Vine è morto, viva Vine Camera! | Di loop e di Live

Fino alla Vine

Della chiusura di Vine per mano di Twitter ne abbiamo parlato non molto tempo fa. Un nuovo comunicato, invece, rassicura i viners più incalliti.

Vine, ha lavorato con i creatori dei mini-video per cercare una nuova soluzione che potesse mettere d’accordo gli utenti. Il servizio, dunque, non cesserà di esistere – come annunciato in precedenza – ma verrà “ridotto” ad applicazione.

Nasce Vine Camera

Si chiamerà Vine Camera e permetterà di registrare video, della classica durata di 6 secondi, che verranno riprodotti in loop. Gli stessi potranno essere salvati sul dispositivo o condivisi sul social network dell’uccellino. Inoltre i nostri follower su Vine, riceveranno una notifica che li indirizzerà al nostro account Twitter.

La società rassicura: i Vine continueranno ad esistere e potranno essere scaricati dal sito Vine.co o dall’applicazione.

Per non perdere nessuna novità su un social network che sembra davvero impegnarsi per rimanere a galla in un mare in tempesta, seguite l’account ufficiale su Twitter.

Il team di sviluppo, chiude il post con una nota che lascia intendere la gratitudine verso l’utenza e l’intenzione di proteggere i contenuti generati:

“Thank you for the culture that you have helped shape, and for the content you’ll continue to make everywhere. You make the world a funnier, weirder, richer, more beautiful place.”

Che sarebbe più o meno:

“Grazie per il movimento che avete aiutato a modellare e per i contenuti che continuerete a creare ovunque. Rendete il mondo un posto più divertente, più strano, più ricco e più bello.”

Aspettate, facciamo una brevissima riflessione:

Tutto questo coincide con l’arrivo dei video in diretta su Twitter, l'(ab)uso di live video su Facebook e l’annuncio di Instagram di volere cavalcare l’onda.

Sembra che quella dello streaming video sia una strada promettente per i social media e forse proprio per questo ognuno vuole giocare al meglio le sue carte.

Ad ogni modo, non è ancora chiaro per quale piattaforma sarà disponibile la novità annunciata dalla compagnia ma Windows dovrebbe essere tra quelle supportate.

Se vi va di lasciare un vostro parere, la sezione commenti è proprio qui sotto!

Keep loving!

Fonte: blog Vine

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.
  • Luca950

    Raga off topic primo cumulative update per una build creator del ramo fasta si chiama Cumulative update per Windows 10 version 1703 per sistemi x64(nel mio caso) build 14986 (KB3206309)