Wave Master si aggiorna alla v1.1.2.0

Wave Master è l’unica applicazione che ci permette di lavorare su più tracce sonore. Si aggiorna introducendo importanti novità.

Rispetto alla nostra recensione di qualche mese fa (QUI) sono state aggiunte quasi tutte le cose che avevamo messo nei “contro” rendendo l’applicazione più interessante a livello di funzioni secondo il nostro modesto parere.

In particolare il changelog riporta:

  • alcuni miglioramenti nell’interfaccia grafica
  • bugfix e prestazioni migliorate
  • salvataggio delle tracce su OneDrive
  • zoom della timeline (dalla lente di ingrandimento più o meno al centro, sulla destra)
  • nelle impostazioni è possibile abilitare la riproduzione in cuffia delle tracce già registrate mentre ne registriamo una ulteriore: fantastico!
  • nuovo strumento unisci
  • un nuovo cursore per spostare il punto da cui far partire la riproduzione
  • è ora possibile annullare strumenti, effetti e filtri premendo due colte il tasto indietro

Una delle funzioni che più mi piace è quella di sentire riprodurre le tracce in cuffia mentre ne registro una nuova, rendendo più semplice un’eventuale registrazione di canzoni (magari per creare una bozza da far sentire agli altri membri della vostra band).

Complimenti allo sviluppatore LorenzRox Software, che ringraziamo di averci segnalato l’aggiornamento (anche se ho l’applicazione aggiornata e quindi avevo visto l’update).

 

 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • Grazie a voi della review ?
    Lo zoom funziona così (almeno per il momento): in generale quando zoomi viene mantenuta la posizione centrale, se la visualizzazione si trova alle estremità della traccia lo zoom resta “ancorato” a quell’estremità.