Luglio 1, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I detriti spaziali “misteriosi” si stanno scontrando con la luna a una velocità di 5.800 mph venerdì

Un pugno che rompe un abisso per ospitare più rimorchi per trattori, la luna sta per scivolare con tre tonnellate di detriti spaziali.

Il resto del razzo si schianterà sulla luna a una velocità di 5.800 mph venerdì, lontano dagli occhi indiscreti dei telescopi. Possono essere necessarie settimane o addirittura mesi per confermare l’effetto con le immagini satellitari.

Gli esperti ritengono che orbita approssimativamente nello spazio da quando la Cina lo ha lanciato quasi un decennio fa. Ma i funzionari cinesi dubitano che sia loro.

Chiunque sia, gli scienziati prevedono che l’oggetto creerà un buco largo da 33 piedi a 66 piedi e invierà polvere lunare per centinaia di miglia su una superficie asciutta e bollente.

Tracciare i detriti spaziali in orbita bassa è relativamente facile. È improbabile che gli oggetti che esplodono nelle profondità dello spazio entrino in collisione con qualcosa, e questi frammenti distanti vengono solitamente dimenticati da pochi osservatori del rilevamento celeste.

SpaceX è stato il primo a prendere il rap L’inseguitore di asteroidi Bill Gray verso i prossimi detriti lunari dopo aver impostato la traiettoria a gennaio. Lui è un OK un mese dopoNel 2015 il laboratorio del clima nello spazio profondo della NASA afferma che l’oggetto “misterioso” sul ponte superiore dell’Eval SpaceX non era un razzo Falcon.

Gray ha detto che potrebbe essere il terzo stadio di un razzo cinese che ha inviato una capsula campione di prova sulla luna nel 2014.

“In un certo senso, questa è ancora una prova ‘indiretta’”, ha detto Gray. “Ma penso che sia una prova abbastanza convincente che i giudici possano lasciare il tribunale e tornare con sicurezza in pochi minuti”.

Ma i funzionari del ministero cinese hanno affermato che il livello superiore era rientrato nell’atmosfera terrestre ed era bruciato.

Ma ci sono due missioni cinesi con nomi simili – il volo di prova e la missione di ritorno lunare del 2020 – ed entrambi gli spettatori americani credono che sia fonte di confusione.

Lo Space Command degli Stati Uniti, che monitora i detriti spaziali a bassa quota, martedì ha confermato che la superficie cinese della missione lunare del 2014 non è mai stata spostata in orbita, come descritto nel suo database. Ma non poteva confermare in quale paese il soggetto sarebbe andato sulla luna.

“Ci concentriamo su cose che sono molto vicine alla terra”, ha detto un portavoce dell’azienda in una nota.

Gray, un matematico e fisico, ha detto che ora era convinto che si trattasse di un missile cinese.

“Sono un po’ cauto in quelle aree”, ha detto. “Ma non vedo davvero come sarà qualcos’altro.”

Jonathan McDowell L’Harvard and Smithsonian Center for Astrophysics supporta la stima rivista di Gray, ma “l’effetto sarà lo stesso, lasciando un altro piccolo abisso sulla luna”.

La luna ha già innumerevoli crateri di 1.600 miglia di diametro. Con poca o nessuna atmosfera reale, la Luna era indifesa contro le successive raffiche di meteore e asteroidi e l’occasionale astronave in arrivo, alcune delle quali deliberatamente chiuse per motivi scientifici. Senza tempo, non c’è usura, quindi i pozzi d’impatto dureranno per sempre.

Incidente lunare
Martedì 11 gennaio 2022, i crateri si stanno chiudendo per attaccare la superficie della luna vista da Berlino, in Germania.

Michel Fils / AFP

La Cina ha un lander lunare lontano dalla luna, ma sarà troppo a nord dell’equatore per rilevarne l’impatto venerdì. Anche il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA sarà fuori portata. È improbabile che Chandrayaan-2 in orbita attorno all’India passi allora.

“Speravo che qualcosa (più grande) colpisse la luna per molto tempo”, ha detto Gray. “Idealmente, quando lo vedremo effettivamente, avrà colpito il lato più vicino della luna”.

Dopo il successo di Elon Musk in SpaceX, Gray ha dato un’altra occhiata dopo che un ingegnere del Jet Propulsion Laboratory della NASA ha messo in dubbio la sua affermazione. Ora “crede pienamente” che faccia parte di un razzo cinese, basato non solo sulla sorveglianza orbitale per il lancio del 2014, ma anche sui dati ottenuti da esperimenti radioamatori a breve termine.

Il JPL Center for Near-Earth Material Studies sostiene la rivalutazione di Cray. Un team dell’Università dell’Arizona ha recentemente identificato una parte del razzo cinese Long March dalla luce riflessa dalla sua pelle durante le osservazioni telescopiche del cilindro di deflessione.

È lungo circa 40 piedi e ha un diametro di 10 piedi e si verifica ogni due o tre minuti.

Gray ha detto che SpaceX non lo ha mai contattato per negare la sua richiesta originale. Nemmeno i cinesi.

“Questo non è un problema per SpaceX, né per la Cina”, ha detto Gray. “Nessuno è particolarmente interessato a cosa fanno con questo tipo di rifiuti orbitali”.

Secondo McDowell, rintracciare i resti di una missione nello spazio così profondo è complicato. La forza gravitazionale della Luna cambia la traiettoria di un oggetto durante il volo e crea incertezza. McDowell ha notato che non ci sono database prontamente disponibili diversi da quelli “integrati” da Gray e altri.

“Siamo ora al punto in cui molti stati e società private stanno mettendo le cose in un posto più profondo, quindi è tempo di iniziare a monitorarle”, ha detto McDowell. “Nessuno al momento, solo pochi fan nel tempo libero”.

Gray ha suggerito che chiunque paghi per merci in orbita alta dovrebbe “rendere l’ultimo vettore di livello noto … disponibile pubblicamente ed essere in un centro approvato per il finanziamento per fare quel lavoro”.

Ha anche offerto una soluzione semplice: mantenere lo spazio pulito.

“Questo sta già accadendo agli oggetti in orbita bassa” Scrisse“Ma tutti erano molto contenti della spazzatura alta. ⁇

READ  Samsung ha spedito oltre 100 milioni di smartphone con notevoli vulnerabilità di sicurezza!