Microsoft e Automotive: è in arrivo una Cortana “da auto”?

Un breve inciso di un articolo ufficiale Microsoft apre le porte all’arrivo di Cortana sulle nostre auto.

Come vi sarete accorti, negli ultimi anni il settore automobilistico non è più solo questione di velocità e tenuta di strada, e i segnali in questo senso sono davvero tanti. Basti pensare a come sono cambiate le pubblicità, fino a qualche anno fa incentrate principalmente sulle prestazioni dell’auto: cilindrata, potenza sprigionata, turbo o aspirato, velocità e accelerazione. Erano questi i punti salienti di una vettura, sottolineati da ogni spot e articolo. E adesso? Ora si punta tutto sui sensori per la sicurezza, l’integrazione con lo smartphone e le automazioni.
Poco conta che la macchina sfiori a malapena i 100 cavalli, o che la seconda marmitta sia finta; il cliente preferisce comunque avere il parcheggio automatico e il portellone che si apre con il piede.

Da amante delle auto quale sono mi sento quasi uno zotico reazionario, ma la verità è che il mondo delle auto sta cambiando rotta. Per questo ci ritroviamo con nuovi protagonisti, come Apple e Google, ad affiancare le più classiche aziende produttrici.

 

auto

 

In tutto questo Microsoft sembra impegnata a colmare il distacco iniziale: proprio in questo 2016 abbiamo assistito a dichiarazioni e partership destinate a far guadagnare peso all’azienda di Redmond nel settore automobilistico. Tempo fa vi abbiamo parlato dell’accordo con Renault e Nissan nello sviluppo di nuove tecnologie improntate sul cloud che caratterizzeranno le vetture di domani; al salone dell’automobile di Parigi è stata poi presentata la partnership con Toyota, le cui vetture da rally saranno affiancate dalle tecnologie Microsoft per tutto il mondiale 2017, con l’obiettivo dichiarato di raccogliere dati essenziali per lo sviluppo di nuove tecnologie e piattaforme digitali.
Si tratta sicuramente di provvedimenti che strizzano l’occhio alle auto del futuro, o alle self driving car di cui tanto si parla, ma potrebbe esserci dell’altro.

 

Cortana per le “auto connesse”

Nell’articolo del blog ufficiale Microsoft con cui sono state presentate le nuove funzionalità legate all’ormai ecosistema Cortana, troviamo un riferimento esplicito al mondo delle auto:

We are working with partners across a range of industries and hardware categories, including some exciting work with connected cars.

 

Difficile capire a cosa si riferiscano queste poche parole ma, trattandosi di Cortana e riferendosi alle connected cars, la prima idea è quella di un sistema di gestiono dell’intera auto basato proprio sull’anello blu. Oppure si tratta di una nuova interfaccia tra auto e smartphone, che possa sorpassare i limiti della semplice connessione Bluetooth. Si può immaginare un sistema simile all’attuale sincronizzazione tra smartphone e PC, basata, per molti versi, proprio su Cortana e fondata su internet e cloud.

Personalmente apprezzerei molto uno sviluppo della connessione tra auto e smartphone: credo infatti che le attuali tecnologie, ad eccezione del MirrorLink siano quanto mai superate e basilari. Nel 2016 mi aspetterei qualcosa di più che una semplice lettura dei messaggi e gestione delle chiamate.

 

Fonte

Fonte

Articolo precedenteArticolo successivo
Simone Mascarino
La vita e la bici hanno lo stesso principio, devi continuare a muoverti per stare in equilibrio