque mi hanno detto che stanno lavorando o su un nuovo design (w10), o su una universal app, o entrambe. XD

  • Federico

    Io ce l’ho da sempre ma non ho nessuno con cui usarlo, alla fine il messaggio si manda/riceve invariabilmente tramite Whatsapp.
    Questo blog ha un gruppo?
    Comunque convengo sul fatto che ormai è diventato un bel prodotto.

    • noi abbiamo ben 2 gruppi, fissi, e in alcuni periodi anche di più, per organizzarci… il potersi mandare file, il poterlo usare REALMENTE su PC (whatsapp beta è una porcheria in confronto) fa sì che sia il nostro canale primario… inoltre va in base al numero, sì, ma puoi attivarlo su diversi telefoni: in questo modo a me la notifica arriva su tutti e tre i telefoni e non mi perdo nulla… ho convinto poi anche la mia ragazza ad usarlo e anche un paio di amiche… se mi impunto faccio cambiare tutti (o quanto meno, o mi scrivono su telegram o si attaccano)

      • Federico

        Contatti riportati in possesso di Telegram: 17
        Di questi 17 attivi nell’ultimo mese: 0 (zero).
        Davvero Mariano, al di là di questioni puramente ideologiche, che come sai non comprendo, qual è l’utilità di un sistema di messaggistica che non usa praticamente nessuno? e ancora, perché dovrei impegnarmi per la sua diffusione? posso capire WeChat, che è veramente molto potente e flessibile, ma Telegram… perché?

        • Chat di gruppo fino a 200 persone, tag e risposte (una manna nelle chat di gruppo), possibilità di inviare file anche molto pesanti… oltre alle cose che ha anche WhatsApp… possibilità di usare le chat su dispositivi diversi e saranno sempre sincronizzate, inoltre non perderai mai le tue chat e nemmeno ciò che ti invii perché è tutto salvato e criptato in cloud… insomma, resetti tranquillamente e ritrovi tutto… possibilità di usare chat segrete dove non rimane nulla né di quel che scrivi, né di quel che invii… (a meno di screenshot ma comunque avvisa se è stato fatto). Per questo bisogna impegnarsi per diffonderlo… e tra l’altro non costa nemmeno 89cent all’anno come WhatsApp ma è realmente completamente gratuito….

          • Federico

            Madonna mia, 89 centesini all’anno (che fra l’altro non si pagano mai)… c’è da andare falliti!!! hehehe.
            Mariano OK, fantastico.
            Ma allora spiegami perchè non WeChat, decisamente più potente, flessibile e di gran lunga più diffuso (e quindi utile).
            Torno a ripetere, al di là della simpatia personale verso lo sviluppatore, perchè impegnarsi a diffondere un’ennesima piattaforma di messaging che in fin dei conti non ha proprio nulla di particolare?
            Io mi impegno parecchio su WeChat perchè consente ottime chiamate Audio/Video e la usano in molti, quindi ha un reale valore aggiunto rispetto a Whatsapp, che comunque resta indispensabile se non si vuol essere tagliati fuori dal mondo, ma di Telegram proprio non comprendo l’utilità.

          • perché non manda file di qualsiasi tipo e di grandi dimensioni, non ha le chat con risposta o tag (in modo da silenziarle ma ricevere notifiche quando c’è qualcosa di realmente rivolto a noi), perché non ha le chat segrete (mi pare che abbia il client PC, o forse no… ma nel caso sarebbe solo un vantaggio rispetto WhatsApp, non rispetto a Telegram), ha le chiamate audio e video. Diciamo WeChat 1-Telegram 3?

          • Federico

            A tuo avviso nell’impiego comune il poter inviare files di qualsiasi dimensione vale quanto il supportare le chiamate A/V? dai, non scherziamo.
            I files di grandi dimensioni è comune inviarli tramite email, strumento di gran lunga preferibile alle chat per questo tipo di impiego.
            Il valore aggiunto di WeChat rispetto a Whatsapp è nel supporto alle videochiamate ed all’associazione dei contatti tramite username.
            Sono queste due cose a contare sul serio. E’ più corretto dire che WeChat batte Telegram 2-1.
            Se poi ci metti il VERO discrimine per una piattaforma di messaging, che è la diffusione, WeChat polverizza Telegram.
            Chi ha WeChat lo usa, chi prova Telegram dopo un mese si rompe l’anima e smette di aprirlo.

  • Luca Munerati

    Cavolo sto notando sempre di più che telegram é migliore di whatsapp, anche dal fatto che l’app ha sempre più aggiornamenti

  • Chiara

    Manca una cosa, che, per quanto stupida, é comunque carina: poter scrivere il proprio stato (ora non mi fucilate per la cagata che ho scritto, vi prego XD )

  • Vi

    A me piacerebbe che implementassero piuttosto che la password per l’applicazione, per le singole chat, private o normali che siamo, e che si possa cancellare la cronologia della chat già dalla home cosa ora possibile solo con le chat segrete. Non so se queste funzioni ci sono già per gli altri OS