Settembre 26, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Dopo 6 mesi su Marte, il geniale elicottero ha raggiunto nuove vette: qual è il segreto del suo ruolo e della sua longevità?

Dovrebbe partire solo un massimo di cinque volte. Eppure l’intelligenza dell’elicottero della NASA su Marte è ora al suo dodicesimo volo. E non si tratta di fermarsi lì.

Di fronte al massiccio successo della missione, l’agenzia spaziale statunitense l’ha estesa a tempo indeterminato. L’elicottero è diventato il compagno di diligenza del rover, con l’obiettivo di cercare tracce dell’antica vita su Marte.

“Sta andando tutto bene” Happy Josh Ravich, presidente del team di ingegneria meccanica sull’intelligenza. “Sulla superficie di Marte stiamo andando meglio di quanto ci aspettassimo.”

Centinaia di persone hanno contribuito a questo progetto, anche se solo dieci sono ancora oggi veramente coinvolte. Josh Ravic si è unito alla squadra cinque anni fa. “Quando ho avuto la possibilità di lavorare su un elicottero, ho avuto la stessa reazione: è anche possibile?” Volare su Marte?

La sfida è grande perché i venti di Marte sono solo l’1% più densi dell’atmosfera terrestre. In confronto, sulla Terra, è come far volare un elicottero a un’altitudine di 30 km.

Il 18 febbraio, l’intelligence ha dovuto resistere all’imbarco sul razzo e all’atterraggio sul pianeta rosso.

Altre difficoltà: Sopravvivenza alle gelate notti del martedì, grazie ai pannelli solari che ricaricano le batterie durante il giorno. I ritardi di comunicazione tra la Terra e Marte possono volare autonomamente con sensori continui, impedendo loro di inviare istruzioni in tempo reale.

Eclaireur

Il 19 aprile, Wisdom ha intrapreso il primo viaggio storico di un veicolo a motore su un altro pianeta. Al di là di ogni aspettativa, arriva comunque a undici.

“Siamo stati in grado di far fronte a venti più forti di quanto pensassimo”, Congratulazioni a Josh Ravicha.

READ  Impronte di 23.000 anni riscrivono la storia umana dell'America

“Con il terzo volo, avevamo raggiunto tutti gli obiettivi meccanici (…) e raccolto tutte le informazioni che ci aspettavamo”., Questo dipendente del Mythical Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA responsabile della macchina spiega all’AFP.

Da allora, quest’ultimo è salito a un’altitudine di 12 metri e il suo ultimo volo è durato due minuti e 49 secondi. In totale, ha coperto una distanza di 2,6 chilometri.

All’inizio di maggio, Wisdom ha effettuato il suo primo volo di sola andata senza decollare, atterrando per il primo mese al di fuori di una pista accuratamente selezionata.

Si è quindi verificato il suo sesto volo: dopo un pericoloso incidente dovuto a un malfunzionamento nelle foto scattate sull’aereo, è finalmente atterrato sano e salvo, e il problema è stato risolto.

L’ingegnosità di scattare foto utilizzando una fotocamera a colori viene ora inviata allo Scout: non è necessario un solo strumento di bordo per il suo corretto funzionamento.

Lo scopo è duplice: garantire che la strada sia sicura per il rover, ma in realtà è geologicamente interessata, soprattutto scientifica.

Ken Barley, il direttore scientifico di Perseverance, ha spiegato che durante il Dodicesimo Volo, le foto scattate dall’ingegno di un’area chiamata South Sita si sono rivelate meno interessanti di quanto si pensasse in precedenza. Quindi i ricercatori potrebbero abbandonare l’idea di inviare il rover lì.

Condizioni favorevoli

Per più di sei mesi sul Pianeta Rosso, la piccola macchina da 1,8 kg ha guadagnato popolarità tra il grande pubblico ed è esposta sia su tazze che su magliette in vendita su Internet.

Qual è il suo segreto per la longevità?

READ  Hawaii Made Book X: 33% di sconto sui laptop

L’ambiente era “Finora tutto cooperativo: temperatura, vento, sole, polvere nell’aria…”, Esplicito Josh Ravic. “Fa ancora freddo, ma poteva andare peggio.”

In teoria, l’elicottero potrebbe funzionare ancora per molto tempo. Ma l’inverno si avvicina e complica le cose.

Quindi già, grazie ai dati aeronautici di brillantezza, gli ingegneri sono impegnati nel compito di trasformarlo: gli elicotteri di prossima generazione su Marte.

“Qualsiasi cosa in 20 o 30 kg è in grado di trasportare attrezzature scientifiche”, Dettagli di Josh Ravich.

Chissà, questi carichi futuri potrebbero essere modelli rock attualmente presi diligentemente. La NASA prevede di ripristinarli durante le future missioni negli anni ’30.