Luglio 5, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I futures Dow e i mercati asiatici sono rimbalzati nonostante le sanzioni statunitensi alla Russia

I futures Dow e i mercati asiatici sono rimbalzati nonostante le sanzioni statunitensi alla Russia

Hong Kong Indice Hang Seng (HSI) Successivamente è aumentato dello 0,6% negli scambi mattutini Martedì è sceso del 2,8%. — La sua più grande perdita giornaliera in cinque mesi. Cina Indice composito di Shanghai (schcombe) È aumentato dello 0,4%, mentre il prezzo della Corea del Sud Cosby (Cosby) Commercio piatto. Entrambi gli indici sono scesi di circa l’1% martedì.

Il mercato azionario giapponese è stato chiuso mercoledì per ferie.

La leggera ripresa dei mercati asiatici ha fatto seguito ai modesti guadagni dei futures azionari statunitensi. daw (INDU) I futures sono aumentati di 77 punti, ovvero dello 0,2%. Standard & Poveri 500 (INX) E il Nasdaq (COMP) I futures sono aumentati rispettivamente dello 0,3% e dello 0,4%.

I prezzi del petrolio erano un po’ più alti. I future sul greggio statunitense sono aumentati dello 0,2% a $ 92,09 al barile, mentre il greggio Brent è salito dello 0,3% a $ 97,08 al barile.

Biden ha offerto martedì quello che ha chiamato La “prima tranche” delle sanzioni Usa Contro la Russia, comprese due istituzioni finanziarie, il debito sovrano russo, le élite russe ei loro familiari.
“Questo è l’inizio di un’invasione, e quindi questo è l’inizio della nostra risposta”, Lo ha detto un alto funzionario dell’amministrazione statunitense. “Se Putin continua a intensificare, aumenteremo ulteriormente utilizzando sia le sanzioni finanziarie che i controlli sulle esportazioni, che non abbiamo ancora rivelato”, ha aggiunto.
Anche altri paesi occidentali hanno annunciato misure di ritorsione contro la Russia, con la Germania che martedì ha interrotto la ratifica del controverso ordine Nord Stream 2. gasdotto Che trasporterà gas naturale dalla Russia alla Germania.

“Le misure punitive sulla Russia potrebbero essere considerate meno aggressive del previsto e alcune previsioni indicano una situazione di stallo per il momento”, ha scritto mercoledì Yeap Jun Rong, analista di mercato a Singapore per IG Group, in una nota di ricerca.

READ  I futures azionari si stabilizzano dopo che Dow ha subito il peggior giorno dell'anno

Ha osservato che l’impatto “più grave” delle sanzioni potrebbe provenire dalle sanzioni sul debito sovrano, che di fatto tagliano la Russia dal finanziamento occidentale. Ma altre sanzioni contro le banche statali e le élite russe sembrano essere considerate “relativamente modeste” dai mercati.

“Tuttavia, la situazione rimane altamente volatile e incerta e qualsiasi flusso di notizie negative potrebbe potenzialmente sconvolgere i mercati”, ha aggiunto Yip.

Il rally di mercoledì è stato in netto contrasto con il giorno di negoziazione precedente, quando I mercati azionari globali sono scesi Il prezzo del greggio è salito a 99 dollari al barile dopo che la Russia ha ordinato alle truppe di entrare in alcune parti dell’Ucraina orientale. Il Dow ha chiuso a quasi 483 punti, ovvero l’1,4%. L’S&P 500 ha chiuso la giornata in ribasso dell’1% ed è entrato in una correzione, definita da un calo del 10% rispetto al suo massimo recente. L’indice Nasdaq è sceso dell’1,2%.

Kevin Liptak della CNN ha contribuito a questo rapporto.