Xiaomi e Cortana: un matrimonio che s’ha da fare!

Xiaomi - mi max - Windows - Cortana - Bundle - WIndows Lover

Interessanti notizie che riguardano Microsoft e Xiaomi, in merito ad una partnership che riguarderebbe la presenza di Cortana sui alcuni device della casa cinese.

Stavolta devo averci visto proprio lungo! Come saprete, nel mio intento di affiancare un Android al mio Lumia 735, dopo tante ricerche e tanti confronti  ho optato proprio per uno Xiaomi. Secondo il mio modesto parere, Xiaomi è il Windows Phone del ramo Android, poichè porta avanti un’esperienza d’uso davvero “semplice”, anche per chi – come me – provenga da un esperienza concettuale del tutto diversa da quella del robottino verde. Tra l’altro, Xiaomi è una delle poche case produttrici ad aver reso fattibile l’installazione del sistema operativo Windows Mobile su un proprio terminale, cioè il Mi4, tramite una rom.

Ebbene, apprendiamo con piacere la notizia che Xiaomi non ha interrorro il sottile filo rosso che la collega a Windows, con la notizia che andiamo a dettagliare oggi.

Cortana installata di default su Xiaomi Mi Max

Ebbene sì, pare che uno degli ultimi modelli in ordine di tempo presentati dalla casa cinese Xiaomi, avrà pre-installata la nostra cara assistente virtuale Cortana (nella declinazione app per Android, della quale abbiamo parlato giusto ieri).

Sin dai primi di giugno, Microsoft e Xiaomi hanno iniziato a discutere della possibilità di pre-installare alcuni prodotti Microsoft sui device Xiaomi. In questo senso, andando pienamente incontro alle dichiarazioni del presidente di Xiaomi, mr. Xiang Wang:

looking to build sustainable, long-term partnerships with global technology leaders, with the ultimate goal of bringing the best user experience to our Mi fans

Parole che, traducendo, invocano proprio una partnership solida e duratura con un “nome” tecnologico strutturato e di fama mondiale, con l’obiettivo ultimo di rendere quanto migliore possibile l’esperienza dei fan Xiaomi.

Ebbene, chi se non Microsoft per realizzare questa auspicata partnership?

Come sappiamo, Microsoft non è nuova a questo genere di partnership, avendo concordato “bundling” di propri prodotti quali Office o Skype ad OEM Android quali Samsung o Lenovo, concedendo in cambio alcuni brevetti “made in Redmond”.  Xiaomi, in questo senso, va a collocarsi in questa scia di “produttori” grazie ai quali Microsoft cerca di veicolare il proprio “messaggio produttivo” anche agli utenti di Android (o iOS).

In questo senso, Xiaomi capita “a fagiolo”, avendo mostrato come dicevo un certo interesse il sistema operativo Microsoft e per i servizi di questa azienda.

In quest’ottica, si colloca la notizia riportata dal portale WinFuture.de, secondo cui questa partnership sarebbe già in essere!

Secondo il sito tedesco, infatti, il nuovo device di fascia alta (premium, oserei dire) di Xiaomi, ossia il Mi Mix, rilasciato sul mercato cinese lo scorso 4 novembre, sarebbe il primo Xiaomi ad avere pre-installata Cortana, out of the box. Ecco una schermata fornita dal sito:

Xiaomi - cortana - pre-installata - Windows Lover

Come si nota, appena acceso il terminale, ci troveremmo in presenza di una cartella “Microsoft”, nella quale troveremo pre-installati sia Cortana, sia un bundle di altri prodotti Microsoft (Word, Excel, Power Point ed Outlook).

Insomma, un po’ come quando abbiamo acceso la prima volta i nostri Lumia, no? Quello che ancora non sappiamo di preciso e se questa cosa riguarderà davvero tutti i Mi Mix prodotti da Xiaomi, che ha ancora limitato la diffusione di questo device producendolo in quantità non adatte a soddisfare il mercato globale, e se il bundle potrà riguardare in futuro anche tutti gli altri device Xiaomi in commercio.

Vi ricordo, in ogni caso, che per avere la stessa identica dotazione di “app Microsoft”, basta semplicemente fare un giro su PlayStore per ottenerle gratuitamente e legalmente. La notizia, in questo caso, sta nell’accordo commerciale tra due colossi dell’hi-tech, che riguarda da un lato la scelta di Xiaomi di entrare in rapporti con Microsoft ed installare “di fabbrica” le sue App; dall’altro, il fatto che Microsoft e Xiaomi siano in aria di collaborazione, magari anche per progetti che non hanno a che vedere soltanto con un semplice “bundle”.

Sì, se non si fosse capito, mi piace pensare che qualcosa si muova tra le due aziende anche per quanto riguarda Windows Mobile. Sperare è lecito, no?

Che ne pensate di questa politica di espansione commerciale? Che ne pensate, nel dettaglio, della scelta “Xiaomi”? Avete pure voi speranze di vedere lavorare assieme queste due aziende, per un ipotetico Xiaomi-Windows Mobile?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • Davide

    Ci vorrebbe qualcosa anche con oneplus

    • QWERTYuser

      Ma anche no,non vorrei del bloatware pure sui loro smartphone,già ci sono troppi produttori che riempono Android di schifezze,meglio che rimanghino con Android stock,se poi ho bisogno di quelle app le installo,lo Store esiste apposta per questo eh XD

  • Aron

    Bene bene,speriamo in futuro anche nelle app ufficiali mi fit .. ?

  • Kaovilla

    Xiaomi Mi5 o 6, o anche Mix con w10m *.*

  • Dronedario (Orlaf)

    It’s time to sell in Europe, Xiaomi.

    E vendilo sto Mi Mix in Italia!!

    [Editato dallo Staff: niente parolacce, please!]