Video hands-on di Acer Liquid M220 e dello smartband Liquid Leap+

Come già vi avevamo annunciato, Acer ha deciso di tornare nel settore Windows Phone con uno smartphone di fascia bassa. L’azienda non si è tuttavia limitata alla presentazione di un singolo device, ma ha deciso di raddoppiare la sua offerta in questo Mobile World Congress 2015, affiancando al suo Liquid M220, lo smartband Liquid Leap+.

WP_20150304_003

Abbiamo deciso di saperne di più e, approfittando della fiera, abbiamo messo mano in prima persona su questi due nuovi dispositivi che non mancano di riservare qualche sorpresa, soprattutto sul fronte dei prezzi.

Nel caso di Liquid M220 ci troviamo davanti ad uno smartphone dual- SIM con un display da 4″ (risoluzione 480 x 800 pixel), animato da un processore Qualcomm Snapdragon 200 (dual core da 1.2 Ghz) e da Windows Phone 8.1 Update 1 (aggiornabile in futuro a Windows 10). Soli 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna (espandibile fino a 32 GB tramite micro-SD) per un dispositivo low cost (si parla infatti di circa 80 euro) che non rinuncia ad una camera frontale da 2 MP ed una posteriore da 5 MP con flash LED. Rimuovendo la piacevole backcover (davvero buona come grip) abbiamo accesso alla batteria da 1300 mAh.

WP_20150304_006

Grazie ad una apposita app (disponibile non solo per Windows Phone) è possibile far comunicare tramite Bluetooth 4.0 lo smartphone con uno smartband dal prezzo davvero interessante (circa 80 euro) prodotto dalla Acer stessa. Si chiama Liquid Leap+ e consente di usufruire di una gran quantità di feature fitness e non, a disposizione dell’utente. È in grado infatti di contare i passi, le calorie bruciate, la distanza percorsa e di monitorare il nostro sonno (il tutto è visualizzabile sia dal device che dalla app dedicata), ma non mancano funzionalità come la visualizzazione delle notifiche e la gestione remota dei comandi per la riproduzione musicale che faranno comodo anche a chi non è appassionato di sport. Il dispositivo è caratterizzato da uno schermo OLED touchscreen da 1″ (attivabile con un triplo tap) e da un case inserito in un cinturino di plastica vellutata intercambiabile disponibile in una grande varietà di colori come il nero, il fucsia e il verde. Al momento non è disponibile un SDK per lo sviluppo di app di terze parti, che tuttavia è già in fase di lavorazione.

Volete saperne di più? Date un’occhiata ai nostri precedenti articoli su Liquid M220 e Liquid Leap+ e naturalmente al video correlato a questo post.

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • senzabenza

    Questo Smart band mi piace proprio tanto certo e’ da vedere l’eventuale usabilità e la durarata della batteria quindi confido un recesione per poter considerare un eventuale acquisto.bel video mariano complimenti

    • grazie! sono anche più bello del solito!

      • scherzo, è michele! :P

      • senzabenza

        Hahaha e’ vero mi sono confuso ? comunque siete dei grandi sia tu che tutto lo staff!