Windows 10 Mobile continuerà ad essere supportato, parola di Joe Belfiore

Joe Belfiore, in un’intervista a Business Insider, dichiara che Windows 10 Mobile continuerà ad essere supportato.

Il tempo passa…

Il Build 2017 ha portato con se tante novità. In quest’evento, Microsoft è riuscita a spiegarci cosa ci sarà nel suo futuro, le novità che verranno introdotte nella realtà aumentata, un nuovo stile grafico per il suo sistema operativo e la relazione che accomuna il mondo Windows con quello mobile…attenzione, Windows con quello mobile, non Windows Mobile.

Durante quest’evento, molte novità sono girate intorno al maggior supporto dei terminali Android ed iOS nell’ecosistema Windows, vedi Cortana, Project Rome, Azure etc. La ragione di ciò è semplice: al giorno d’oggi le persone utilizzano molto di più gli smartphone che i computer. Microsoft ha sentito di dover dimostrare agli utenti iOS ed Android che Windows è il sistema operativo per loro, e non Linux o MacOS. Ma Windows Mobile? Partiamo qui con una bella riflessione.

Windows 10 Mobile sta e..non qui.

Immagino che molti di voi hanno ancora a mente il nostro articolo “Windows 10 Mobile sta per esalare il suo ultimo respiro?“…anzi ne sono certo. In quell’articolo avevamo scritto che un tweet preannunciava la fine di Windows 10 mobile; ma siamo sicuri che era quello il punto?

Il giorno dopo abbiamo pubblicato un nuovo articolo per chiarire la situazione. In quest’ultimo esponevamo le nostre opinioni sul futuro di questo sistema operativo per smartphone. Prima di continuare questa riflessione, partiamo con la notizia.

Windows Phone continuerà ad esistere

Recentemente, il famoso sito Web Business Insider ha pubblicato un’intervista fatta a Joe Belfiore. Quest’ultimo, da poco rientrato a Redmond, ha cercato di essere il più oggettivo ed ambiguo possibile, in perfetto stile Microsoft. Durante l’intervista, Joe afferma che (almeno secondo quanto ci viene comunicato):

Windows Phone continuerà ad essere supportato. […] Windows è una piattaforma che gestisce l’esperienza utente su più di un insieme di dispositivi. Ormai viviamo in un mondo molto diversificato.

Tralasciando l’aver indicato Windows 10 Mobile con il termine Windows Phone, è una delle prime interviste in cui non si dice che Windows è unico su tutti i dispositivi. Ok, è un dato irrilevante, ma ci tengo a farvi riflettere che a distanza del build di due anni fa le cose sono un po’ cambiate. Ai tempi Microsoft sperava che, grazie all’aiuto degli smartphone Windows 10 Mobile, l’OS sarebbe riuscito a raggiungere il traguardo dell’1 milione di dispositivi attivi entro il 2018, ma ciò difficilmente avverrà.

Windows c’è per tutti

Belfiore spiega che, proprio per il fatto che il mondo è vario, Windows si deve adeguare a tutti i dispositivi, che essi siano Android, iOS o Windows indifferentemente. Diciamocela tutta: adesso per Microsoft esiste solo Windows 10 PC; Windows on ARM e Windows 10 S sono tutte versioni dell’OS per PC applicate su diversi dispositivi (parlo di sistema, non di store). Di fronte a questa situazione, come si può vedere un futuro per Windows 10 Mobile, un OS esclusivo per smartphone? 

Si, “Windows Phone” continuerà ad essere supportato, ma difficilmente verranno introdotte novità. La speranza più viva, e quasi certa, è l’arrivo di un nuovo dispositivo mobile rivoluzionario, ma anche questo non avrà Windows 10 Mobile, bensì Windows on ARM. Parlando di WoA, ecco a voi la video dimostrazione registrata durante il build:

Windows on ARM e Windows Store

Adesso cambiamo un attimo i toni. Eccetto qualche piccola eccezione, il periodo che sta passando il Windows Store ultimamente è uno dei migliori di sempre. Nonostante la maggior parte della app in arrivo siano x64, possiamo ben credere che questa tendenza possa influenzare anche lo sviluppo per x86 ed ARM, basti vedere l’applicazione di RaiPlay.

Ipotizziamo adesso il “Surface Phone“. Questo dispositivo avrà le seguenti caratteristiche:

  • Windows on ARM;
  • Processore Qualcomm Snapdragon 835;
  • Poter installare solo le applicazioni presenti nel Windows Store;
  • Un qualcosa di rivoluzionario che ci lascerà senza parole.

Focalizziamoci sui primi due punti. Le applicazioni che sono arrivate in questi giorni, quali Spotify e iTunes, non potranno essere eseguite sul Surface Phone perchè x64 (e non x86).

Su questo dispositivo continueranno ad essere disponibili le applicazioni ARM, tuttora disponibili sui nostri smartphone Windows 10 Mobile, quali WhatsApp e Telegram. Surface Phone potrà sia far girare le applicazioni ARM che quelle x86. Quindi, se Microsoft riuscirà a creare hype dietro a questo dispositivo mobile come sta facendo per Project Scorpio, molti più sviluppatori potrebbero essere interessati a sviluppare le loro app per il SP ed indirettamente anche per i nostri smartphone attuali.

Conclusioni

É vero, tutte queste sono ipotesi, ma con un fondo di verità. Quello che voglio farvi capire è che, nonostante su Windows Mobile potrebbero non arrivare più novità ma solo aggiornamenti di sicurezza, ciò non implica che diventi un sistema operativo inutile. Le applicazioni continueranno a funzionare e, con molto probabilità, nell’attesa del Surface Phone, potrebbero anche arrivarne delle nuove.

É stata una lettura alquanto lunga eh? Beh, se siete arrivati fin qui vuol dire che avete compreso qual è il mio pensiero su Windows 10 Mobile. Io sono un Lover perchè credo che prima o poi Microsoft riuscirà a far risorgere il mobile, anche se adesso sembra tutto in una fase di stallo. Adesso voglio leggere i vostri pensieri nei commenti. Come vedete il settore mobile Microsoft da qui ad 1 anno? 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Perrone
Una macchina può fare il lavoro di cinquanta uomini ordinari, ma nessuna macchina può fare il lavoro di un uomo straordinario.