Vendite di Lumia e Surface in crescita su base annuale, ma profitti in calo

Come ogni azienda, anche Microsoft periodicamente deve fare i conti con spese e profitti. I dati ufficiali divulgati in questi giorni mostrano uno scenario piuttosto frammentato e contradditorio, a cui solo Windows 10 potrà dare una volta significativa. Ma andiamo con ordine.

Nel corso del Q3 2015 (ovvero gennaio, febbraio e marzo 2015), Microsoft ha registrato un fatturato pari a 21.7 miliardi di dollari e un utile netto di 4.98 miliardi di dollari, dati in calo rispetto al trimestre precedente in cui la casa di Redmond fatturava 26.5 miliardi di dollari con utili di 5.8 miliardi di dollari. Note positive se si osserva lo stesso periodo dell’anno precedente, in cui c’è stata una crescita del 6%, ma negative sull’utile netto, in discesa del 12% a causa in parte delle spese di integrazione e ristrutturazione della divisione mobile di Nokia (190 milioni di dollari). Com’è andata nelle singole divisioni?

Q315

Microsoft ha venduto 8.6 milioni di Lumia, il 18% in più su base annuale, ma 1.9 milioni in meno rispetto al Q2 2015 con un calo del fatturato pari al 16% dato che per ora si sono visti solo nuovi modelli di fascia bassa. La gamma Surface ha generato un fatturato di 713 milioni di dollari, con un incremento del 44% rispetto allo scorso anno, ma con un calo di circa 400 milioni di dollari se rapportiamo i dati con il trimestre fiscale precedente.

Cattive notizie sul fronte del gaming: 1.6 milioni di Xbox vendute (tra Xbox 360 e Xbox One) contro i 2 milioni di unità vendute nel Q3 2014, con un calo del fatturato del 24%. Pur non sapendo con esattezza a quale delle due console attribuire meriti o colpe è probabile che si stiano ancora pagando gli errori strategici iniziali nella commercializzazione del modello più recente. Brutto periodo anche per il settore OEM che continua a mostrare un segno “meno”, con un calo del 22%.

Surface-Pro-3

In discesa del 41% il fatturato di Office, in favore dell’offerta Office 365, verso la quale Microsoft è riuscita a far migrare 12.4 milioni di utenti. Il fatturato del settore “cloud” dell’azienda continua a registrare risultati più che positivi: si registra infatti un incremento del 106% su base annuale del fatturato di prodotti come Azure, Dynamics CRM e Office 365.

Questo periodo è un “limbo” per Microsoft che vedrà risalire fatturato e utili dei suoi settori “non cloud” solo se riuscirà a fare breccia con Windows 10 e a convincere il mercato e i consumatori  con strategie di marketing  efficaci ed una rinnovata gamma di prodotti di fascia alta capaci di incantare gli utenti a 360 gradi e di generare un’eco non indifferente tra i mass media e le grandi aziende. La curiosità non manca e in questo senso speriamo di vedere grosse (e grasse) novità nel corso dell’ormai prossima conferenza “BUILD” che inizierà il prossimo 29 aprile.

Secondo voi su cosa dovrebbe puntare l’azienda di Redmond per spingere al massimo il nuovo sistema operativo ed evitare errori di lancio?

FONTE: TheVerge, Microsoft

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Non credo che il confronto con il trimestre precedente sia valida in fin dei conti si trattava del periodo natalizio. Sono anche molto contento del risultato di Office 365. L’unica cosa che mi tiene ancora lontano dal sottoscrivere un abbonamento Office 365 e l’impossibilità di costruirsi un pacchetto e di avere quindi un prezzo flessibile: Mi piacerebbe per esempio poter crearmi il mio office 365 con word excel soltanto e pagare il giusto! É una critica che muovo anche e soprattutto ad Adobe… Ma qui parlarne sarebbe Ot.

    • Per quanto possa concordare con la possibilità di poter scegliere quali servizi includere e quali no, beh dai in fondo la versione personal si trova a prezzi abbastanza bassa, anche sotto le 30 €.
      Poi con la versione Home, basta dividersi le spese in 5 e verrebbe a costare 20 € l’anno (se lo si compra a prezzo pieno, altrimenti anche la Home la si trova sotto i 70 €).
      Dopo tutto Office 365 è come un menu degustazione in un ristorante: il prezzo è fisso e basso perché il menu è quello, se vuoi ordinare alla carta il prezzo aumenta…

  • lore_rock

    Ok adesso i commenti sembrano funzionare in questo articolo, prima mi crashava l’app (beta). Microsoft a bisogno di creare un software e hardware perfetto…in pratica non possono tralasciare nulla in w10 e devono mantenere le alte aspettative sui prossimi lumia top gamma e surface. Sono i top gamma a fare i profitti maggiori, ma perché siano interessante oltre a hardware all’ultimo grido (quindi niente “oltre il fullhd non serve” o “Windows phone gira bene anche con 512mb di ram”) serve anche un software potente e servizi all’altezza.
    In più aggiungo che devono aggredire il mercato degli internet of things, poi io se fossi in loro rilascerei un Windows gratuito per contrastare Linux, non per forza completo ma che permetta di accedere allo store im modo da incentivare i download e quindi gli sviluppatori.

    Ps: Ho notato che con commenti lunghi nella nuova app a un certo punto il testo va piu im basso dello schermo senza quindi possibilità di vedere e correggere quello che abbiamo scritto. Anche il tasto di invio tende a sparire…infatti ho terminato il commento sull’applicazione di disqus. In più sarebbe gradito poter editare il commento direttamente dall’app

    • Grazie per la segnalazione, vediamo che si può fare.

      • TheVexed

        anche a me ha crashato swippando nei commenti di questa notizia un paio di volte, poi è andata.

  • lore_rock

    Ah…in più mi piacerebbe ci fosse della valutazione dell’usato….io ho un surface pro e vorrei un pro 3 ma essendo il primo praticamente invendibile non mi voglio caricare di una spesa cosi grossa

  • tufce

    Ma non prendono mai in considerazione i computer?

    • No, cioè, al massimo contano quante licenze di Windows hanno venduto… l’unico PC che vende Microsoft è il Surface…

  • Marco Cavina

    Hanno troppa roba a mezzo secondo me ?

    Secondo me bastano tre versioni di tutto (bassa, media, alta) e fine! Basta con tutti sti mezzucci. Microsoft ormai é sul campo da un sacco no?

    Sono sufficienti tre varianti. Il resto é noia. Se voglio incasinarmi in una giungla passo ad android no?

    • Luca Serri

      Però con tanti modelli si soddisfano più utenti e più fasce di prezzo. Secondo me basterebbero 540, 640, 740, 840, 940 con eventuali varianti XL, ma se Microsoft ha fatto così immagino che ci abbiano ragionato per bene altrimenti non sarebbero dove sono ora ;)

      • Marco Cavina

        Ah sisi … Anche Apple non sarebbe … Dov’è adesso hahaha

  • TheVexed

    – veri lumia top gamma, con delle chicche (es: scocca completamente in alluminio, fotocamere da pavura, rilevatore dati biometrici… magari con qualcosa di nuovo perché alla fine la concorrenza già ha queste feature, camera a parte)
    – riempire comunque tutte le fasce di prezzo con terminali decenti (dimenticarsi del 535 e rimpiazzarlo col 540 è stata alla fine la scelta migliore)
    – incentivare sviluppo app per il suo ecosistema (vedi intervista della venetasoft o tutti i dev che rimuovono le app)
    – marketing decente (basta decente non eccelso, perché al momento siamo messi male). Ho lo strano presentimento infatti che rivederemo la pubblicità del 930 per il 940, oppure il tizio del 630 che lo tiene al contrario… -.-”

    Questi sono solamente i primi passi e quelli che mi hanno fatto saltare prima l’embolo!

    EDIT: mi ero dimenticato di office, dove secondo me si stanno muovendo bene; sui surface mi aspettavo un prezzo più accessibile rispetto ai pro soprattutto per maggior diffusione fuori dagli USA.

  • Paolo

    Secondo me per poter far successo w10 chi metterà un bel po’, soprattutto sul guadagno dato che sarà gratis(forse) fino a fine anno.

    Spero che l’attesa dei top di gamma sia un ritardo per una chissà che idea del gruppo research da metterci sú, questo touch 3D ancora sta lì!

    Ps. Volevo suggerire un idea allo staff se può interessare…
    Che ne pensate se si cerca di fare una liste di idee da mettere su uservoice e con l’appoggio di noi lettori la facciamo salire?
    Da soli e sparsi è difficile far leggere le idee,
    Per esempio come dice Giovanni, la possibilità di avere un piano personalizzato di office 365.

    • Considerando che la maggior parte delle licenze vengono vendute con i dispositivi e che per gli OEM non è affatto gratis (per i dispositivi con display maggiori di una certa dimensione), il fatturato non credo che ne risentirà più di tanto.
      Il “ritardo” (o presunto tale, non si tratta propriamente di un ritardo) del top di gamma, sarà dovuto semplicemente al fatto che hanno intenzione di commercializzarlo in concomitanza con il rilascio di W10.