Settembre 26, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Facebook sta lavorando alla creazione del “Santo Graal” di Zuckerberg, “Metawares”.

Il milionario lo vede “MetaUniverso” Il futuro dei social network, dove c’è integrazione reale e virtuale, e dove le persone possono comunicare sotto forma di incarnazioni”,Erede dell’Internet Mobile”.

Facebook lunedì 26 luglio ha annunciato la creazione di un team dedicato ai “Metavers”, a “MetaUniverso” Una visione della fantascienza che già esiste nei videogiochi, a patto che combinino reale e virtuale. Metawares copre il futuro del social network, afferma il suo fondatore Mark Zuckerberg. “La mia speranza in circa 5 anni (…) Le persone ci vedono principalmente come un’azienda di metaware. ”, Ha detto in un’intervista sul sito speciale Al limite La settimana scorsa.

La nuova ambizione del gigante californiano dipende dalla sua realtà virtuale (VR) e dai “Facebook Reality Labs” (FRL) guidati da Andrew Bosworth, in particolare i responsabili delle cuffie ad alta velocità Oculus, che vengono utilizzate principalmente per scopi di intrattenimento. . per adesso. Le persone sono state reclutate dall’app Instagram e dai giochi di Facebook (videogiochi) e da Oculus.

La qualità essenziale dei metaware è la presenza, la sensazione di essere effettivamente con le persone. “

Mark Zuckerberg

“Per realizzare la nostra visione di metaware, abbiamo bisogno di creare tessuti connettivi nel mezzo (Diverso) Spazi digitali – per superare i limiti fisici e muoversi tra le stanze della propria casa con la stessa facilità”, Il datore di lavoro ha detto lunedì sul suo profilo Facebook. “Presenza di qualità essenziale di Metawares – la sensazione di essere veramente con le persone – e FRL ha sviluppato prodotti che portano presenza in diversi spazi digitali nel corso degli anni”., Lui continuò.

Ologrammi e specchi della realtà sviluppata

Metawares utilizza un cyberspazio parallelo alla realtà fisica, dove le persone possono comunicare sotto forma di avatar della comunità. Questa idea è stata sviluppata dall’autore Neil Stephenson in un romanzo di fantascienza. Alcune community legate ai videogiochi hanno creato temi del meta universo, come Roblox (un sito che include innumerevoli giochi creati da bambini e ragazzi) o Fort Knight (un cecchino e gioco di sopravvivenza che ha conquistato oltre 350 milioni di persone). Ad esempio, alla fine dello scorso aprile, più di 12 milioni di giocatori sono arrivati ​​a seguito di cinque concerti virtuali del rapper americano Travis Scott, che è apparso come un’incarnazione a Fortnight.

Gradualmente, schermi, ologrammi, visori VR e occhiali per realtà ingrandita consentiranno ai “movimenti” fluidi dell’universo virtuale di svolgersi in hotspot fisici, come i teletrasporti, afferma Mark Zuckerberg. “Ho sempre pensato che fosse il Santo Graal dell’interazione sociale”, spiega nell’intervista Al limite, dove sottolinea i limiti dello smartphone come mezzo di comunicazione e accesso agli spazi digitali. Metaware, “Questo è l’erede di Internet mobile”, dice ancora.

READ  Male per Outlook: le tue prove potrebbero essere a rischio