Windows 10 S potrebbe essere un problema per i browser alternativi

Il nuovo Windows 10 S ha destato tanta curiosità quanti dubbi. Quale sarà il più importante?

Presentato solamente pochi giorni fa, Windows 10 S si propone come una versione del sistema operativo di Microsoft dedicato agli studenti. Grazie al lavoro svolto da Microsoft, infatti, W10 S si presenta come un OS molto più leggero, liberato da cose che avrebbero reso l’esperienza più macchinosa per uno studente che non necessita di particolari funzionalità.

Oltre a tante curiosità, molto anche positive, riguardanti questa versione del sistema operativo, sono venuti a galla anche tutta una serie di dubbi. Tra i più importanti troviamo quello legato all’impossibilità di installare applicativi che non siano stati pubblicati all’interno del Windows Store.

Microsoft la definisce come una mossa destinata a proteggere l’utente finale, poiché così facendo non si rischierebbe di installare software dannoso che potrebbe compromettere l’esperienza d’uso del PC/Tablet. Gli applicativi pubblicati nello store, infatti, vengono controllati direttamente da Microsoft che ne garantisce la validità e la sicurezza nell’installazione e nella fruizione.

Andando ad analizzare meglio le condizioni d’uso del Windows Store, possiamo trovare due pezzi particolarmente interessanti riguardanti le app in generale ed i browser web:

10.2 Security

Your app must not jeopardize or compromise user security, or the security or functionality of the device, system or related systems.

____________________________

La vostra applicazione non deve mettere in pericolo la sicurezza degli utenti o compromettere o la sicurezza o la funzionalità del dispositivo, del sistema o dei sistemi correlati.

____________________________

10.2.1

Apps that browse the web must use the appropriate HTML and JavaScript engines provided by the Windows Platform.

____________________________

Le applicazioni per la navigazione web devono utilizzare solo motori appropriati JavaScript e HTML, forniti dalla piattaforma di Windows.

 

Ovviamente il browser predefinito e preinstallato sin dal primo avvio dell’OS è Microsoft EDGE, il quale si è dimostrato un ottimo Browser sin dalla sua introduzione e che vede un costante miglioramento grazie all’impegno dell’azienda.

In ogni caso, un utente che non volesse utilizzare EDGE si ritroverà a non poter utilizzare Browser alternativi se non quelli disponibili nel Windows Store. Ciò potrebbe comportare un limite.

Ma…

Malgrado questa cosa possa sembrare un limite, possiamo denotare due particolari molto importanti:

  • Google si trova impossibilitata a pubblicare il suo browser web così com’è sullo store. Le lamentele da parte di BigG ovviamente non sono mancate, ma il tutto ha un’aria al sapore di Windows Phone e tentativi di sabotaggio proprio da parte di BigG
  • Si fa chiara la mancata voglia di Google di ricompilare il proprio browser utilizzando gli strumenti messi a disposizione da Microsoft

Come risolvere, nel caso per l’utente questo potesse rivelarsi un problema?

La soluzione a questo dilemma, in realtà, è molto semplice. Assieme a Windows 10 S, Microsoft fornirà la possibilità agli utenti di aggiornare il proprio dispositivo alla versione completa dell’OS, passando quindi da W10 S a W10 Pro.

 

Fonte

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
  • A quanto pare dovrà tornare ad aggiornarla dopo anni di mancato servizio! Vedi cosa succede a lasciare le cose a metà cara Google? Ed ora io sono qui come un cane ad aspettare una versione decente per tablet. Lavora str***! Qui c’è gente che aspetta solo te pigrona! xD

    • ahah sinceramente credo che Google dovrebbe alzare le chiappette e compilare sto benedetto browser XD

    • bruno

      E sei stato delicato,io avrei detto di peggio.
      La cosa divertente e allo stesso tempo tragica é ,che ogni volta google annuncia una nuova versione di android, tutti li a sbavare e santificare google
      La cosa ridicola lo fanno per un os che rasenta l’indecenza.
      Ricordiamo il 7 che sta facendo impallare e anche peggio , tutto il mondo,un mese fa era mezzo ,ora tutto.
      Ahahhahahaa

  • bruno

    Ha sfondato in tutti i modi gli zebedei per andare contro il mobile di microsoft e ora quella mer.a di google si inalbera perché la microsoft pretende sul “suo” os che ogni browser usi i suoi “pacchetti”se vogliono esser messe sullo “suo”.
    Ma vaffa google e tutte le mer.e che gli danno ragione.
    Imparasse a fare os,prendendo solo esempio da Microsoft.
    Deve solo che fallire.

    • Standing ovation
      Concordo al 100%
      Quando ci vuole, ci vuole!

      • bruno

        la ringrazio buon uomo.
        tutti hanno la memoria corta,si sono già dimenticati della storia di youtube fatto da Microsoft e il comportamento scorretto di Google.
        Penosi.
        imparasse a programmare, che gli mancano le basi.

        • se avesse fatto microsoft una cosa del genere sarebbero già partite in quarta le autorità antitrust con mega-multe ecc..

          se lo fanno Google o apple le autorità antitrust (i soliti politici uomini corretti e onesti…..) si girano sempre dall’altra parte

          io non ho la memoria corta e cito anche gli altri casi simili: waze, songza e vevo

          • bruno

            Ti dimentichi anche la società che fa Pokemon go acquisita da Google e che non fara mai(chissà perché) l’app per w10m.
            Per me pokemon go é a livello di quell’altra mondezza chiamata snapchat.
            App per disadattati mentali,piu il secondo almeno il primo é un gioco.
            Ma per far capire il panorama completo ce le devo mettere in mezzo per forza
            A casa mia si chiama, ostracismo e concorrenza sleale commerciale in ambito mobile.
            Ma nessuno ne parla,solo il governo britannico(notizia di un anni fa) sta facendo qualcosa al riguardo mettendo sotto inchiesta google per concorrenza sleale in ambito mobile.

          • Vero, niantic

            Pensa te se ms togliesse minecraft ad android cosa succederebbe…
            Fossi ms minecraft lo renderei immediatamente un’esclusiva windows

            Poi voglio vedere gli antitrust cosa avrebbero da ridire visto che con apple (caso beatmusic) e google chiudono sempre un occhio

          • bruno

            Io lo farei soltanto per ios e w10m.
            Google rompe le palle?
            Bene smettila di fare ostracismo fai le tue app per w10m e fai Pokemon go e altri e “amici” come prima.
            Se fossi Microsoft, gli chiederei anche se volesse un po di ripetizioni di base per fare os.
            Android é veramente uno scandalo.
            Guarda la versione 7 ha fatto incazzare piu di mezzo mondo,lag,crash,riavvii.
            Praticamente android.
            Ahaahahahaha tristissimi.

          • vero, io pagherei Google con la loro stessa moneta
            MS con Minecraft che è uno dei “giochi” più famosi al mondo potrebbe benissimo permetterselo
            lo volete, benissimo niente piattaforme Google

            ma siamo sempre lì col conto
            se ms facesse una cosa del genere gli antitrust (che ovviamente non vedono mai cosa fanno google e apple) la massacrerebbero

  • Matteo

    Perché comprare un WS per poi passare a Wpro, avanti tutta con Windows S e chi vuole Google si compri un dispositivo Google

  • Io ho visto un miracolo, la gente che usa edge sui pc… E non perché e’ precaricato, ma per la velocità
    Mai visto prima, i browser alternativi ormai su pc sono una cosa che piano piano andranno a scemare

    • Doctor Spadus

      Io uso Firefox. Edge mi fa caxare

      • Secondo me non sai nemmeno di cosa stai parlando

        Perché con firefox sembra di tornare a 20 anni fa le rare volte che lo uso, senza parlare delle prestazioni di rendering che fanno pena, della stabilità che fa ridere e dei problemi di compatibilità con diversi siti e servizi

        • Doctor Spadus

          So benissimo di cosa sto parlando. Io non torno indietro di 20 anni. Sono solo gusti. A me Edge fa schifo e non lo uso perché non mi piace. Sono libero di usare quello che voglio e non di chiedere il permesso a te o qualche blogger.

          • non stiamo parlando se a me piace la camicia di colore verde o ad un altro piace la camicia di colore blu…

            qui stiamo parlando di un browser anacronistico (firefox) e di un nuovo prodotto di ottima qualità

            non è una questione di colori della camicia o di jeans all’ultima moda…

            usare firefox nel 2017 è autolesionismo, chiaro, ognuno è libero di fare quello che vuole anche installare software spazzatura sul proprio pc, basta che poi non si lamenta se funziona male

          • Doctor Spadus

            i GUSTI SONO GUSTI. La qualità di Edge? Non tocchiamo questo tasto.
            Ma poi, tu che cajo vuoi da me? Io uso quel che mi pare. Quello che tu pensi è un problema tuo. Non mi rispondere. Non mi interessano queste cose.
            Ciao, buon Windows 10.

          • non sai di cosa stai parlando
            i give up, torna pure ai tuoi dinosauri informatici

          • Doctor Spadus

            Senti bambinetto anglofono torna a giocare col daitan, razza di presuntuoso arrogante saccente prepotente.

          • Se non ti interessa quello che dicono gli altri, neanche dovresti commentare perché non c’è ragione che agli altri freghi dei tuoi gusti personali.

          • Doctor Spadus

            E’ arrivato il pirla di turno. Io esprimo un’opinione e un gusto personale e vengo giudicato. OOOOO!!! Stiamo scherzando??

          • Primo, il pirla sei tu. Io non ho offeso e tu sei un gran maleducato. Secondo, se esprimi la tua opinione anche gli altri hanno il diritto di esprimerla, altrimenti scrivi un bel blog così puoi diffondere la tua opinione senza che qualcuno possa rispondere.

          • Doctor Spadus

            E’ arrivato il pirla di turno. Io esprimo un’opinione e un gusto personale e vengo giudicato. OOOOO!!! Stiamo scherzando??
            Senti bambinetta scema imparare a leggere prima di parlare. Vedi di piantarla. Tèala fò che l’è mej. Muchela, besugo.

  • Doctor Spadus

    Quindi un ennesimo segno di chiusura di mentalità da parte di Microsoft, nel segno di una guerra che finisce solo per danneggiare gli utenti, che, se vogliono, potranno anche aggiornare gratis, ma solo entro l’anno, il sistema, ma che comunque non vedranno mai la possibilità di usare app alternative, come accade per gli altri utenti, di Android e iOs. Anche quando Google vuol tendere la mano e offrire i propri servizi, si nega tutto. Mah che dire? Si capiscono tante cose. Si può pur facilmente capire perché la gente va quasi tutto su Android. Mica vogliono farsi schiavizzare. Ma scherziamo???

    • Non c’entra niente la chiusura di mentalità, in questo caso. Ricordiamoci che Windows 10 S è predisposto per gli studenti e dato a loro in comodato d’uso, e quindi la scuola deve avere il pieno controllo di quello che ci possono fare, ad esempio evitar loro di visitare siti osé durante le ore di lezione. Su Windows puoi farlo solo se il browser è di Microsoft, basterebbe scaricarne uno alternativo per aggirare la protezione.

  • Antonioerre

    Se tanto piace sprecare ram con Chrome basta passare a W10 Pro e si può installare tutto. Del resto un’azienda che ha boicottato una piattaforma non sviluppando le sue app si meriterebbe anche un trattamento peggiore, secondo me. Quindi non vedo con che faccia di tolla osano lagnarsi. Sviluppino e non rompano. Non vogliono farlo? P A Z I E N Z A. :)