Luglio 1, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I minatori russi continuano a operare, potrebbero vedere Bitcoin pivot in risposta alle sanzioni

I minatori russi continuano a operare, potrebbero vedere Bitcoin pivot in risposta alle sanzioni

Si dice che i minatori russi di Bitcoin (BTC) operino normalmente nonostante l’invasione governativa dell’Ucraina questa settimana.

secondo Stime Dal Cambridge Bitcoin Electricity Consumption Index, i minatori in Russia rappresentavano circa l’11,2% dell’hashrate globale di BTC ad agosto 2021. Con le sanzioni contro il governo russo provenienti dagli Stati Uniti e dai paesi alleati della NATO, non è chiaro come il BTC domestico settore sarà influenzato dal mercato più ampio.

Mentre alcune società di mining di criptovalute come Flexpool che si concentrano su Ethereum hanno fermare I loro servizi in Russia in risposta invadereCompass Mining per i minatori BTC ha assicurato ai clienti di hosting in Russia che l’infrastruttura mineraria rimarrà operativa nella regione.

White Gibbs, CEO di Compass Mining, ha espresso oggi su Twitter i suoi pensieri e le sue preghiere a tutte le persone colpite dal conflitto, assicurando alla comunità che le sue strutture nell’Europa orientale si trovano al sicuro in Serbia, libere da qualsiasi “turbolenza geopolitica”.

Il Delineata l’amministrazione Biden Giovedì, ha affermato che imporrà “sanzioni finanziarie radicali e severi controlli sulle esportazioni” alle principali istituzioni finanziarie russe, al governo, agli alti funzionari e al settore tecnologico.

In particolare, sembra che restrizioni rigorose Non si estenderà ancora alla rete di pagamenti internazionali SWIFT o ai trasferimenti di criptovaluta. Molti spettatori hanno sostenuto che questo potrebbe essere il momento in cui Settore crittografico russo Prospera perché può presto diventare uno strumento importante per aggirare varie punizioni.

READ  I democratici propongono una tassa sui profitti delle principali compagnie petrolifere

In una newsletter per gli investitori all’inizio di oggi, il co-fondatore digitale di BTC Bull e Morgan Creek, Anthony Pompliano confermato Che il governo russo possa sfruttare questo momento come un’opportunità per allontanarsi dal sistema di riserva del dollaro USA e sostenere una valuta decentralizzata di richiamo globale:

“Questa teoria dei giochi ci porta a Bitcoin. La prossima migliore opzione per essere un produttore e distributore di valuta di riserva globale è essere l’utente e il proprietario più avanzato di una valuta di riserva globale che non è controllata da nessun paese”.

Imparentato: Gli utenti di Twitter chiedono alle forze armate ucraine di iniziare ad accettare donazioni di criptovalute

“Questo incentivo porta queste superpotenze a rendersi conto che bitcoin sarà essenziale per i decenni a venire. I paesi con una quota di proprietà significativa, oltre a condurre attività minerarie e altre attività pro-Bitcoin all’interno dei loro paesi, avranno un vantaggio significativo”, ha aggiunto.

Il capo della ricerca sugli asset digitali di VanEck, Matthew Siegel, ha fatto eco ai sentimenti simili di Bloomberg, osservando che la rete Bitcoin consentirebbe alla Russia di ridurre al minimo i potenziali danni causati dalla sua esclusione dal sistema finanziario occidentale:

“Né i dittatori né gli attivisti per i diritti umani dovranno affrontare alcuna censura sulla rete Bitcoin”.