Yezz Billy 5S, il Windows Phone americano dal design italiano

Direttamente dal CES di Las Vegas (uno dei più grandi appuntamenti annuali per gli amanti della tecnologia) giungono notizie in merito a nuovi Windows Phone che vedranno la luce nel 2015. Non si tratta di Lumia, per i quali dovremo attendere ancora un po’, ma di un budget phone dell’americana Yezz: il Billy 5S.


Al di là del nome (davvero simpatico) ciò colpisce è la scheda tecnica di tutto rispetto per un device che avrà probabilmente un prezzo contenuto (non ancora noto).

 

Si parla infatti di:

  • Display IPS da 5″ a 720p
  • Processore Quadcore Snapdragon 400 da 1.2 GHz
  • Fotocamera posteriore da 13 MP
  • Fotocamera anteriore da 5 MP
  • RAM da 1 GB
  • Memoria interna da 8 GB (espandibile tramite microSD)
  • Supporto Dual SIM
  • Compatibilità con le reti LTE/4G
  • Windows Phone 8.1 Update 1 (possibile anche con Windows 10 direttamente)

yezz-billy-5s-3

Vi piace il suo design? Nonostante il dispositivo mostrato sia solo un prototipo dallo spessore di 8 mm, risulta interessante anche nell’aspetto. Quest’ultimo è stato curato da un designer italiano (c’è quindi anche un pezzettino di Italia in questo device) e se siete amanti della personalizzazione troverete piacevole il fatto che la cover posteriore risulti removibile e sostituibile con altre di diverso colore (generalmente incluse nella confezione dei prodotti di Yezz, una scelta davvero apprezzabile).

Nonostante ci siano aziende che sostengono che nessuno abbia fatto soldi con Windows Phone come Huawei (forse è il caso di provare a distribuire un device decente prima di fare simili esternazioni *coff* *coff*), il CEO di Yezz testimonia invece una realtà molto diversa. L’azienda sta avendo molto successo con la piattaforma di Microsoft e ha venduto considerando solo Europa 100 000 dispositivi (possono sembrare pochi, ma è invece un buon numero considerando il fatto che non sono praticamente pubblicizzati).

yezz-billy-5s-1

Le domande ora sono 2… Quando uscirà? Che prezzo avrà? Prima che Billy 5S sia reperibile su Amazon.com e nei Microsoft Store ci sarà da attendere qualche mese, a causa in parte del Capodanno Cinese (19 febbraio), mentre per il prezzo non si hanno ancora notizie in merito (anche se generalmente Yezz tiene i prezzi piuttosto bassi e competitivi).

Sembra proprio uno smartphone interessante, che andrà ad aumentare la concorrenza interna dei device Windows Phone. Che diventi il nostro compagno di viaggio o meno, l’aumento delle possibilità, della scelta e della competitività interna rimangono aspetti tutti a vantaggio di noi consumatori, no?

FONTE Informazioni: Windows Central, Yezz

FONTE Immagini: Windows Central

 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Martino Stenico

    Grandissimo il commento su Huawei ahahah

    • Grande stima per Alessandro del Grano, citazione azzeccatissima!

      • Grazie mille! La stima è reciproca a questo punto ;) Non ho saputo trattenermi, ma penso sia giusto così: cerco di esprimere la mia opinione sempre e comunque poiché credo che possa essere utile per un confronto con i lettori e che arricchisca in qualche modo la notizia (non perché la mia opinione valga più di quella degli altri, anzi… ma perché può essere uno spunto per intavolare discorsi che vanno oltre la mera notizia) :)

        • fpippo99

          clap clap. Uno che ha capito :’)

    • Ci voleva! Se c’è una cosa che non sopporto sono queste esternazioni campate per aria che non fanno che danneggiare aziende e consumatori che non c’entrano nulla. È colpa di Microsoft e di Windows Phone se Huawei non sa vendere i suoi prodotti e gestirli dopo la vendita? No, ma scaricare il barile è più semplice, giusto?

      Devo ammettere che mi sono tolto un bel sassolino dalla scarpa con quella frecciatina ;) Grazie ragazzi per il supporto e per la costanza con cui ci seguite: non c’è regalo più bello per noi dello staff :)

  • sembra carino comunque ottimo commento su huawei, e poi fossi in loro mi preoccuperei molto più del fatto di essere già stati asfaltati da xiaomi, lenovo e meizu

    • Luca Serri

      Beh se rilasci dei terminali e poi te ne freghi come se non esistessero non vai molto lontano. Il supporto post-vendita è forse più importante della vendita.

      • indubbiamente hai ragione ma personalmente a huawei auguro un futuro splendido come quello di blackberry ;-)
        LOL parlano male di wp e intanto si fanno polverizzare dai connazionali

        • Luca Serri

          Parlano male di WP quando la colpa è loro, perchè il W1 come device in sè non era affatto male ma è il supporto inesistente che l’ha rovinato.

          • Poi se speravano di guadagnare in Cina forse non hanno ancora capito come gira il mondo

      • Quoto al 200%. È uno dei fattori che guardo sempre prima di comprare (soprattutto in seguito a brutte esperienze passate). Un prodotto che va in obsolescenza programmata a causa del produttore (vuoi per scarsa attenzione o di proposito per propinarti il device successivo dopo pochi mesi) non vale mezzo centesimo.

    • Decisamente. Il mondo della telefonia è fatto di pesci grandi e di pesci piccoli. Se sei grande puoi anche permetterti qualche sbandata ogni tanto (basta guardare Samsung o Apple per farsene un’idea), se sei piccolo come Huawei ogni errore lo paghi e vieni progressivamente mangiato dagli altri pesci. Puoi creare un buon prodotto e può anche essere il migliore sul mercato, ma… Lo sai vendere? No. Lo supporti a dovere? No. Beh, allora non hai un gran futuro nel settore e la colpa non è del prodotto in sé, ma tua. Io non ho nulla contro Huawei sia ben chiaro, ma temo per lei che la poca lungimiranza dei piani alti le costerà caro nel tempo.

      • Giustissimo! Anche io non ho nulla contro huawei e non mi sono certo offeso perché “ha parlato male di wp”, però quella frase rimane appunto ridicola…

        Vabbè che huawei è la stessa che realizza p6 e p7, due dei peggiori telefoni mai esistiti ma alla gente interessa solo l’estetica, che poi quelle 2 sottilette arrivino a mezzogiorno (causa batteria) e vadano in crisi anche sul sito dell’ansa è un altro discorso ;-)

  • Nice!

  • Alessandro

    Le caratteristiche non sono niente male anche se forse, se vorranno distribuirlo a marzo-aprile, considerare uno snap410 non sarebbe male. Credo sarà la base della fascia media del 2015. Altrimenti a marzo aprile si troverà un Lumia 830 sui 200 € che come sappiamo come supporto è impareggiabile. Certo con questo non voglio dire che disprezzo questo ottimo medio gamma, che anzi, fa solo bene. :-) Per quanto riguarda Huawei non serve aggiungere altro, avete già detto tutto. ;-)