Come personalizzare l’esperienza Continuum

Quando collegate un dispositivo a continuum (ad oggi presente su 950 e 950XL), di default si presenterà il desktop (se è lecito chiamarlo così) con lo sfondo “classico” di Windows 10.

Nulla da dire, bellissima immagine! Ma se volessi mettere una foto fatta da me? Bene, sempre Fabrizio ha scoperto come modificare lo sfondo ed altre impostazioni.

Ci sono due metodi: il primo è dal “trackpad” che compare sul telefono (o meglio, sono presenti delle scorciatoie alle impostazioni): in alto a destra ci sono dei puntini che aprono il seguente menu:

continuum menu telefono

Oppure, appunto, dalle impostazioni del telefono che, come per magia, faranno comparire anche le impostazioni per il secondo schermo.

Sia quelle per lo sfondo:

impostazioni continuum

Sia quelle per aumentare la grandezza delle scritte:

cambiare sfondo continuum

Infatti, come potete vedere, di default il mio monitor mi propone caratteri molto piccoli (notate che bello il mio sfondo ora!):

nuovo sfondo continuum

Inoltre, proprio perché anche le impostazioni sono una UWP, potete cambiare le vostre scelte anche direttamente dal secondo schermo:

impostazioni sfondo da continuum

Interessante, no? Considerando che Microsoft ha appena lanciato questa tecnologia e che è, in assoluto, la prima a proporre un discorso di questo genere (no, proiettare lo schermo con Miracast o MHL non è minimamente simile a Continuum), ha iniziato bene? Cosa vi aspettate dal futuro di questa funzione? Fatecelo sapere nei commenti!

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]