Dicembre 1, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L'esclusiva invasione russa stimola la domanda europea di droni e missili statunitensi

L’esclusiva invasione russa stimola la domanda europea di droni e missili statunitensi

WASHINGTON (Reuters) – I governi europei hanno contattato il governo e gli appaltatori della difesa degli Stati Uniti con un elenco di acquisti di armi tra cui droni, missili e difese missilistiche mentre l’invasione russa dell’Ucraina ha acceso una rinnovata domanda di armi statunitensi.

Germania, che è vicina alla conclusione di un accordo per 35 Lockheed Martin (LMT.N) Fonti che hanno familiarità con la situazione hanno affermato che i caccia F-35 hanno chiesto informazioni sui sistemi di difesa contro i missili balistici. Per saperne di più

Nel frattempo, un funzionario del governo polacco ha dichiarato questa settimana che la Polonia desidera urgentemente acquistare sistemi avanzati di aerei senza pilota Reaper dagli Stati Uniti. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le richieste provengono anche da altri paesi dell’Europa orientale, dove gli alleati desiderano acquisire armi che l’Ucraina ha usato con successo contro le forze russe, inclusi i missili antiaerei Stinger e i missili anticarro Javelin, hanno affermato due persone che hanno familiarità con la richiesta.

Le richieste arrivano quando i paesi europei aumentano i budget della difesa per soddisfare aspettative di sicurezza sempre più incerte, con Germania, Svezia e Danimarca tra quelle che promettono un forte aumento della spesa. Per saperne di più

Mara Carlin, vicesegretario alla Difesa del Pentagono, ha affermato la scorsa settimana dopo un’audizione al Congresso sull'”aggressione russa che minaccia l’integrità territoriale dell’Europa”, gli alleati europei stanno “raddoppiando” le loro spese per la difesa.

Una fonte ha affermato che poiché la vendita di armi da parte di appaltatori statunitensi a governi stranieri richiede l’approvazione degli Stati Uniti, il Dipartimento di cooperazione per la sicurezza della difesa del Pentagono tiene riunioni settimanali dell’European Crisis Management Team per esaminare richieste specifiche relative all’attuale situazione in Ucraina.

READ  Una donna ucraina insegna preparazione alle crisi e abilità di autodifesa a Kiev

Per accelerare l’approvazione da parte del governo degli Stati Uniti delle vendite e dei trasferimenti di armi prodotti dagli appaltatori della difesa degli Stati Uniti, il Pentagono ha ricostituito una squadra per rispondere alla crescente domanda. Per saperne di più

“Il Dipartimento della Difesa sta valutando opzioni per sostenere i bisogni dell’Ucraina, rifornire rapidamente le scorte statunitensi e rifornire le scorte esaurite da alleati e partner”, ha affermato un alto funzionario della difesa, aggiungendo che il Pentagono aveva lavorato con gli appaltatori sui modi per “rilassare i vincoli della catena di approvvigionamento (e) accelerare i programmi di produzione”.

Tecnologie Raytheon (RTX.N) E Lockheed Martin (LMT.N) Javelins produce congiuntamente, mentre Raytheon produce Stinger. La prospettiva di un aumento delle vendite di tutti i tipi di armi dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio ha aumentato le azioni Lockheed dell’8,3% e le azioni Raytheon del 3,9%.

Tom Laliberte, CEO di Raytheon, ha affermato che la società riconosce “l’urgente necessità di ricostituire le scorte esaurite di Javelin e Stinger”.

È probabile che qualsiasi cambiamento importante verso gli Stati Uniti come fornitore inneschi una reazione contraria da parte dell’industria della difesa frammentata in Europa.

Presidente della Dassault Aviation (AM.PA) All’inizio di questo mese ha criticato la decisione tedesca di ordinare l’F-35, dicendo che potrebbe indebolire il sostegno a progetti di collaborazione come il caccia franco-tedesco Dassault-Airbus FCAS. Per saperne di più

Una fonte ha affermato che la Germania sta prendendo in considerazione anche sistemi di difesa missilistica di fabbricazione statunitense come il sistema di difesa aerea ad alta quota (THAAD), sebbene questo non sia il candidato più probabile per l’acquisto. Un politico dell’opposizione, ad esempio, ha chiesto di acquistare un missile intercettore a corto raggio chiamato Iron Dome per proteggere Berlino. Decidere cosa acquistare è ancora nelle sue fasi iniziali.

READ  La regina Elisabetta risulta positiva al coronavirus

Un portavoce del ministero della Difesa tedesco ha rifiutato di commentare.

La Germania doveva già prendere una decisione su un nuovo elicottero per carichi pesanti quest’anno, qualcosa che potrebbe aumentare la spesa. Tra i contendenti per l’accordo da quasi 4 miliardi di euro ci sono il CH-53K King Stallion della Lockheed Martin e il Boeing (bandire) Chinook H-47.

La Polonia vuole acquistare diversi droni MQ-9 Reaper prodotti dalla General Atomics, anche nell’ambito di una procedura speciale e accelerata, e non vede l’ora di ulteriori acquisti in seguito, ha affermato un portavoce dell’Agenzia per gli armamenti del ministero della Difesa polacco, il tenente colonnello Krzysztof Pletek, nell’intervista di domenica. Mercoledì.

“Questa è una risposta alla (…) situazione della sicurezza, soprattutto nell’Europa centrale e orientale”, ha affermato Bletke.

Gli accordi di difesa degli Stati Uniti in genere richiedono anni di negoziati, approvazioni e controllo dopo che i paesi hanno trascorso diversi anni a definire le proprie esigenze.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Mike Stone riferisce da Washington). Andreas Reinke a Berlino; Alicia Ptak a Varsavia; Montaggio di Chris Sanders e Mark Porter

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.