Settembre 26, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Raduno “Solidarietà con le donne afghane” a Parigi

Centinaia di donne si sono radunate sabato a Parigi su invito di sindacati femminili, sindacati e partiti politici per esprimere “solidarietà” alle donne afghane, “bersagli privilegiati dei talebani”, hanno affermato i giornalisti dell’AFP in piazza.

Striscioni che proclamano “Solidarietà instabile con le donne afghane”, “Alzati con le donne afghane contro i talebani”, “Diritto all’asilo per chiunque sia minacciato”, “Diritti dei rifugiati, accoglienza, ospitalità per le donne afgane”, manifestanti “Le donne di tutto il mondo in solidarietà”.

In Afghanistan “ricompaiono tanti anni di piombo. Obiettivo privilegiato: le donne”, con trenta e più organizzazioni che chiedono una manifestazione vicino alla Farnesina. “La Francia deve accogliere con urgenza sul suo suolo chiunque possa essere danneggiato dal potere dei talebani”, affermano.



“Ricordiamo cosa è successo tra il 1996 e il 2001, soprattutto quando alle donne non era permesso uscire senza un uomo e non era più permesso lavorare. .

Per le persone sfrattate in Francia, “dovrebbero beneficiare” del diritto di asilo “senza alcun problema” e “qualsiasi persona minacciata che chieda di venire in Francia può farlo. Le persone già presenti chiedono il ricongiungimento. La famiglia può prendilo”, ha aggiunto.

Tra i manifestanti, Sandrin (nome cambiato) è considerato “importante a venire”. “Siamo lì per proteggere le donne, ma ci sono molti uomini che apprezzano il fatto che le abbiamo liberate”, si lamenta all’AFP.

Ruth, una studentessa di 24 anni e “attivista per i diritti umani in generale”, vede la situazione in Afghanistan come “uno scandalo” e “la negligenza della comunità internazionale”.

Eva, 53 anni, “Sostiene donne e persone in Afghanistan”. Patrice Jacob, 34 anni, che ha fatto riferimento alla Generation-S a Parigi, arrivata “con l’unità per le donne afgane e tutti gli afgani”, considera “assurdo” che il numero di afgani che migrano in Francia sia “un paese migliore”.

READ  Matthew's Test: Samsung e Google si uniscono intorno allo smartwatch, qual è il valore del Galaxy Watch 4?

Nascosto sotto un burqa blu scuro, un cartello appeso sulla sua schiena diceva: “Dopo il 31 agosto, non dimenticarli”. A 28 anni vive in Francia da 7 anni, ammette, ma «c’è tutta la famiglia».