Windows Phone sempre in crescita in Italia, anche nel mese di settembre

È stato un settembre proficuo per Windows Phone in Italia, secondo l’ultimo report di Kantar WorldPanel. Questa volta la soglia raggiunta è quella del 15.2%, in crescita dello 0.8% rispetto al mese di agosto.

Ancora al di sopra del rivale iOS (in calo dello 0.2% rispetto al mese precedente), Windows Phone nel Belpaese ha registrato una crescita dell’1.5% rispetto allo stesso periodo del 2013. È troppo presto per assegnare meriti a Lumia 735 e Lumia 830, che, date le ottime valutazioni ottenute dalla critica e il vantaggioso rapporto qualità/prezzo, contribuiranno sicuramente alle vendite nei prossimi mesi.

Kantar-Windows-Phone615x620

Com’è andata nel resto del mondo? Non troppo bene nella zona EU5 che, rispetto al mese precedente, registra una condizione di stagnazione (+0%) con Germania(+0.2%), Francia (+0.7%) e Italia (+0.8%) in crescita e Regno Unito (-0.7%) e Spagna (-1.2%) in calo. Condizione simile se confrontiamo, come in tabella, i dati di quest’anno con quelli dell’anno scorso, da cui EU5 ne esce in negativo (-0.2%).

La situazione non migliora se si osservano Cina e Stati Uniti, in cui, rispetto al mese di agosto si registra un calo rispettivamente dello 0.2% e dello 0.4% e rispetto al 2013 del 2.8% e dello 0.3%. A tirare un sospiro di sollievo è l’Australia con un incremento del market share dell’1.1%, ma una perdita del 3.1% se confrontiamo i numeri ottenuti un anno fa.

Se per noi della penisola la situazione è decisamente positiva, Microsoft deve impegnarsi di più su altri fronti: madrepatria e Cina in primis. Si tratta dei due mercati più importanti, in cui è il robottino verde a fare da padrone. Mentre nel secondo caso sarà davvero difficile fare breccia, se non con partnership con aziende locali, che offrono dispositivi top gamma Android a prezzi davvero risicati rispetto alle controparti occidentali (Xiaomi per citarne una), negli Stati Uniti sarà forse più facile trovare spazio sfruttando l’emorragia di utenza di iOS che sta cercando rifugio nel sistema di casa Google.

Gli ottimi risultati sul suolo italiano susciteranno più attenzioni da parte di Microsoft nei nostri confronti? La speranza è quella, ma è opportuno sempre tenere a mente che si tratta di percentuali e non di numeri veri e propri: un 4.3% di mercato in America, corrisponde comunque ad un numero di vendite più alto di un 15.2% in Italia.

Cosa dovrebbe fare Microsoft per migliorare la situazione globale?

FONTE Informazioni: Kantar WorldPanel

Per confronti con i dati di luglio e agosto fate un click sul nome del mese di vostro interesse.

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates