Luglio 1, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I video mostrano unità e missili russi che avanzano verso il confine ucraino

I video mostrano unità e missili russi che avanzano verso il confine ucraino

La CNN ha geolocalizzato e certificato video sui social di questi movimenti, anche se ci sono molti video che passano inosservati.

Alcuni dei video provengono da fonti ufficiali; La maggior parte di loro provengono da TikTok o YouTube. Vengono analizzati da monitor online e sono spesso complementari alle immagini satellitari.

Ecco un convoglio in avvicinamento Belgorod Nella Russia occidentale, appena oltre il confine rispetto alla principale città ucraina Charkiv:

Ci sono anche molte altre prove della formazione militare nella regione di Belgorod.

La CNN ha geolocalizzato questi video nel villaggio di Sereteno, a circa 24 chilometri dal confine. È stato caricato domenica e mostra i carri armati che si muovono nell’area.

Questi video possono essere geolocalizzati in questo luogo:

movimenti notturni

Anche le truppe russe si stanno muovendo di notte nell’area, con i carri armati che vengono abbassati dai treni.

Nevica più qui che al sud – La CNN ha geolocalizzato questo video per un villaggio vicino a Belgorod:

Carri armati intorno a Voronezh

Area circostante Voronez Sembra anche essere molto affollato. Un folto gruppo di carri armati e veicoli da combattimento della fanteria è stato filmato negli ultimi due giorni da un treno in transito. Secondo gli analisti, fanno parte della 1a armata di carri armati della guardia russa.

Da altre angolazioni:

La CNN ha geolocalizzato queste clip in questa posizione:

Elicotteri vicino a Belgorod

Negli ultimi due giorni, sui social media sono emersi altri video di elicotteri in arrivo vicino al confine ucraino. Possono fornire una protezione importante per le forze di terra in caso di attacco. Girato vicino a Belgorod:

READ  La regina Elisabetta risulta positiva al Covid-19

La folla russa comprende carri armati, veicoli da combattimento di fanteria noti come BMP e artiglieria semovente, come si vede qui su un treno alla periferia di Belgorod:

Molti dispositivi viaggiano a sud della città Kursk. La CNN ha geolocalizzato questo video, che sembra essere stato girato sabato.

Supporto missilistico e di artiglieria

Michael Kaufman, un analista russo della CNA, un’organizzazione no-profit con sede in Virginia, osserva che le unità di Kursk (come la sesta armata di armi combinate) “sembrano trasferirsi a Belgorod con il supporto dell’artiglieria a livello distrettuale. Dice che la prima armata di Panzer delle guardie sta cominciando a muoversi anche lui – “Dovrebbe arrivare all’area di sosta finale.”

Particolarmente preoccupante è il movimento dei convogli di missili balistici a corto raggio Iskander-M, che, a quanto pare, sono stati prelevati nelle ultime settimane in varie parti della Russia occidentale.

Se inizia un conflitto, questi potrebbero essere potenzialmente utilizzati per attaccare le posizioni ucraine stabilite, come le posizioni di comando e controllo. Ha una portata di 250 miglia (402 km) ed è stato osservato in recenti immagini satellitari.

Lanciamissili vicino al confine

Iniziarono le forze russe e bielorusse Ottimi esercizi articolari La scorsa settimana vicino al confine polacco, ma alcune forze russe si stanno spostando a molte miglia da dove si sono svolte le esercitazioni e hanno preso posizione vicino al punto in cui si incontrano i confini di Ucraina, Russia e Bielorussia.

La CNN ha geolocalizzato questo convoglio, che include più lanciamissili, in una posizione a circa 15 miglia (24 chilometri) a nord del confine ucraino.

Le armi e le navi russe continuano a essere chiuse al confine ucraino. Posizioni in cui l’attrezzatura è stata precedentemente posizionata per più di 161 km (100 miglia) I confini furono gradualmente svuotati man mano che le unità avanzavano.

READ  Stephen Roach afferma che il default russo danneggerà i mercati emergenti e la Cina

Le unità russe si trovano a poche miglia dall’Ucraina, dal Mar d’Azov, lungo il confine ucraino e in Bielorussia.

“L’attuale accumulo militare russo vicino all’Ucraina non ha precedenti”, ha twittato Rob Lee, del Dipartimento di studi sulla guerra al Kings College di Londra. “Non è come le paure della guerra precedente o l’arretrato in primavera [of 2021]. La dimensione della potenza militare aerea, terrestre e navale russa vicino all’Ucraina è molto maggiore in termini quantitativi”.

Mentre l’attrezzatura sembra essere stata assemblata, dove è stata portata – e quando – rimane sconosciuto.