Dicembre 5, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

E se lo schermo dei nostri smartphone si adeguasse in futuro?

I ricercatori canadesi sono riusciti a sviluppare una nuova tecnologia che potrebbe rivoluzionare il mondo degli smartphone. È una specie di polimero che si rigenera. Fondamentalmente, verrà utilizzato sugli smartphone, il che ti consentirà di regolare lo schermo come per magia.

Ogni anno, indipendentemente dal fatto che i nostri smartphone diventino sempre più efficienti e offrano funzionalità sempre più utili. Ma hanno un punto debole: lo schermo rischia di rompersi al minimo shock. La maggior parte dei produttori offre schermi ad alta resistenza per controllare i rischi, ma non si può fare nulla contro una brutta caduta su un marciapiede.

Se lo schermo si rompe bene, il costo per sostituirlo è spesso (molto) alto. Per questo i ricercatori della Concordia University hanno lavorato su un polimero in grado di rigenerarsi automaticamente senza interventi esterni ea temperatura ambiente. Pertanto, una volta utilizzato nella fabbricazione di questi schermi polimerici, consente di fissarsi per magia.

Schermo del futuro

Come puoi vedere, tale tecnologia può fare enormi risparmi sulle riparazioni ma soprattutto può migliorare la durata della vita degli smartphone. Ma puoi immaginare, è una tecnologia difficile da implementare, perché stiamo parlando di touchscreen altamente sensibili e sofisticati. È quindi essenziale riuscire a integrare questa capacità di autoriparazione senza compromettere le proprietà meccaniche degli schermi.

“Il nostro obiettivo non è compromettere la forza della rete quando aggiungiamo la capacità dinamica di autoripararsi da danni e graffi. Ci concentriamo sulla guarigione completa dei graffi a temperatura ambiente. Questa caratteristica distingue la nostra ricerca dalle altre”, spiega Twingle Patel, un membro della squadra dietro la scoperta.

READ  Apple presenta il sito di abbonamento alla musica classica

“Pertanto, questi prodotti fanno risparmiare tempo e denaro ai consumatori riducendo la longevità dei consumatori e l’onere ambientale”, aggiunge Pothana Gandhi Nellepalli, co-autore dell’articolo. Parliamo di schermi, ma questa tecnologia può essere utilizzata anche in altri componenti degli smartphone come la batteria, ad esempio. Nessuno direbbe che non esiste una batteria più potente nel tempo, giusto? Secondo i ricercatori, grazie alla loro invenzione, possiamo ricaricare le batterie camminando.

Leggi anche: