Settembre 28, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il telescopio spaziale CHEOPS si meraviglia dell’esopianeta sconosciuto

CHEOPS è entrato nel telescopio spaziale con la sorpresa di un esopianeta mentre osservava un sistema planetario distante 50 anni luce dalla Terra. Questo fenomeno ha permesso di classificare questo raro pianeta come un equivalente sconosciuto.

Il sistema planetario studiato da CHEOPS è visibile ad occhio nudo attorno alla stella Nu 2 Lupi nella costellazione dell’Olf (in latino lupus). Nel 2019, gli astronomi svizzeri hanno annunciato la scoperta di tre pianeti extrasolari in orbita attorno a questa stella luminosa come il Sole.

I tre esopianeti hanno masse tra la Terra e Nettuno (17 volte quella della Terra) e ci vorranno 12, 28 e 107 giorni per orbitare intorno alla stella, hanno dichiarato lunedì le università di Ginevra e Berna.

Ciò che rende questi esopianeti davvero eccezionali è che possiamo vederli passare davanti alla loro stella. Dicono “traffico”“Spiega Jan Albert, professore di astronomia all’Università di Berna (UNIP) e coautore dello studio.

Lo sapevamo già per i due pianeti interni, il che ha portato al primo riferimento a CHEOPS per questo sistema. Tuttavia, il terzo pianeta è così lontano dalla stella che nessuno si aspetterebbe la sua orbita“In effetti, più il pianeta è lontano dalla sua stella, meno traffico c’è”, ha aggiunto.

Un esopianeta con un periodo di rivoluzione di oltre 100 giorni – corrispondente alla distanza della stella da Mercurio e Sole a Venere – può essere visto intorno all’occhio abbastanza luminoso da poter essere visto nudo.

READ  Apple vuole rilevare immagini di abusi sessuali su minori sui suoi telefoni e server