Ottobre 15, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L’inoltro privato di iCloud rivela costantemente l’indirizzo IP

Il mese scorso è arrivata alla ribalta iCloud Private Relay, una nuova funzionalità dedicata alla privacy in iOS 15. Per una buona ragione: per nascondere l’indirizzo IP dell’utente, questa opzione è stata effettivamente esposta a potenziali hacker. Tuttavia, mentre stimiamo che Apple sia in grado di risolvere questo problema in modo tempestivo, il ricercatore di sicurezza informatica Sergei Mostsevenko ha scoperto che non è così.

Il migliore: secondo l’analista, il mezzo con cui è riuscito a leggere i recapiti degli abbonati a questo servizio a pagamento era in realtà diverso da quanto scoperto ad agosto. Tuttavia, il sistema operativo proprietario Magos Big Sur non sembra essere interessato, interessando solo i dispositivi mobili come l’iPhone 13.

Qual è il rischio per le vittime?

Se il tuo indirizzo IP viene divulgato in questo modo, un hacker potrebbe avere la possibilità di localizzarti con una certa precisione. Inoltre, può identificare il tuo fornitore di servizi web (come Bouygues Télécom o Orange). D’altra parte, il tuo nome, i tuoi file o anche le tue identità non dovrebbero essere divulgati.

ICloud Private Relay è una funzionalità a pagamento a cui è possibile accedere solo sottoscrivendo il piano iCloud +. Questo abbonamento è disponibile con tre capacità di archiviazione tra cui scegliere:

Oltre a iCloud Private Relay, questa offerta fornisce l’accesso al loro indirizzo e-mail e al nome di dominio personalizzato per il supporto video sicuro di Homekit per un massimo di cinque telecamere. Il servizio può essere condiviso con molti membri della sua famiglia Apple Music.

Sostituire

In un recente post sul blog, Mostsevenko spiega come proteggere questa rete privata iCloud dalle vulnerabilità. La prima soluzione è, logicamente, un’altra VPN (Il nostro confronto) Questo reindirizza il tuo indirizzo IP ad altri server, rendendo la sua identità più difficile e meno accessibile al primo arrivato, primo servito.

READ  Gli annunci stanno arrivando nello spazio!

La disabilitazione di JavaScript (JS) dai sistemi Safari bloccherà anche l’interfaccia WebRTC accusata di questa violazione, ma ciò complicherà notevolmente la navigazione in quanto sono presenti molti siti Web JS.

Non resta che attendere che il problema venga segnalato ad Apple.

i-nfo.fr – L’applicazione ufficiale iPhon.fr

Vedi: Kellips AG