[aggiornamento] Dubscratch BETA, il client non ufficiale di Dubsmash

Dubsmash non ha ancora rilasciato la versione per Windows Phone. Forse ci stanno lavorando ma, nell’attesa (anche perché la moda passa presto), ecco una prima alternativa non ufficiale.

Esistono già delle alternative, ma nessuna utilizza l’ampio database di frasi, canzoni e suoni dell’originale Dubsmash.

Per chi non sappia cosa sia, è un’applicazione che va ora di moda su iOS e Android. Si tratta di un’applicazione che registra un video di pochi secondi (prevalentemente registrato con la fotocamera frontale) in cui l’utente, da solo o con amici, imita frasi famose o canta in playback canzoni molto popolari.

Disponibile gratuitamente per tutti!

Si tratta di una beta e può quindi presentare dei problemi, nel caso segnalate tranquillamente a noi e riferiremo allo sviluppatore (io ad esempio ho dovuto insistere un po’ per selezionare la lingua italiana).

**AGGIORNAMENTO**

La ricerca arriva nella prossima versione. Attualmente è identica (nei contenuti) a quella Android. Graficamente più bella. Il suono però, a causa di limiti di Windows Phone, durante la registrazione lo potrete sentire solo dalla capsula auricolare (quella delle telefonate). La cosa è passabile tranquillamente dato che riuscirete comunque a sentire quel che basta per poter seguire la traccia (che dura pochi secondi e che potete sentire in anteprima al momento della scelta).

**AGGIORNAMENTO 2***

A poche ore dal rilascio, abbiamo già un aggiornamento che porta alla v 1.1.0.5

Risolti alcuni bug, aggiunto il tasto “cerca” e la possibilità di pinnare alcune categorie a start

Nelle prossime versioni arriveranno: suoni personali, login all’account dubsmash e sezioni “favoriti” e “ultimi suoni inseriti”

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]