Dicembre 5, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

NASA: missione lunare su Artemis 1 a febbraio

Dopo anni di attesa, il programma della NASA diventa chiaro. Ha annunciato che punterà a febbraio per iniziare la sua missione Artemis 1. Questo è il primo passo di un piano americano per inviare umani sulla luna.

Tempo di studio: 2 minuti

lLa missione Artemis 1, pianificata all’inizio di quest’anno, segnerà il vero lancio del progetto Artemis, che consentirà agli Stati Uniti di inviare umani sulla luna, inclusa la prima donna.

Questo primo volo di prova sarà effettuato senza l’astronauta: il nuovo razzo della NASA, lo SLS, lancerà la capsula Orion sulla luna prima di tornare sulla Terra.

12 febbraio

“La finestra di apertura di febbraio si apre il 12 e la nostra ultima possibilità a febbraio è il 27”, ha detto il leader politico Mike Sarafin in una conferenza stampa. Altre finestre di avvio sono previste per marzo (dal 12 al 27) e aprile (dall’8 al 23), soprattutto se la macchina non è pronta in tempo, se necessario.

Il razzo si è assemblato su Orion mercoledì, al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida. È alto quasi 100 metri. “Questo è un passo molto importante. Dimostra che siamo nella zona di origine della missione”, ha commentato Mike Sarafin.

Se ciò accade nella prima metà della finestra di lancio di febbraio, i lavori dureranno circa sei settimane. Ma se fosse stata la seconda metà, la nave avrebbe trascorso solo quattro settimane nello spazio, ha detto Sarafin.

Ritorno sulla luna

Orion era già volato nello spazio per la prima volta, nel 2014, a quel tempo dal razzo Delta IV. Ha fatto due orbite della Terra, soprattutto per testare la sua armatura termica quando torna nell’atmosfera.

Ma questa volta, Mike Sarafin ha detto: “Quando torneremo dalla luna, sarà molto veloce e la temperatura sarà molto alta”.

Artemis 1 ha diversi obiettivi, ha descritto: mostrare la capacità di Orione di tornare dalla luna, “molto più fredda dell’orbita terrestre bassa” per operare nello spazio profondo, nonché recuperare con successo la navicella spaziale.

Sono previsti anche obiettivi “bonus”, come studiare le radiazioni per il prossimo astronauta che viaggi così lontano, o scattare un selfie della capsula con la luna sullo sfondo.

READ  Test: Riders Republic - PXLBBQ