Dicembre 2, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Nello spazio, i russi e gli americani stanno ancora collaborando… per ora

Sulla Terra, l’invasione dell’Ucraina ha portato le tensioni tra Stati Uniti e Russia a un livello febbrile. Ma nello spazio, cittadini russi e americani vivono insieme sulla Stazione Spaziale Internazionale, il cui funzionamento richiede la cooperazione tra i due paesi.

Questa cooperazione, che ha superato tutti gli shock diplomatici per più di 20 anni, può essere minacciata oggi?

Giovedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato sanzioni contro la Russia come rappresaglia per la sua offensiva militare in Ucraina. Questi “danneggerebbero la loro industria spaziale e la loro capacità di costruire navi, incluso il loro programma spaziale”, ha affermato.

In risposta, l’agenzia spaziale russa Dmitry Rokosin, abituata agli annunci tuonanti, ha emesso tweet fastidiosi vicino al Cremlino, accusando gli Stati Uniti di “ricattare” e cercando di “distruggere” la cooperazione con la ISS.

Tuttavia, senza la Russia, “chi salverà la ISS dal de-arbitrato incontrollato, dalla caduta sugli Stati Uniti o sull’Europa?” Ha minacciato.

Le correzioni orbitali della stazione dipendono dal sistema di propulsione della navicella russa. Ma la divisione statunitense ha anche funzioni chiave essenziali.

L’AFP Julie Badrin-Josek, autrice dell’articolo sull’Iss ed ex professoressa all’Università statale di San Pietroburgo, spiega che questa interdipendenza è stata concepita proprio per prevenire “scivolamenti dovuti all’attualità”.

Inoltre, Mosca non ha alcun interesse a recidere i legami: “Se la Russia si ritira dall’Iss, cosa relativamente impossibile a causa del quadro giuridico del progetto, significa che non avrà più un programma spaziale con equipaggio”, ha aggiunto il sociologo.

– Autonomia –

Da parte sua, la NASA ha cercato di appianare le cose annunciando che avrebbe “continuato a lavorare con partner internazionali”, inclusa l’agenzia spaziale russa Roscosmos, per la “protezione delle operazioni in corso” della ISS.

READ  Come guardare in diretta la nuova partita di 15 minuti

“Nonostante gli attuali conflitti, la cooperazione spaziale civile rimane un ponte”, ha twittato il direttore generale dell’Agenzia spaziale europea (ESA), uno dei partner internazionali dell’ISS con Giappone e Canada.

Secondo Julie Badrin-Josek, due russi, quattro americani e i tedeschi attualmente in orbita presso la stazione sono ben consapevoli delle attuali tensioni. Ma la loro formazione ha insegnato loro a essere pratici e la maggior parte sono molto in sintonia con la dimensione internazionale del progetto, sottolinea.

Non è la prima volta che la situazione ucraina provoca turbolenze spaziali.

Nel 2014, dopo le prime sanzioni statunitensi in seguito all’annessione della Crimea, Dmitry Rokosin, vice primo ministro russo incaricato dello spazio, ha suggerito agli Stati Uniti di utilizzare un trampolino per trasportare i suoi astronauti sulla ISS.

A quel tempo non avevano navi americane, quindi usarono i razzi Soyuz russi. Nel 2020, dopo che il primo aereo di SpaceX ha posto fine a questo monopolio sulla ISS, il capo della compagnia Elon Musk ha detto provocatoriamente: “Il trampolino funziona”.

Questo capitolo ha anche spinto la Russia a diversificare le sue distribuzioni.

Nonostante i divieti del 2014, già rivolti alla “microelettronica”, “stiamo ancora costruendo le nostre navi”, Mr. Rokosin ha twittato. “Continueremo a costruirli stabilendo la produzione interna dei componenti richiesti”.

Secondo Julie Patarin-Jossec, il sig. Gran parte della strategia spaziale di Rogozin è dedicata al “graduale potenziamento da parte della Russia di queste aree, che precisamente non hanno più bisogno di importare dall’estero”. Ritiene che gli effetti delle nuove restrizioni siano “difficili da valutare immediatamente”.

– In Cina –

Effetto meno drammatico della cessazione totale e immediata della cooperazione includerebbe la cancellazione del trasferimento di astronauti previsto in autunno.

READ  40 La migliore ortopedico marche del 2022 - Non acquistare una ortopedico marche finché non leggi QUESTO!

Un astronauta russo deve unirsi alla ISS a bordo della navicella spaziale SpaceX e un astronauta della NASA su una Soyuz. Ma Mosca non ha ancora formalmente approvato l’idea.

Più in generale, il futuro a lungo termine della ISS potrebbe essere influenzato da questa crisi.

“La situazione attuale, se non risolta rapidamente, potrebbe influenzare il coinvolgimento della Russia o la volontà degli Stati Uniti”, ha detto all’AFP John Loxton, professore allo Space Policy Institute. Università George Washington.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato di voler estendere l’Issi fino al 2030, ma la Russia è attualmente impegnata solo fino al 2024.

Si è rifiutato di partecipare al programma americano Artemis sulla luna. D’altra parte, ha annunciato di voler costruire la propria stazione spaziale, così come la costruzione congiunta della stazione lunare, congiuntamente … la Cina.