Luglio 5, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il CEO di Volkswagen Diess non è d'accordo con il CEO di Tesla Elon Musk, dicendo che l'autonomia L3 richiede Lidar (più pickup VW EV, OTA estivo e altro)

Il CEO di Volkswagen Diess non è d’accordo con il CEO di Tesla Elon Musk, dicendo che l’autonomia L3 richiede Lidar (più pickup VW EV, OTA estivo e altro)

In un ampio AMA su Reddit oggi, il CEO di VW Herbert Diess ha fornito risposte a diverse domande della community di Reddit, alcune delle quali erano una novità per noi. Soprattutto, ha chiarito la posizione di VW sull’autonomia e sull’ID.4 per il programma di aggiornamento della ricarica mentre è eloquente sul VW EV a basso prezzo preferito da tutti, il Microbus.

Alla Lidar, Diess ha sorprendentemente preso una strada diversa rispetto al suo amico, il CEO di Tesla Elon Musk, il quale insiste sul fatto che Robotaxis può essere realizzato solo da sistemi di visione. Il CEO di Tesla ha detto che sarebbe scioccato se quest’anno Tesla non avesse ottenuto una guida completamente autonoma, più sicura dei conducenti umani (cinque anni prima di chiunque altro).

Dess ha osservato che Lidar, o più specificamente la percezione ridondante, era parte integrante del raggiungimento del terzo livello di autonomia, dicendo:

La tecnologia Lidar è ancora costosa, ma al giorno d’oggi è l’unico modo per fornire una visualizzazione ripetuta per sistemi di telecamere a 360° ed è un must. La sicurezza è davvero fondamentale nella guida autonoma. Per guidare il livello 3, hai bisogno di maggiore consapevolezza.

In seguito ha chiarito che l’autonomia di livello 3 “richiede” una visualizzazione ridondante per essere amministrata. Volkswagen ha stretto una partnership con MobileEye per i suoi sistemi Lidar, i cui prezzi sono diminuiti.

Sì, il livello 3 richiede sicuramente una percezione eccessiva del lidar.

Per tempo, Dis era meno specifico di Tesla “quest’anno” Periodo di tempo.

La guida autonoma è il più grande punto di svolta nel settore automobilistico. Saremo in grado di guidare i nostri clienti in tutta sicurezza e comodità. Questo sarà un processo graduale dalla presa in carico sulle autostrade aperte con il bel tempo ad ambienti e condizioni meteorologiche più complessi in tutto il mondo. Quindi questo sarà un lungo processo di competizione per molto tempo a venire. Stiamo costruendo le competenze per diventare un serio concorrente in questa gara.

Nel campo del software in generale, la Volkswagen ha fatto enormi investimenti.

Costruiamo capacità per diventare autosufficienti nei programmi automobilistici, attraverso la crescita organica, importanti acquisizioni e partnership per costruire proprietà intellettuale proprietaria e assumere talenti tecnici. L’anno scorso abbiamo assunto circa 1.000 ingegneri informatici. Per ottenere un IP, abbiamo avviato una partnership con Bosch. Per migliorare le nostre capacità di riconoscimento delle immagini, abbiamo acquisito il team di Hella Aglaia. Altro sta arrivando. Attualmente investiamo 2 miliardi di dollari in software all’anno e CARIAD sta già fornendo aggiornamenti software via etere, preparando nuovi lanci e funzionalità con i nostri marchi.

Semplificando molti marchi e piattaforme di veicoli per diventare come Tesla, Diess ha risposto:

Volkswagen continuerà ad essere una società di mobilità multimarca operante in tutto il mondo e presente in molti settori. Per ridurre la complessità, ci concentriamo sulle piattaforme, più in futuro. Un’unica piattaforma hardware SSP, celle della batteria unificate e una suite software congiunta con CARIAD garantiranno il pieno vantaggio delle nostre economie di scala. Presenza in termini di dimensioni e mercati distinti e gestione delle diverse preferenze dei clienti. Ma sì, in alcuni settori siamo ancora molto complessi nella nostra offerta di prodotti. Stiamo facendo buoni progressi nella riduzione della complessità. Già con la nostra piattaforma MEB, il 70 percento del valore dell’auto è condiviso tra Audi, Skoda, Cupra e Volkswagen.

L’auto elettrica Volkswagen ID.1 o ID.2 da € 20.000?

Ciò di cui il mondo ha bisogno in questo momento è un’auto elettrica a basso costo e Diess ha confermato che la Volkswagen sta lavorando a qualcosa di simile identificatore del concetto di vita L’abbiamo visto all’IAA l’anno scorso.

[Redditor]: Quando vedremo un veicolo elettrico con 300 miglia di autonomia per meno di $ 25.000?

[Diess]: Il prezzo è una sfida. Stiamo lavorando sulle auto elettriche con circa 20mila euro per i segmenti entry.

Aggiornamento di consegna, ricarica e ricarica bidirezionale per Volkswagen ID.4

Mentre la VW ID.4 ha ottenuto voti alti per il suo hardware, i proprietari stanno finendo la pazienza con gli aggiornamenti software promessi. Un aggiornamento promesso in particolare, Plug and Charge con ricarica bidirezionale, è stato un punto dolente con vaghe promesse ai proprietari dall’anno scorso. Ora apprendiamo che la Volkswagen punta all’estate per questo aggiornamento.

Avremo un importante aggiornamento OTA per ID.4 in arrivo quest’estate, che aggiungerà funzionalità come Plug & Charge e Auto Hold, oltre a una maggiore capacità di ricarica a bordo.

E forse la cosa più interessante è che l’aggiornamento verrà rilasciato sotto forma di un veicolo per la casa (V2H), consentendo ai clienti di fare cose come alimentare i propri dispositivi dall’auto o gestire l’intera casa in caso di interruzione di corrente. Sarà interessante vedere l’output e come si confronta con l’output della piattaforma Hyundai E-GMP di 2-4kW.

La spedizione bidirezionale sarà disponibile quest’anno per tutte le carte d’identità. Modelli con batteria da 77 kWh, anche tramite aggiornamento OTA. Inizialmente effettueremo solo consegne a domicilio. Ciò significa che puoi far funzionare la tua lavastoviglie con l’elettricità dall’esterno 😉

Diess ha poi chiarito che questo sarà su tutti i veicoli ID.4 77kWh venduti:

Sì, offriremo Plug & Charge su MY23 ID.4 e su auto più vecchie con aggiornamento OTA. L’ho appena testato con Elke (https://www.linkedin.com/in/elke-temme/) – Davvero azzeccato, è ora di candidarsi.

Ritiro Volkswagen? Deiss pensa che sia una buona idea.

Deiss ha giocato un ruolo innocente quando l’idea di un pickup Volkswagen è stata portata negli Stati Uniti.

[Redditer] Ciao Herbert, amiamo molto i design Volkswagen. La mia domanda è: ci sarà un camioncino elettrico come il Ford F150 lightning per gli Stati Uniti?

[Diess] buona idea!

Volkswagen produce già pickup ICE e li vende al di fuori degli Stati Uniti, quindi l’azienda non è del tutto un principiante quando si tratta di fattore di forma. Ma un nuovo arrivato nel mercato degli autocarri elettrici negli Stati Uniti farà bene a tutti i soggetti coinvolti, soprattutto se prodotto a Chattanooga.

READ  Le azioni Etsy saltano sul rapporto sugli utili

dis in futuro

Al CEO di Volkswagen è stato chiesto cosa riserva il futuro per la Volkswagen e l’industria automobilistica, in particolare tra 25 anni.

25 anni è molto difficile da indovinare. I progressi tecnologici arrivano rapidamente. La mia ipotesi: tutte le auto saranno in grado di guidare in modo indipendente, in modo molto sicuro e probabilmente non ci saranno più incidenti. Senza emissioni, super conveniente: le auto ti porteranno dove vuoi e quando vuoi. Ci saranno ancora marchi preziosi per le diverse preferenze dei clienti e le auto rimarranno il mezzo di trasporto più importante. Ma è completamente sicuro, confortevole e sostenibile.

Prendi elettrico

È difficile non amare un CEO Automotive fa AMA Rispondi onestamente alle domande dei clienti e dei fan, inclusi errori di ortografia e grammatica. (Interrotto da qualche gioco!)

Per quanto riguarda la guida autonoma, Diess ha una curva di apprendimento ripida ma sembra avere aspettative realistiche su ciò che VW può ottenere. Il CEO continua a stupirci con la sua chiara visione del futuro delle auto elettriche/a guida autonoma. Tuttavia, a breve termine, ha bisogno di ottenere questi aggiornamenti ID.4.

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare. di più.


Iscriviti a Electrek su YouTube per video esclusivi e iscriviti notazione audio.