Dicembre 5, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Questo 24 novembre Operazione pericolosa: la NASA cerca di uscire dall’orbita degli asteroidi gemelli

Non siamo in un film di fantascienza con Bruce Willis, ma nella realtà. 24 novembre Alla NASA Sta per inviare un razzo su un asteroide gemello, cercando di uscire dalla sua orbita. Almeno questo è ciò che lei crede.

La missione DART volerà sul razzo SpaceX Falcon9 il 23 novembre. Fu solo 10 mesi dopo che il razzo colpì i suoi doppi obiettivi Didimos e Timorbos (luna rotante) a 780 e 160 metri, rispettivamente.

Il razzo colpirà Timorbos a 24.000 km/h. Un satellite che viene fornito con un razzo è responsabile dello studio della reazione di due corpi celesti. Le osservazioni dei telescopi terrestri hanno rivelato che Timorbo ha girato intorno a Didimos in 11 ore e 55 minuti. Il tempo verrà rimisurato con gli stessi telescopi.

Queste osservazioni consentiranno agli scienziati di determinare quale potenza dovremmo usare se un tale asteroide colpisce la Terra. Non è un’esperienza pericolosa? Un asteroide si muoverà nella sua orbita? Andy Cheng della Johns Hopkins University, che lavora con la NASA alla missione, ha dichiarato: “Questa è un’esperienza molto sicura.

Il costo totale del progetto è stimato in 330 milioni di dollari.

23.000

Quando è stato l’ultimo asteroide a colpire la Terra? Siamo bombardati da ogni sorta di oggetti, spiega la NASA. Ma la nostra atmosfera spesso si rompe prima dell’impatto. L’ultima volta che un corpo celeste ha toccato la terra in Siberia è stato nel 2013, ma il conflitto non ha avuto un impatto reale. Alla lunga, è molto difficile saperlo perché l’erosione del suolo non permette di saperlo con certezza.

READ  Ubisoft vuole investire completamente in blockchain

Stimato a 23.000 asteroidi Vicino alla terra. Forse il più pericoloso di loro è il penny, un corpo celeste con un diametro di 500 metri. Entro le 23:00 ha una probabilità dello 0,057% di attaccarci.

Per saperne di più: