Una delle grandi novità introdotte da Microsoft in Windows 10 è Windows Hello. Ecco come sbloccare il vostro smartphone con uno sguardo od un tocco.

Negli ultimi anni, la tecnologia ha fatto passi da gigante. Siamo passati dall’utilizzo di dispositivi composti solo da un tastierino ed uno schermo a quello di smartphone, vere e proprie macchine da lavoro.  Uno smartphone è un telefono cellulare che, oltre alle classiche funzioni di chiamata ed invio messaggi, offre la possibilità di interfacciarsi totalmente col Web grazie ad una grande potenza di calcolo ed una memoria per consentire l’immagazzinamento di un’ingente quantità di dati.

Ma, nel loro utilizzo, la potenza non basta; è indispensabile anche la velocità con cui si interagisce con esso. Per venir incontro a queste richieste, sono stati creati diversi tipi di sblocco del dispositivo per velocizzarne l’avvio e garantire una maggiore tutela dei propri dati.

Windows Hello

Col rilascio di Windows 10, Microsoft ha ideato un nuovo modo per sbloccare i suoi dispositivi chiamato Windows Hello.

Windows Hello è un sistema molto personale per autenticarsi sul proprio dispositivo Windows 10 solo utilizzando lo sguardo o il tocco. Ovviamente, quando parlo di Windows 10 mi riferisco anche al sistema operativo mobile ed, in questo caso, vorrei soffermarmi un attimo su Lumia 950 XL. Questo dispositivo è stato il primo ad adottare un’interessante metodo di sblocco del dispositivo: lo scanner per l’iride.

Il riconoscimento dell’iride rende più sicura la riattivazione del device, a discapito della rapidità. Infatti, per il suo utilizzo si necessità comunque dell’accensione dello schermo e il risultato, in termini di velocità, è equiparabile all’utilizzo di un PIN (forse poco meno).

Per sviare a questo problema, HP ha deciso di introdurre, sul suo HP Elite x3, un sensore d’impronta digitale per rendere fulmineo il suo sblocco. Per il suo utilizzo non c’è bisogno di attivazione lo schermo, ma bisogna soltanto appoggiare il proprio dito sul sensore e il telefono si sbloccherà automaticamente.

Ovviamente ci sono diversi casi in cui uno potrebbe essere migliore dell’altro e viceversa. Per esempio, se si hanno le mani bagnate sarà molto più comodo l’utilizzo del proprio sguardo, mentre se si sta in macchina sarà più comodo utilizzare il proprio dito. Perché non ci dite nei commenti altre situazioni di questa specie?

Confronto

Alcune ore fa, i colleghi di Windows Central hanno caricato un video sul loro canale ufficiale di Youtube per mostrarci le differenti velocità fra lo sblocco con l’iride e quello con l’impronta digitale. La loro video dimostrazione avviene utilizzando lo smartphone HP Elite x3 che possiede entrambe le funzionalità.

Entrambi gli sblocchi sono perfettamente funzionanti, quindi il risultato è un buona la prima, ma qual è più efficiente?

Personalmente trovo più utile l’attivazione del dispositivo tramite il contatto del dito, grazie alla sua fulminea velocità di esecuzione; e voi, quale implementazione di Windows Hello ritenete migliore? Ditecelo nei commenti!

Fonte

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Perrone
Una macchina può fare il lavoro di cinquanta uomini ordinari, ma nessuna macchina può fare il lavoro di un uomo straordinario.
  • Bello veloce!! Mi preoccupa un po’ la posizione del sensore delle impronte, forse un po’ scomodo

    • Alessandro Perrone

      É piú o meno nella stessa posizione del 6p e li si sono trovati comodo, solo che le dimensioni di questo cellulare sono veramente immense e per me abituato ai 4.5 pollici risulterebbe tutto molto scomodo.

      • Sarebbe bello anche un sensore posto sulla cornice laterale, dove fare scorrere il dito.

        • Alessandro Perrone

          Gli LG e Huawei utilizzando il sensore di impronte digitale per scorrere una pagina e gesture varie.

    • dietro è il più comodo in assoluto, facci caso: quasi sicuramente ora hai l’indice dove potrebbe esserci il sensore…

      • Sì, ma non so se su un 6 pollici si può fare questo ragionamento… perché è bello grosso

        • io ho un 5,7… comunque visto anche sul mate 8 di huawei, fidati: hai più equilibrio dietro, davanti con il pollice devi fare più torsioni con il polso

  • anche con i guanti può tornare utile l’iride, soprattutto con X3 che ha il super sensitive

  • roberto

    Peccato che per il 650 non ci sia Windows hello, é una cosa che reputo assolutamente geniale, soprattutto la versione con scanner dell’iride. Sapete se per caso c’è possibilitá che possano introdurlo in futuro su questo device? Grazie

    • TheVexed

      assolutamente no, serve una fotocamera anteriore apposita ad infrarossi, della quale il 650 ne è sprovvisto

      • roberto

        Ok grazie, immaginavo

  • TheVexed

    Precisazione: il primo smartphone ad usare lo scanner per l’iride non è stato il lumia 950 ma dovrebbe essere questo http://www.fujitsu.com/global/about/resources/news/press-releases/2015/0525-01.html

    • Alessandro Perrone

      Nell’articolo intendevo primo dispositivo Windows 10 mobile ad utilizzarlo, dato che stavo parlando comunque di Windows Hello. Scusa se non sono stato abbastanza chiaro :)

  • Francesco Nunnari

    Sarà anche più fulmineo lo sblocco con l’impronta ma e’ assolutamente paragonabile la sicurezza dello sblocco con l’iride!su you tube tempo fa trovai due video interessanti a tal proposito,uno dove si faceva vedere come era possibile anche con una certa facilità sbloccare il sistema di sicurezza con l’impronta digitale,l’altro decisamente più impressionante e rassicurante fatto proprio con il 950 xl dove c’erano due fratelli gemelli omozigoti (quindi perfettamente identici persino nel timbro di voce!)ma solo uno era il possessore del 950 xl,ebbene lo smartphone lo sbloccava sempre anche facendo molte prove solo con il proprietario del 950 xl…davvero incredibile!sarà forse più scomodo e un po meno veloce lo sblocco dell’iride(che poi tanto scomodo e lento non è parlo da felicissimo possessore di un 950xl ds!)ma la sicurezza e’ sacrosanta per quanto mi riguarda.

  • Con l’impronta digitale c’è il rischio che ti stacchino la mano anche. ? Ovviamente scherzo.

  • Stefano Fabbri

    Ma se io con l’iride sono riconosciuto non appena s’accende la lucina rossa… non capisco davvero.
    Doppio tap e l’XL é già sbloccato..
    Giusto di sera fa un po’ fatica, ma se imposti il successivo sblocco con iride dopo 15min .. ;)

    • Alessandro Perrone

      Tranquillo, non ho mai detto che lo scanner non funziona, anzi. Sui 950 riesce a riconoscere a primo colpo l’iride. L’unico problema è che non è un servizio costantemente attivo, ma deve riprendere ogni qualvolta che si riattiva lo schermo. Il sensore d’impronta digitale, invece, resta sempre attivo. Vabbè con un top gamma queste differenze non si notano un granché. Comunque entrambi i metodi solo validi, ma le differenze di velocità, anche se minime, le si possono notare anche guardando il video :)

      • Stefano Fabbri

        É anche questo dell’ “ogni volta che sblocchi lo schermo” che non é vero. Si può felicemente impostare che, una volta sbloccato, lo sblocco con l’iride sia valido per 15 minuti. E se nel mezzo ti capita di bloccare lo schermo, lo riaccendi senza che sia bloccata, swipe liscia (o notifica) e via..
        Comunque va tanto a gusti, questo sì ;) Ho preso la tastiera del SP4 messa nel pro3 e lo sblocco con l’impronta digitale é figherrimo e da paura ??

        • Alessandro Perrone

          Vabbé io parlo della funzione senza impostare il tempo XD se imposti 15 minuti tutta la questione della sicurezza scompare…comunque sará da provare :)

          • Alessandro avrei bisogno del tuo aiuto. Non riesco a contattarti.

          • Stefano Fabbri

            Beh niente sogni ma ben saldi alla realtà. Non credere che chi abbia il pin lo inserisca ad ogni sblocco. É metodo di sicurezza anche lui.

          • Alessandro Perrone

            Sisi lo so, ed io sono il primo XD mo il discorso che sto facendo é ideale

  • fr16_reda

    Peccato che il 90% delle persone pensano che il riconoscimento dell’iride l’abbia inventato il Samsung note 7. Comunque preferirei l’impronta digitale, ma se si hanno su i guanti meglio l’iride😅. Ma per estetica l’impronta digitale sul telefono è meglio non metterla, se no si dovrebbe creare un tasto come l’Iphone o l’S7 e influirebbe sul design pulito del Microsoft, ho un Lumia 650 e il design MS dovrebbe andare sulla strada di questo telefono. Poi la grafica tra la schermata di blocco di Windows hello è molto, ma molto piu bella di quella del note 7. Per il pc va bene l’impronta digitale, ma per un Windows Phone no.

  • Elia.

    Ho un 950 e sinceramente la scansione dell’Iride è un po’ scomoda a causa della lentezza, secondo me ci vuole un pochino di più rispetto al pin. L’impronta digitale deve essere comodissima, peccato che Microsoft non l’abbia implementata nei suoi lumia 950… speriamo che col passare del tempo la scansione dell’iride migliori via software perché è gestita abbastanza male: a volte la lucina rossa si accende dopo un po’ rispetto all’accensione dello schermo, non può riconoscerti se ci sono i comandi musicali a schermo o una notifica. La torcia si spegne quando vai a sbloccare lo schermo, si vede che non possono stare accesi assieme, bah.

  • Dai che se messa dietro esteticamente é più bella di quella Samsung, sarebbe un problema probabilmente per le cover rimovibili anche perché comunque dietro secondo me è la posizione più comoda e lo dico da possessore di un Galaxy Note 4 oltre che al 950XL ma sul Note non la uso mai proprio perché in quella posizione con una mano rischia di caderti il telefono.

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo sui social!

❤ SHOW US SOME LOVE ❤