Intervista: “La nostalgia di Windows Mobile: ci tornerei…”

Intervista - pier paolo - restare con windows Mobile - Windows Lover

Chi lo dice che cambiare e conoscere altre realtà non sia un passaggio essenziale per capire cosa ci piace veramente? Vi propongo un intervista ad un utente ex possessore di Windows Mobile.

A sèguito della mia recente esperienza di affiancamento di uno Xiaomi Redmi Note 3 PRO International al mio Lumia 735, sto consultando anche gruppi nei quali si parla di questi terminali Android, per acquisire le conoscenze necessarie a capirne “meglio” la filosofia.

All’interno di uno di questi gruppo, ho trovato un ragazzo il cui commento ad un post mi ha fatto subito pensare di rivolgergli qualche domanda. Si parlava di affidabilità e di qualità generale dei terminali Android e lui (Pier Paolo), utente Android attuale, ha tessuto le lodi del suo ex cellulare, un Lumia 640 LTE.

Potevo farmi scappare l’occasione per fargli alcune domande? Certo che no! Quindi, eccomi a proporvi l’intervista – interessante, vedrete – che ho rivolto all’amico Pier Paolo, che gentilmente s’è prestato a rispondere alle domande per fare un po’ di luce sulla domanda che, giusto due giorni fa, ho posto al termine del Diario di affiancamento (citato poco sopra): fuori come va?

Ecco le domande e le risposte rivolte a Pier Paolo, che ovviamente ringrazio.


[01] Ciao. Grazie per aver voluto fare questa chiacchierata con noi di Windows Lover! Che ne dici di raccontarci anzitutto qualcosa di te?

Ciao! Mi chiamo Pier Paolo e sono un ragazzo che fa ancora il liceo ma che è nel mondo della tecnologia da un po’ di anni. Ho avuto molti Pc, sia assemblati da me che non, ed ho utilizzato nel corso della mia vita (per vari motivi) sia Android, sia  iOS, sia Windows Phone (tengo a precisare che non sono stati tutti miei, ma comunque li ho usati e provati).

[02] Ok, sei uno smanettone come noi, perfetto! Allora parliamo la stessa lingua. Quali cellulari hai posseduto/usato?

Li metto in ordine, così da fare chiarezza.

Dispositivi miei personali, usati e super testati:

Lg T 310 (ma questo potevo ometterlo, ahahah), Lg Optimus, L9 I generazione, Komu mini, Lumia 640 LTE, Huawei Y3 II, Xiaomi Redmi Note 3 PRO (Kenzo)

Non miei, ma testati a fondo:

<iPhone 4siPhone 6s (quest’ultimo non più tra noi).

[03] Insomma, ne hai avuti un discreto numero e quindi avrai potuto farti un’idea su differenze/pregi/difetti. Ora, mi piacerebbe chiederti di raccontarci un po’ della tua esperienza con il tuo Lumia.

Devo ammettere che all’inizio, subito dopo aver preso il 640 LTE… Mi sono pentito. Ogni tanto usavo l’iPhone 4s per disperazione e poi riprendevo il Lumia di nuovo, e nuovamente per disperazione (aveva ormai quasi 5 anni).

[04] Quali problemi riscontravi, principalmente, con il Lumia 640 LTE?

Il problema era quello delle app, naturalmente, poichè per il resto mi trovavo benissimo: batteria top, fluidità top. Tuttavia mi accanivo sulle app. In quest’estate però (data di acquisto fine agosto 2015), a quasi un anno da quando lo avevo comprato, ho iniziato ad apprezzare il mondo Windows Phone.

[05] Una svolta inattesa! Raccontaci, raccontaci…

Sì, perché alla fine aveva tutto ciò che mi serviva: Snapchat quante volte nella mia vita lo avevo aperto, quando avevo Android? E Pokémon Go: quante volte lo avrei aperto? (lo ho attualmente sul mio xiaomi, aperto solo una volta in un mese di vita del terminale). WhatsApp e Facebook erano in beta, erano uguali a quelle di iOS e funzionavano con la stessa fluidità di un iPhone recente (penso che abbiano usato il Project Islandwood, ma non ne sono sicuro). Avendo anche le Build “Fast” di Windows 10, sia su Mobile che su Pc, avevo una fantastica integrazione tra i due dispositivi: la funzione più utile era indubbiamente quella delle notifiche del cellulare che arrivavano sul mio Pc (che ho in tavernetta ed uso postazione gaming: avere le notifiche del telefono lì è una manna!).

[06] Sento che sta per arrivare un racconto “negativo”, non è vero?

Eh, sì, perchè un brutto giorno, sul più bello, quando mi stavo rendendo conto che quel sistema in accoppiata al Lumia (e quella tastiera magnifica!) era il migliore esistente, fine dei giochi. Vado in spiaggia  – fine Agosto 2016, quasi pronto a festeggiare un anno di Lumia – e, in uno dei due soli bagni estivi che mi sono concesso pur abitando in Liguria (non uccidetemi, ah ah!) distrattamente lascio in tasca dei pantaloncini il telefono e faccio il bagno… Me ne rendo conto dopo 5 minuti in acqua. Vado di corsa al negozio di Pc e riparazioni del paese. Nonostante i tentativi del negoziante (mio amico) niente da fare. Fine, il mio amato Lumia era andato nel paradiso dei cellulari buoni.

[07] Quindi, in teoria, eri pronto per il tuo secondo Lumia. Ma anche stavolta, qualcosa mi dice che non andrà come immaginiamo tutti, vero?

>Esatto: nonostante amassi il lumia, sono fuggito intimorito, come molti; non me la sentivo di fare nuovamente questa scelta. Adesso ho uno Xiaomi Redmi Note 3 PRO. E devo confessarvi che, pur essendo un ottimo terminale, il sistema Windows Phone ed anche il mio Lumia mi mancano, eccome. Motivi?  Con il lumia gli aggiornamenti facevano perdere batteria ogni tanto, ma non si aveva mai un impuntamento, era sempre tutto fluido e a sera si arrivava sempre, a differenza della maggior parte degli Android  che ho usato (ho sempre avuto cellulari di fascia media, quello di fascia più alta è stato l’LG L9, ha ricevuto un aggiornamento da Ice Cream Sandwich a Jelly Bean e basta stop)

[08] Tirando un po’ le somme, quindi, tra pregi e difetti di Windows Mobile e Android, cosa puoi dirmi?

Con Windows Mobile si spende poco e si ha tutto ciò di cui si ha bisogno. Il sistema è chiuso (forse più di iOS), quindi non si possono fare casini e questo è indubbiamente un punto a favore. Un altro punto a favore è la capacità di far girare un terminale che magari ha un soc di anni fa molto meglio rispetto ad altri sistemi.

Di Android, invece, amo anzitutto il fatto di poterci smanettare, ovviamente su alcuni terminali sì e su altri no (su telefoni poco conosciuti, come il Huawei y3 II che ho, non si può nemmeno fare il root). Ancora, amo la grande varietà di modelli: se su Windows puoi avere quei quattro telefoni (ormai la maggior parte dei telefoni sono abbastanza vecchiotti) su Android ci sono molti modelli di smartphone, da quello caro a quello economico, e tra quelli c’è sicuramente quello che risponde alle proprie esigenze.Nel mio caso mi trovo bene con un Redmi Note 3 PRO, ma qualcuno potrebbe trovarsi bene con un LG o un Samsung e le rispettive interfacce proprietarie (altro elemento che entra in gioco con Android).

Un altro punto a favore di Android è che sì, è vero che WP ha tutto l’essenziale, ma non bisogna far finta che il problema non esista. Su Android di App se ne trovano a bizzeffe, da Snapchat a quelle che controllano i dispositivi della casa. Con Windows Phone non potevo accendere e spegnere il condizionatore da remoto nè, ad esempio, potevo vedere le telecamere in rete. Dovevo usare altri telefoni in famiglia, ecco.

[09] Un amore a metà, insomma, quello con Windows Mobile, che però non è del tutto pieno per “colpa” di alcune limitazioni che non si riescono a superare, come il problema app. Ma dimmi, in tutta onestà, alla fine di tutto, lo ricompreresti un Lumia (con più app)?

Sì, nonostante tutto lo ricomprerei un Lumia, perché ha molte potenzialità, anche se purtroppo un po’ “schiacciate” dalla concorrenza (ad esempio Google non fornisce i suoi servizi per lumia). Credo che in futuro quest sistema possa crescere ma bisogna assolutamente aumentare il numero delle app, incentivando gli sviluppatori, perché nessuno entrerà in questo fantastico mondo, se non ci sono le app. Il mio è un esempio abbastanza peculiare: una volta che si è dentro, che si usa questo sistema operativo, ci si rende effettivamente conto che le app che ci sono bastano per tutto ciò che bisogna fare, ma per capirlo ci vuole molto tempo.

[10] Un saluto ed un consiglio ai nostri lettori, Pier Paolo?

A tutti i lettori: se avete Windows Phone e non lo apprezzate, come avevo fatto io, rimanete in questo meraviglioso mondo! Cercate di notare le molte cose positive del telefono che avete e non fissatevi sui pochi aspetti negativi (Android e ios sono perfetti?). Mentre, per i lettori che sono indecisi se scegliere Windows Phone o un altro sistema, vorrei dire che se per voi è proprio indispensabile il modding, beh evitate Lumia (come iPhone), non c’è scelta!  Tuttavia, se siete utenti medi, come me, a cui del modding non frega più di tanto, allora valutate seriamente l’acquisto di un Windows Phone. Vi troverete in un mondo dove, al contrario di ciò che si pensa, si ha anche più dell’essenziale.


Ringrazio ancora Pier Paolo e lascio a voi la parola nei commenti: che ne pensate di questo insolito punto di vista?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!