Agosto 19, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L'operatore afferma che l'impianto di Chernobyl è scollegato dalla rete elettrica

L’operatore afferma che l’impianto di Chernobyl è scollegato dalla rete elettrica

L’elettricità è necessaria per i sistemi di raffreddamento, ventilazione ed estinzione degli incendi del sito recintato. In una dichiarazione sulla sua pagina Facebook, ha detto anche Ukrenergo Egli ha detto I generatori di emergenza diesel sono in funzione ma il carburante durerà solo 48 ore.

Mercoledì, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha chiesto un cessate il fuoco con la Russia per consentire le riforme.

“L’unica rete elettrica che alimenta la centrale nucleare di Chernobyl e tutte le sue strutture nucleari occupate dall’esercito russo sono state danneggiate”, cinguettare. “…Chiedo alla comunità internazionale di chiedere urgentemente alla Russia un cessate il fuoco e di consentire alle unità correzionali di ripristinare le forniture energetiche”.

Ha avvertito che dopo che i generatori diesel di riserva esauriranno il carburante, “i sistemi di raffreddamento dell’impianto di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito si spegneranno, rendendo imminenti perdite radioattive. La guerra barbara di Putin mette a rischio l’intera Europa”.

Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica Egli ha detto Mercoledì su Twitter che la perdita di energia “viola [a] Un pilastro essenziale della sicurezza per garantire che l’alimentazione elettrica sia ininterrotta”, ma ha aggiunto che “in questo caso, l’AIEA non vede alcun impatto critico sulla sicurezza”. calore.” senza bisogno di alimentazione elettrica.

Sempre martedì, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha dichiarato di aver perso i contatti con i sistemi di monitoraggio che trasmettono dati sui materiali nucleari nell’impianto di Chernobyl.

READ  Gli Stati Uniti affermano che la Cina rischia delle conseguenze se aiuta la Russia a eludere le sanzioni

Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica delle Nazioni Unite ha rilevato “la perdita della trasmissione a distanza di dati dai sistemi di controllo di sicurezza installati presso la centrale nucleare di Chernobyl”. Ha detto in una dichiarazione.

“L’agenzia sta studiando lo stato dei sistemi di monitoraggio delle salvaguardie in altre località in Ucraina e fornirà presto maggiori informazioni”, ha aggiunto.

Consigliere del Presidente dell’Ucraina, Mykhailo Podolak cinguettare Mercoledì, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica “ha perso inaspettatamente i contatti” con i sistemi di monitoraggio, definendola una “situazione molto pericolosa”.

Fu teatro dello stabilimento di Chernobyl, che allora era sotto il controllo dell’Unione Sovietica disastro 1986 Esplosioni e incendi hanno inviato una massiccia nube radioattiva su parti dell’Europa e hanno lasciato il suolo contaminato e altre precipitazioni, ancora pericolose, nel sito dell’impianto.

Il disastro è considerato il peggior incidente in una centrale nucleare del mondo.

Ministero della Difesa russo il mese scorso E ha confermato che le sue forze Ha preso il controllo dell’area vicino al sito come parte della più ampia invasione russa dell’Ucraina, che ha suscitato preoccupazione a livello globale.

L’Unione Europea ha affermato in a affermazione Mercoledì ha espresso “grave preoccupazione” per i rischi per la sicurezza nucleare “causati dall’invasione russa dell’Ucraina e dai possibili danni ai suoi impianti nucleari”.

Ha emesso un “appello urgente” alla Russia per terminare le sue operazioni militari vicino a tutti gli impianti nucleari in Ucraina e consentire loro di operare in sicurezza.

READ  L'Italia sequestra la barca a vela del miliardario russo Melnichenko

Dobbiamo fare tutto il possibile per prevenire un incidente nucleare, un incidente nucleare o un’altra emergenza radiologica che potrebbe colpire gravemente la popolazione locale, i paesi limitrofi e la comunità internazionale. È tempo di agire per evitare uno scenario del genere.

Sempre mercoledì, il ministro dell’Energia ucraino Herman Halushenko ha dichiarato: secondo Per Reuters, le autorità non sanno quali sono i livelli di radiazioni a Chernobyl e non hanno alcun controllo su ciò che accade Centrale nucleare di ZaporizhzhiaÈ il più grande d’Europa, che è stato occupato dalle forze russe la scorsa settimana.

Le forze armate ucraine conducono esercitazioni di combattimento e di primo soccorso il 5 febbraio in una città deserta vicino al luogo del disastro della centrale nucleare del 1986. (Whitney Shift/Washington Post)

Questa settimana, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha ribadito l’offerta delle due parti al Direttore generale di recarsi a Chernobyl e in altri siti in Ucraina per aiutare a proteggere gli impianti nucleari in mezzo al conflitto.

L’area di Chernobyl, uno dei luoghi più inquinati radioattivamente al mondo, è rimasta chiusa dal 1986, sebbene nella zona vivano ancora alcune persone, per lo più ucraini anziani che si sono rifiutati di evacuare.

L’edificio contenente il reattore esplosivo del 1986 nel 2017 è stato coperto da una coperta riparo massiccio Progettato per contenere le radiazioni che continuano a fuoriuscire dall’incidente. I robot all’interno del rifugio lavorano per smantellare il reattore distrutto e raccogliere i rifiuti radioattivi. Si prevede che ci vorrà fino al 2064 per completare lo smantellamento in sicurezza dei reattori.

Il direttore generale dell’AIEA Rafael Mariano Grossi ha affermato che le autorità ucraine hanno detto all’agenzia che è “sempre più urgente” trasferire 210 tra personale tecnico e guardie nello stabilimento di Chernobyl per garantire una “gestione sicura” in condizioni di “deterioramento”. Lavorano in fabbrica da quando le forze russe hanno preso il controllo.

READ  C'è una centrale nucleare vicino alle Olimpiadi invernali? Non esattamente, ma è comunque uno spettacolo.

“Sono profondamente preoccupato per la situazione difficile e stressante che devono affrontare i lavoratori della centrale nucleare di Chernobyl e per i potenziali rischi che ciò comporta per la sicurezza nucleare”, ha affermato Grossi. “Chiedo alle forze che controllano efficacemente il sito di facilitare urgentemente la circolazione sicura del personale”.

Annabelle Chapman ha contribuito a questo rapporto.