A breve uTorrent sarà eseguibile direttamente sul Web Browser

Uno dei più importanti client di File Sharing P2P sta per diventare un applicativo per Browser. Sto parlando di uTorrent.

Chi di voi non ha almeno una volta nella vita utilizzato uTorrent? Per chi non lo sapesse, si tratta di un client software di File-sharing P2P per BitTorrent. In parole povere, uTorrent è un software che permette il download di file con estensione .torrent, possibilmente “legali“, scambiati in una comunità di persone tramite il protocollo P2P (peer-to-peer).

uTorrent sbarca sul Web

Nel corso degli anni, anche grazie alla sua misera dimensione su disco, uTorrent è diventato uno dei più importanti client di BitTorrent del mondo raggiungendo la vetta di 150 milioni di utenti attivi al mese. Proprio per questa ragione, il team di BitTorrent ha pensato di fare un bel regalo ai propri utenti, integrando questo client in un sito web e rendendolo disponibile da tutti su tutti i sistemi operativi.

Questa notizia ci viene comunicata dal blog Torrentfreak, dove possiamo leggere le parole di Bram Cohen, fondatore di BitTorrent:

Il piano è quello di consolidare il servizio e concentrarsi sui ricavi. Abbiamo una grande quantità di competenze che possiamo sfruttare per introdurre dei servizi pubblicitari nel client, nonostante sia un lavoro duro da fare. Quindi, per far ciò, dobbiamo estendere il servizio portandolo anche su altre piattaforme [..] Stiamo anche prendendo in considerazione l’opportunità di “svecchiare” la nostra esperienza utente. Pertanto, da un punto di vista del prodotto, la nuova versione di uTorrent verrà eseguita direttamente nel browser predefinito dell’utente. Ciò renderà migliore l’esperienza d’uso per gli utenti.

Nonostante non abbia fatto una traduzione proprio letterale, le idee di Cohen e del team di sviluppo di uTorrent sono abbastanza chiare: creare una nuova versione del client, renderla eseguibile sul browser ed introdurre pubblicità di miglior qualità nel client.

uTorrent Insider (?)

Proprio come fa Microsoft coi suoi Insider, il team di BitTorrent ha iniziato il rilascio di una RTM di questo servizio ad un numero limitato di persone per conoscere i loro pareri:

Abbiamo iniziato a distribuirlo ad un numero limitato di utenti e gli stiamo chiedendo di inviarci dei feedback per assicurarci che le persone siano soddisfatte prima di rimetterlo a tutti.

Disponibilità

Bran Cohen non ha ancora prefissato una data per il rilascio ufficiale di questo servizio e non è neanche certo che arriverà per tutti. Tutto dipenderà dai risultati dei feedback di cui vi ho parlato poco fa. Voi siete fra i 150 milioni di utenti attivi su uTorrent? Diteci cosa ne pensate!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Perrone
Una macchina può fare il lavoro di cinquanta uomini ordinari, ma nessuna macchina può fare il lavoro di un uomo straordinario.
  • Stefano

    Ma poi necessiterà che teniamo il browser aperto per tutte le ore del download, e come minimo non si potrà interrompere per spegnere il pc

    • Alessandro Perrone

      Giá…

      • Ah tanto io vado avanti con Torch: Basato su Chrome (avrei preferito Edge per “utilizzo”), ti accelera i download (ed eccome) e ti fa anche da client per torrent. Che vuoi di più? (forse che l’antivirus non lo indichi come falso positivo…)

        • Non voglio virus sul pc, grazie

          • Non è un virus, è un falso positivo

          • chrome è un virus

          • Inviasubito

            HAHAHA Condivido ??

          • poi con Edge che è già precaricato di sistema da CU usare i browser alternativi praticamente ormai non ha quasi più alcuna ragione giustificabile
            se non per prendere virus, a chi piace :D

          • Nessuna ragione??? Io i download li faccio tutti con Torch (Chrome portable non esiste neanche più sul mio pc da tanto è inutile) e con la mia linea da 4 mb di download mi scarico un pacchetto da 500 mb in 20 minuti. Di poco, manco i torrent vanno così veloci.
            Edge è comodissimo, ma i download. Torch vince solo per quello.

          • Luca Serri

            Le ragioni possono esserci, per esempio i preferiti sincronizzati anche su Linux e/o Android, oppure certi componenti aggiuntivi che mancano in Edge (o sono fatti meno bene).

          • si, insomma, ragioni quasi più uniche che rare..

          • Luca Serri

            Mica tanto, visto che l’80% degli utenti ha Android e quindi può trovar comodo avere i preferiti sincronizzati.

          • conosco le quote di mercato a sboccio, ma sincronizzare i preferiti tra telefoni e pc è una funzione “poco gettonata”

            abbiamo visto che purtroppo l’integrazione pc-telefono è apprezzata da pochissimi
            altrimenti WM avrebbe uno share molto più alto

          • Condivido: Mi piaceva molto la caratteristica “riprendi le pagine di Internet Explorer su telefono”. Ma pazienza, ormai è andata. Stava anche molto bene con l’integrazione che ha adesso Cortana con le notifiche condivise col PC.

          • Luca Serri

            Io vedo diversi amici e conoscenti che usano Chrome su mobile perché ce l’hanno anche su PC e possono avere i preferiti sincronizzati. Explorer non lo usa quasi nessuno perché ha una cattiva fama (che in passato era ampiamente meritata), e anche Edge non è troppo utilizzato, mentre Chrome spopola.

          • il mondo è pieno di matti e masochisti purtroppo, si sa…
            Explorer 11 prima dell’arrivo di Edge era il miglior browser al mondo
            poi che la gente deliri in informatica quello è un altro discorso

          • Luca Serri

            Non capisco perché te la prendi tanto con chi ha un utilizzo diverso dal tuo. IE10 e IE11 come Edge sono ottimi browser, ma ognuno è libero di fare come crede.

          • Ma chi se la prende?
            Dico solo che ha poco senso
            E’ preistoria informatica usata da smanettoni, cantinari e analfabeta informatici
            .

          • Luca Serri

            E l’hai appena ribadito. Ma non ce la fai proprio ad accettare chi usa prodotti diversi dai tuoi?

          • Sei libero di pensarla come vuoi…

    • Infatti bella cavolata…
      Io uso Torrex pro

      • 000

        Perché cavolata?non è uguale tener aperto il browser o tener aperto il software?

        • perché di solito un browser aperto è molto poco pratico rispetto ad un’app in background (senza contare le maggiori risorse utilizzate dal browser rispetto all’app, di sicuro da aborti come chrome o ffox)

          • 000

            ci sono browser leggeri, su una scheda apri il sito e poi lo metti ad icona…insomma non credo impatti tantissimo…

          • impattano impattano, senza parlare poi della sicurezza che edge escluso sono tutti dei colabrodi

      • Hai Torrex Pro? Anche tu con le offerte di MyAppFree {è_è}

    • 000

      Non ho tanto capito la considerazione… Nel senso che comunque ora hai il software aperto che gira e usa risorse… Non vedo la differenza…per il discorso di mettere in pausa/interrompere penso che se fanno un client con login forse si può recuperare il punto di download.

      • Mmmmm per me questo è un voler fare di un client torrent, un sito come Mega… Ok che non devi installarti il programma, ma al prezzo di qualcosa che non è pensato per ciò e può dar problemi… Certo, lo facessero come Mega, comodo lo sarebbe, ma poi la non tracciabilità? Non è che possa venire compromessa? Sono tutte domande di cui non abbiamo ancora alcuna risposta a quanto mi sembra.

        Ci riusciranno i nostri impavidi eroi?

        • 000

          Speriamo….

        • Luca Serri

          Se ti preoccupi della tracciabilità delle tue azioni dovresti eliminare la connessione internet.

          • A me non frega della non tracciabilità anche se male non può non fare, ma qui si tratta di torrent: File pensati al fine di non essere tracciabili e di usare il peer to peer. Metto in conto questa cosa nei problemi degli sviluppatori, non degli utenti: All’utente medio gli frega di scaricare tranquillamente nel modo più semplice e di trovare il file senza andare su siti Nord coreani.

          • Luca Serri

            Ma quindi, tolto l’utente medio visto che non gliene frega nulla, a chi serve scaricare tramite P2P in modo “anonimo”? C’è una categoria di utenti che ne necessita o che comunque lo trova comodo?

  • 000

    Vi vedo scettici, ma invece io sono favorevole a tutto ciò che gira online purché sia fatto bene.
    Anzi magari più webapp!

  • ILCONDOTTIERO

    Se fanno in utorrent una webapp in html convertirla in app universale per Windows ci si impiega mezzo secondo al massimo , sarebbe un gioco da ragazzi , oppure compilarla per il background e servizi richiederebbe pochissimo tempo .

    • Saranno i soliti developer ms-haters as usual…
      Haters un po’ come tanti blog