Ricaricare la Surface Pen non sarà più un problema. (Brevetto)

Grazie ad un brevetto depositato da Microsoft, molto probabilmente non ci sarà più bisogno di dover ricaricare la Surface Pen.

La “carica” della Surface Pen.

Chi possiede un dispositivo della gamma Surface e adopera la Surface Pen, sa benissimo quanto può essere fastidio avere la batteria scarica.

Infatti, gli utenti devono prestare molta attenzione a ricordarsi di sostituire o ricaricare la batteria per utilizzare la penna di casa Microsoft.

In quel di Redmond, sono anni che si lavora per migliorare sempre più l’efficienza del dispositivo di input per eccellenza. Microsoft, ha rilasciato recentemente, un brevetto dove mostra la possibilità di ricaricare la penna in automatico.

Il brevetto mostra l’utilizzo di una cella solare che dovrebbe garantire una durata longeva alla batteria del dispositivo. La caratteristica particolare di questo brevetto, è la posizione della cella, in quanto presente all’interno del dispositivo e non all’esterno.

surface pen

La ragione di questa scelta è dovuta al fatto che Microsoft intende far ricaricare la Surface Pen tramite la luce emessa dall schermo del laptop.

Infatti stando a quando riportato da Microsoft, la luce profusa dagli schermi attualmente in commercio sarebbe più potente della luce solare.

Vediamo insieme come funziona

La luce emessa dal display viene catturata attraverso una finestra presente nella penna, incanalata tramite fibre ottiche al collettore solare. Questo collettore è studiato appositamente per la luce emessa dai display.

L’interno della penna potrebbe essere arricchito da ulteriori vetri per riflettere quanta più luce possibile verso il collettore solare.

Microsoft inoltre ha proposto un’altra soluzione che consiste in un calamaio dotato di un LED, per caricare la penna quando viene riposta all’interno.

L’idea è alquanto interessante e gli utenti sarebbero felici di vedere questa soluzione sui prossimi devices di Microsoft. D’altronde la possibilità di sostituire le batteria non è un problema, ma attuare questo brevetto, farebbe felici tutti.

E voi cosa ne pensate di questa interessantissima news? Fateci sapere se anche voi vorreste vedere questa nuova tecnologia sui prossimi device, commentando questo articolo.

Fonte: MSPU

 

 

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo