Windows 10 (smartphone): Supporto FLAC e dispositivi octa-core

Nel clima di attesa sempre maggiore che si va creando all’interno della community di appassionati di Windows Phone, non manca qualche notizia ufficiale a mantenere sempre viva la fiamma della curiosità, croce e delizia di ognuno di noi. Questa volta le news riguardano due aspetti slegati tra di loro: da un lato abbiamo un annuncio secondo cui il formato FLAC sarà supportato da Windows 10 su smartphone e dall’altro un cenno all’arrivo di device octa-core tra i ranghi degli smartphone e dei tablet Windows.

FLAC-Belfiore

A fornire la prima novità è l’ormai celebre Joe Belfiore, Corporate Vice President, Operating Systems Group presso Microsoft (simpaticamente ricordato dai fan per la sua capigliatura sui generis). Che cosa si intende con FLAC? Corrisponde a “Free Lossless Audio Codec” e si tratta di un formato audio che consente la compressione dei dati senza danneggiarne la qualità. Il supporto tuttavia non lo vedremo prima di qualche mese, poiché, come annunciato dallo stesso Belfiore, non farà parte delle prime distribuzioni della Preview, attesa nel corso del mese di febbraio.

8core-GDC

La seconda notizia è invece stata rintracciata nella descrizione di un incontro di Microsoft sul tema “Sustained Gaming Performance in Multi-Core Mobile Devices”. Si legge infatti quanto segue: “I moderni dispositivi mobili e gli smartphone stanno raggiungendo le capacità di calcolo riservate sino ad ora ai PC desktop. Smartphone e tablet Windows 10 con 8 CPU e GPU molto potenti saranno disponibili tra non molto.” Sarà forse il nuovo top di gamma previsto per quest’estate il primo a montare un simile hardware? Non è da escludere, ma lo scopriremo solo nei prossimi mesi. Sebbene il sistema non necessiti di grandi quantitativi di potenza di calcolo per un utilizzo normale, l’aumento di quest’ultima non potrà che giovare alla fascia alta del mercato e a differenziarla più marcatamente dalle altre, per la gioia di chi cerca sempre il massimo delle performance.

FONTE: Windows Central, NPU

ORIGINE: Joe Belfiore | Twitter, Microsoft

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Gen

    se il lumia 940 avrà i 64 bit sarà mio… nel 2016.

  • Paolo s

    I processori odierni sono anche troppo potenti per poter fare tutto, riempire di core gli Smartphone é solo una trovata di marketing volta a far sembrare più “vecchi” Devices con meno processori e quindi spingere il consumatore a comprare.
    Un octacore su uno smartphone,a mio parere, sembra del tutto inadeguato

    • Dipende sempre dall’utilizzo e dalla longevità che si vuole fornire al dispositivo ovviamente. S. Elop e Nokia nel 2012 sostenevano che: “quattro core sono utili solo a scaldarsi le mani “. Sono passati 2 anni e ora il processore quad-core è uno standard anche nella fascia bassa. Al di là delle prestazioni, un numero elevato di core può contribuire ad esempio al risparmio energetico e ad una migliore distribuzione delle attività. Windows Phone si comporta bene anche con hardware obsoleto, ma alzare lo standard sarà necessario negli anni se si vogliono migliorare le feature per non rimanere indietro ripetto alla concorrenza, senza considerare che, mentre il sistema richiede poche risorse, certe app potrebbero invece richiederne molte (vedi appunto i videogiochi in 3D o le app di grafica). Per cui sì, allo stato attuale 8 core sono eccessivi e sono più una questione di immagine che altro (anche perché poi la gente si chiede:”perché devo comprare questo WP che ha la metà delle caratteristiche tecniche dell’ultimo Samsung e pagarlo uguale?”. So che l’hardware non è tutto, ma nella fascia di mercato in cui la gente sborsa anche 700 euro tutti in una volta è un fattore che molti considerano.). Dall’altro c’è da dire che un device del genere durerebbe molti anni e non rischierebbe quel processo di obsolescenza programmata che vedono molti prodotti della concorrenza dopo appena due/tre anni dalla vendita perché seppur aggiornati, non reggono le novità dell’ultima release del sistema *coff* Apple *coff* e ricevono update castrati che peggiorano comunque l’usabilità del prodotto. Quella sì che è una mossa che fa sentire vecchio il tuo device, ma finché invece continua ad essere aggiornato e funziona bene, anche se ne esce uno più nuovo poco importa, no? :)

      • paolo s

        Capisco bene il tuo punto di vista circa il risparmio energetico che si potrebbe avere con più core,ma al di lá di ciò resto comunque convinto del fatto che quad core sia già parecchio anche per qualsiasi app che richiede notevole capacità di calcolo e grafica,detto ciò spero che il mio lumia duri oltre i due anni della garanzia e che subito dopo non subisca qualche fastidioso difetto studiato apposta per farmelo rompere :P

  • Federico

    Il futuro è nella continuità, e Win 10 è il sistema operativo destinato ad essere la base del futuro.
    Adesso siamo abituati ad avere un PC fisso, un telefono e magari un tablet.
    Più avanti avremo un telefono. Solo un telefono.
    Lo utilizzeremo associandolo al monitor (o televisore ad alta risoluzione), tastiera e mouse tramite wireless ovunque ci troviamo, o magari utilizzeremo i nuovi occhialoni, e tutte le nostre necessità saranno perennemente nella nostra tasca.
    Otto core servono a quello.