Microsoft si impossessa di GitHub, il servizio di hosting per progetti

L’acquisizione di GitHub era una voce di corridoio poco tempo fa ma un post ufficiale, e soprattutto i 7,5 miliardi di dollari, la confermano.

Abbiamo sentito parlare spesso di questo sito di hosting per progetti software. Tuttavia, per chi non conoscesse questa realtà, al fine di essere quanto più chiari possibile ci affidiamo alla sempre cara Wikipedia:

“Il sito è principalmente utilizzato dagli sviluppatori, che caricano il codice sorgente dei loro programmi e lo rendono scaricabile dagli utenti. Questi ultimi possono interagire con lo sviluppatore tramite un sistema di issue tracking, pull request e commenti che permette di migliorare il codice della repository risolvendo bug o aggiungendo funzionalità.

Moltissime aziende che offrono servizi a livello internazionale usano Github, le principali sono Google, Apple, Microsoft, NASA, Facebook, Twitter, NodeJS, Ruby Rails, Jetbrains, Jquery, e GitHub stesso.”

Curiosità, sempre da Wikipedia: il 16 gennaio 2013 l’azienda ha annunciato di avere 3 milioni di utenti e più di 5 milioni di repository.

Microsoft e GitHub

Satya Nadella ha dichiarato che Microsoft è un’azienda incentrata sugli sviluppatori, interessata alle tecnologie open source e con i requisiti adatti per prendersi cura di GitHub fornendo il giusto supporto in ogni fase dello sviluppo di un software grazie ai servizi Microsoft, che verranno distribuiti ad un pubblico maggiore.

GitHub continuerà, tuttavia, ad operare in piena autonomia, non sarà direttamente dipendente da Microsoft. L’operazione si chiuderà più avanti quest’anno permettendo agli sviluppatori di operare in maniera migliore, accelererà la crescita di GitHub e permetterà ai servizi Microsoft di raggiungere nuovo pubblico. Il vice presidente di Microsoft Corporate, Nat Friedman (fondatore di Xamarin e veterano dell’open source), sarà il nuovo CEO.

Credete sia stata una buona mossa da parte di Microsoft?

È possibile leggere il comunicato stampa in versione integrale cliccando qui.

Fonte: Windows Central

Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.