Luglio 5, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Rebel Wolves, il game director di Cyberpunk e Witcher 3, ha lanciato un nuovo studio

Rebel Wolves, il game director di Cyberpunk e Witcher 3, ha lanciato un nuovo studio

L’ex CEO di CD Projekt Konrad Tomaszkiewicz ha rivelato uno studio nuovo di zecca, Rebel Wolves.

Il team è composto da talenti del settore con esperienza in diversi titoli, tra cui la serie The Witcher, Cyberpunk 2077, Thronebreaker e Shadow Warrior 2.

Tomaszkiewicz ha trascorso 17 anni presso CD Projekt, lavorando in particolare come direttore del gioco in The Witcher 3 e capo della produzione/direttore del gioco secondario in Cyberpunk 2077.

Rebel Wolves sta lavorando al suo primo gioco, narrato da Tomaszkiewicz GamesIndustry.bizcon l’obiettivo di diventare il “Santo Graal dei giochi di ruolo su PC”.

“Siamo orgogliosi dei nostri successi passati, ma siamo affamati di più”, afferma Tomaszkiewicz. “Vogliamo sperimentare, spingere i limiti e scoprire nuovi modi per raccontare storie nel mezzo dei videogiochi. Abbiamo ritenuto che avviare una nuova azienda, come la chiamiamo tutte le scelte, ci avrebbe dato la libertà di correre i rischi necessari per realizzare queste ambizioni”.

Tomaszkiewicz afferma che il team stava pensando di avviare un nuovo studio per un po’, ma sentivano di aver bisogno di stabilire completamente la loro visione.

“Cosa cercherà di ottenere il nostro gioco e cosa lo distingue? In che modo Rebel Wolves sarà diverso dagli altri studi e cosa lo rende un posto in cui le persone vorranno lavorare?” Chiesto.

Lo studio ha una filosofia semplice. La squadra viene prima. Vuole rimanere giovane e agile, come un luogo “in cui sviluppatori di giochi esperti possono riaccendere la loro passione”.

“Per creare fantastici giochi, è necessario riunire persone di talento e motivate e dare loro spazio per crescere, sperimentare e pensare in modo creativo”, afferma Tomaszkiewicz.

READ  Si dice che Grand Theft Auto 6 abbia raggiunto un "importante traguardo" nello sviluppo
Rebel Wolves sta cercando di creare un gioco fantasy oscuro da una singola storia

Rebel Wolves sta cercando di creare un gioco fantasy oscuro da una singola storia

Data la recente scala di produzione di CD Projekt e l’esperienza con i giochi di ruolo, può essere considerato il luogo ideale per realizzare ambizioni come quelle delineate da Rebel Wolves. Tuttavia, Tomaszkiewicz ritiene che l’indipendenza sia il modo migliore per lo studio di inseguire i suoi sogni.

“Siamo orgogliosi dei giochi che abbiamo contribuito a creare lì e siamo profondamente grati per tutte le opportunità che ci hanno fornito”, afferma. “CD Projekt funziona con indirizzi IP noti e volevamo creare il nostro mondo, adattandolo alle nostre esigenze e preferenze. Volevamo anche lavorare su giochi più piccoli, su un team più piccolo, dove è più facile mantenere un visione.”

Anche gli obiettivi di Rebel Wolves per il suo primo progetto sono ben definiti. Il team condivide esperienze comuni nei giochi a storia singola incentrati sulla narrativa, ed è questo il genere a cui mirano.

“Vogliamo ricreare l’atmosfera di una sessione di giochi di ruolo con carta e penna, in cui le tue scelte sembrano illimitate, dove il mondo interagisce con le tue scelte e dove ogni decisione conta”.

“Vogliamo ricreare l’atmosfera di una sessione di giochi di ruolo con carta e penna, in cui le tue scelte sembrano illimitate, dove il mondo interagisce con le tue scelte e dove ogni decisione conta”

Konrad Tomaskiewicz

Anche con una squadra centrale forte, Tomaszkiewicz vede l’assunzione di più talenti come un piccolo ostacolo.

“Gli sviluppatori esperti sono ricercati da tutti i principali studi, è una scena molto competitiva. Quindi siamo molto felici e orgogliosi di essere già stati in grado di ingaggiare alcuni dei migliori artisti, programmatori e designer del settore”, ha detto noi.

READ  L'Oppo Find X5 Pro è finalmente ufficiale

“Non possiamo competere con i migliori cani quando si tratta di taglia o discrezione, ma possiamo fornire qualcosa di ugualmente attraente: un ambiente in cui gli sviluppatori possono pensare in grande, seguire i propri sogni e sentirsi proprietari del proprio lavoro. Naturalmente, ci sono ancora molte sfide davanti a noi, ma siamo fiduciosi che con il team di talentuosi veterani che abbiamo già raccolto, nulla ci fermerà”.

Assumere talenti da circuiti di veterani prestabiliti può creare sfide quando si tratta di diversificazione del team. Questa è una preoccupazione per Tomaszkiewicz e sa che la squadra ha una strada da percorrere con la diversità. Ci incoraggia anche a verificare la promessa di miglioramento dello studio.

“Il fulcro della squadra sono le persone che abbiamo conosciuto e con cui abbiamo lavorato in precedenza, e sebbene questa squadra abbia molti punti di forza, deve essere più diversificata”, riconosce. “Attualmente il nostro team è composto da poco più di dieci persone, ma abbiamo in programma di crescere fino a oltre 80 persone nei prossimi anni.

“Man mano che assumiamo più sviluppatori, vogliamo assicurarci di creare un’azienda diversificata, con molte voci e prospettive diverse”.

Mentre gli obiettivi di sviluppo di Rebel Wolves finora sono ben stabiliti, il tema della costruzione di metavers e la tendenza agli NFT incombe indefinitamente. La risposta di Tomaszkiewicz a tali tendenze è semplice.

“È molto semplice. Non lo avremmo nei nostri giochi. Per niente.”