Il futuro dell’automotive secondo Microsoft

Un report di Microsoft propone scenari futuri per il mondo dell'automotive
Automotive - Microsoft - Report - Windows Lover

Microsoft è tra i protagonisti del dialogo tra mondo hi-tech e case automobilistiche, per definire le linee guida che decreteranno lo sviluppo futuro del settore automotive. Quali novità da Redmond?

Microsoft, lo sappiamo, è una multinazionale quotata in borsa. Come tale, ha necessità di “rasserenare” i propri investitori in merito alla propria capacità di generare utili e di avere voce in capitolo nel mondo tecnologico che verrà. Uno di questi comparti è quello relativo al settore automotive ed al suo sviluppo immediato e futuro.

Uno dei temi più dibattuti in tal senso è l’automobile a guida autonoma. Se è vero come è vero che (per fortuna) la diffusione di questo tipo di sistemi “autonomi” è ancora molto scarsa, è anche impossibile negare che tutte le maggiori case automobilistiche abbiano attivato da molti mesi contatti con altrettante società hi-tech, con lo scopo di poter dire la propria (e magari qualcosa di nuovo) in merito a questo settore che pare essere diventato la nuova miniera d’oro del prossimo futuro. E’ notizia di qualche giorno fa, ad esempio, la “messa in strada” del primo taxi a guida autonoma a Singapore; qualche giorno prima, stessa cosa proposta da Uber a Pittsburg.

Automotive - Microsoft - Report - Windows Lover

Certo, si tratta pur sempre di esperimenti fatti con un driver umano pronto ad intervenire, sia chiaro. Ma la strada è (ahimè) tracciata.

Microsoft: report sul futuro del digital automotive

Chiaramente, come dicevo nell’intro, Microsoft ha la necessità e l’interesse di non restare indietro in questo settore “futuristico”. Così, oltre ad incrementare le già presenti collaborazioni con alcune case automobilistiche, il gigante di Redmond sta spingendo il piede sull’accelleratore (è il caso di dirlo) per essere in prima linea in questo settore chiave (?) della mobilità.

Proprio per questo, in sostegno dei comprensibili dubbi che un’industria evoluta come quella dell’automotive sta attraversando, Microsoft è intervenuta per provare a fornire delle risposte plausibili ed interessanti in merito, tramite un report intitolato “ The future of automotive: Scenarios driving the digital transformation of an industry

Automotive - Microsoft - Report - Windows Lover

Domande chiave per risposte plausibili

All’interno del proprio report (scaricabile da qui, clicca), Microsoft ha provato a stilare alcune domande utili alle case automobilistiche per valutare con assennatezza questa fase di transizione da un piano tencologico-industriale ad un piano industriale e digitale che potrebbe rivoluzionare l’idea stessa automobile, sia quello di casa automobilistica e, con essa, il rapporto venturo sia con il substrato industriale della società civile, sia il rapporto tra venditore e cliente finale.

Dopo aver determinato tali domande chiave per le aziende d’auto, il report prova a fornire risposte che si basano su studi di settore, fornendo molteplici scenari (e quindi risposte) verso cui le case possano ipotizzare il proprio mutamento e, quindi, pianificare una possibile idea di sviluppo futuro.

Il perchè questo report sia interessante, sta nei legittimi dubbi che una industria paradossalmente “statica” come quella delle automobili possa far emergere nella sua fase di transizione verso un mondo fatto di automobili che si guidano da sole, dopo quasi un secolo di prodotti che sono cambiati nella forma ed hanno beneficiato di molta elettronica, ma che sostanzialmente prevedevano sempre l’elemento base umano come centro della dinamica di marcia.

La migrazione di massa verso mobilità auto-gestite sta chiaramente mettendo in crisi questo sistema industriale “statico”. Ecco la necessità di una collaborazione strettissima con le industrie hi-tech ed ecco la necessità di uno studio di settore nel quale la parola di un colosso come Microsoft diventa quasi vangelo.

Dal canto suo, Microsoft, proponendo questo rapporto, molto probabilmente spera di posizionare le proprie competenze specifiche nel cloud computing e la propria esperienza nel mondo digitale, per essere preferita tra le aziende che anelano di restare al passo con i trend di mercato e di adattarsi al futuro. Inutile nasconderlo: sarebbe un grosso colpo per Microsoft la possibilità di diventare partner tecnologico chiave del settore auto, poichè come sempre quando di parla di automotive, si tocca un ganglo nevralgico delle nostre società moderne, che tra l’altro muove una marea di denaro ed attrae investitori. E Microsoft, forte delle sue compentenze con Azure,  Cortana, sistemi di intelligenza artificiale e tutto quanto siamo abituati a conoscere, non aspetta altro che essere in prima fila in questo lucroso settore in divenire.

Automotive - Microsoft - Report - Windows Lover

Personalmente, non amo troppo l’idea delle auto a guida autonoma, perchè non le trovo utili nè sensate. Tuttavia, il discorso sarebbe troppo lungo e non utile ai fini di questo articolo. Proprio per questo, vi ringrazio per aver letto e, come sempre, aspetto di leggere i vostri commenti in merito. Che ne pensate di questi sviluppi?

 

Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!