Dicembre 5, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

[L’industrie c’est fou] Una copia del primo computer Apple venduta all’asta per 350.000 euro

Come sempreMela Quando esce un nuovo prodotto, centinaia di clienti si mettono in fila davanti ai negozi del gruppo, facendo la fila per ore e spendendo generosamente per ottenere quello che considerano il Santo Graal dell’elettronica. Un vero appassionato ha spinto la curiosità oltre, spendendo 400.000 dollari (circa 346.000 euro) per acquisire uno dei primi computer commercializzati dal marchio: l’Apple-1.

Questo modello è stato rilasciato sul mercato nell’aprile 1976, quando è stata costituita la società. Raccolte a mano da tre co-fondatori, Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne, le 200 copie prodotte furono vendute per $ 666,66 (circa 577 euro) all’epoca. Tenendo conto dell’inflazione, tale importo oggi sarebbe di circa 3.000 dollari (circa 2.600 euro). Importi significativi sono già stati illustrati dall’integrazione di tastiera e monitor, e quindi dai componenti che lo distinguono dai concorrenti.

Tuo
Codici

Prova

Codice logo e contatti

Messaggio precedente

Di questi 200 esemplari, solo 20 sono ancora funzionanti e solo sei sono montati a Goa, un albero esotico originario delle isole Hawaii. Il discutibile computer, che è stato offerto all’asta in California martedì 9 novembre, fa parte di queste due categorie. Le stime andavano da $ 400.000 a $ 600.000, soprattutto nel 2014 quando una copia simile è stata venduta per $ 905.000, un record per un prodotto. Mela.

Il venditore, alunno della Safi University, può però essere orgoglioso di aver realizzato una buona plusvalenza. Nel 1977 ha speso solo $ 650 per acquistare un computer da uno dei suoi editori, e voleva liberarsene e acquistare l’Apple-II, un prodotto che ha rivoluzionato il mercato dei personal computer. Un partner chiave nel settore IT.

READ  Ci sono troppi contenuti di odio su Facebook? Un nuovo feed di notizie incentrato sulla famiglia è in fase di sperimentazione