Settembre 26, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La Cina mette in dubbio la fonte dei detriti missilistici che stavano per schiantarsi sulla luna

La Cina mette in dubbio la fonte dei detriti missilistici che stavano per schiantarsi sulla luna

La Cina afferma che un pezzo di detriti spaziali distanti in procinto di scontrarsi con la luna non deriva da una delle missioni lunari del paese, ritengono gli astronomi che seguono l’oggetto. Tuttavia, è possibile che la Cina si sia confusa con la missione da cui proveniva originariamente il relitto, con la maggior parte delle prove che indicano che si trattava di un antico missile cinese.

Questo oggetto spaziale condannato ha ricevuto molta attenzione nelle ultime settimane, da quando un astronomo e inseguitore spaziale di nome Bill Gray ha predetto per la prima volta che si sarebbe scontrato con la luna il 4 marzo dopo anni di orbita attorno alla Terra. all’inizio, Gray pensava che l’oggetto fosse un pezzo avanzato di un razzo SpaceX Falcon 9 Ha lanciato un satellite della National Oceanic and Atmospheric Administration nel 2015. Ma dopo alcune analisi di follow-up, Gray ha affermato di essersi sbagliato e che i detriti erano In effetti, i resti di un antico stadio missilistico della missione cinese Chang’e 5-T1 del 2014, che ha testato la tecnologia necessaria per restituire campioni dalla Luna.

La conclusione di Gray che l’oggetto fosse un missile cinese è stata supportata dall’analisi di Jet Propulsion Laboratory della NASA E il Da un team dell’Università dell’Arizona. Ma la Cina ora sta studiando ufficialmente la questione ed è probabile che si opponga alle affermazioni degli astronomi americani. “Secondo il monitoraggio della Cina, lo stadio superiore del missile della missione Chang’e-5 è caduto attraverso l’atmosfera terrestre in modo sicuro e si è completamente bruciato”, ha affermato Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lo ha detto lunedì durante una conferenza stampa. La dichiarazione era menzionato per la prima volta prima notizie spaziali.

Vale la pena notare che Wang ha detto che il missile è un Chang’e-5 La missione è bruciata nell’atmosfera terrestre, secondo la trascrizione della conferenza. Ma Gray e altri affermano che il missile proviene dalla missione Chang’e 5-T1, un volo completamente separato. Il Chang’e 5-T1 era una missione preparatoria per il Chang’e-5, che non è stato lanciato fino al 2020. Secondo un nuovo blog di Gray.

READ  Il lancio di un razzo SpaceX Falcon 9 è il dodicesimo record di missione, atterrando a bordo di una nave in mare

Per quanto riguarda il booster Chang’e 5-T1, notizie spaziali Nota che il 18° Squadrone di controllo spaziale della Space Force, responsabile del monitoraggio dei detriti spaziali, afferma sul suo sito Web di monitoraggio che è bruciato nell’atmosfera terrestre nell’ottobre 2015. Ma Gray ha anche una spiegazione per la discrepanza. Apparentemente, 18SPCS ha fornito solo un aggiornamento della traiettoria del missile poco dopo il lancio della missione e quindi non più. Cioè, la “conclusione” che il missile ha bruciato è probabilmente una previsione basata su quell’aggiornamento, afferma Gray.

“Se era tutto ciò su cui dovevano lavorare, allora la data di rientro è una previsione con un anno di anticipo e non ha particolarmente senso. (Un po’ come cercare di prevedere il tempo con un anno di anticipo), Gray ha scritto in un post sul blog. il bordo Il comando spaziale degli Stati Uniti, che mantiene l’enorme catalogo di detriti spaziali tracciati intorno alla Terra, è stato raggiunto ma non ha ricevuto risposta in tempo per la pubblicazione. Ci aggiorneremo se avremo notizie.

Gray dice di essersi brevemente chiesto se ci fosse un altro enorme oggetto realizzato con la missione Chang’e 5-T1, e questo secondo oggetto sta causando tutto il trambusto ora. Un tale secondo, misterioso oggetto non è indicizzato. Dice anche che dopo aver chiesto, sembra improbabile che un altro essere spieghi ciò che vede. “Sarebbe davvero sorprendente se ci fossero due oggetti delle dimensioni di quello che stavamo monitorando E il stadio superiore [of the Chinese rocket]’ dice Gray il bordo. “Quindi chiunque dica che questa non è la fase superiore ha una grande quantità di prove da superare a questo punto”.

READ  La NASA apre un campione lunare Apollo sigillato dal 1972

Quindi, tutte le indicazioni sembrano essere che il missile provenga dalla Cina. Per Gray, ciò che tutta questa confusione sta mostrando è che è assolutamente necessario tracciare meglio la spazzatura nello spazio profondo. Le entità di tracciamento ufficiali come 18SPCS si concentrano maggiormente sul tracciamento dei detriti nell’orbita terrestre bassa, poiché rappresenta un rischio significativo per i satelliti e altre risorse su cui facciamo affidamento ogni giorno. Quando si tratta di oggetti come questo che sono stati lanciati nello spazio profondo e hanno trascorso anni in orbite estremamente lunghe attorno alla Terra, non esiste un’agenzia ufficiale che lo controlli davvero.

Gray sostiene che le entità che lanciano oggetti come questo dovrebbero rendere pubblicamente disponibili i dati sulla posizione dei missili e che qualcuno – o un’agenzia (possibilmente internazionale) – dovrebbe conservare tutte queste informazioni. Soprattutto, una certa attenzione dovrebbe essere prestata a come queste cose vengono smaltite. “Ci sono più veicoli spaziali ora in orbita alta e alcuni porteranno gli equipaggi sulla Luna”, scrive Gray. “Una roba del genere non sarebbe solo una seccatura per un piccolo gruppo di astronomi. Alcuni passaggi abbastanza semplici potrebbero in qualche modo aiutare”.

Per questo oggetto, non importa da dove provenga, una cosa resta certa: sarà polvere il 4 marzo quando colpirà la luna.