Dicembre 5, 2021

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Seagate ha appena rilasciato il primo disco rigido PCIe NVMe, è questo il futuro dei dischi rigidi?

All’OCP World Summit di questa settimana, Seagate ha presentato il primo disco rigido (HDD) al mondo che utilizza sia l’interfaccia NVMe (Non-Volatile Memory Express) che PCIe. Demo Hard Drive si basa su un controller proprietario che funziona con tutti i protocolli chiave (SAS, SATA e NVMe) senza la necessità di un portale. Questo spiega e conferma l’affidabilità del protocollo NVM sui dischi rigidi. L’attivazione fornisce il supporto integrato per il protocollo NVMe all’interno del controller del disco rigido e non richiede alcun bridging. Secondo Seagate, dovrebbe aprire la strada a un’interfaccia NVMe integrata e trasparente per dischi rigidi e SSD.

Il disco rigido NVMe è alloggiato in una scatola JBOD personalizzata sopra il programma Open Compute, con dodici unità da 3,5 pollici collegate tramite un’interfaccia PCIe. Sebbene la capacità dell’unità non sia stata confermata, Seagate ha utilizzato filmati dell’Exos X18 per la presentazione, con una capacità massima di 18 TB. Alla dimostrazione, Seagate ha collaborato con i leader del settore per creare la busta JBOD 2U a 12 alloggiamenti. Compreso uno switch PCIe che fornisce interconnessioni fabric per i dischi rigidi collegati. L’utilizzo di NVMe consente ai dischi rigidi di sfruttare appieno questa interfaccia ricca di funzionalità e un’architettura di archiviazione semplificata.

Creato nel 2019, l’OCP World Summit Experience Center è un sito dedicato alla comunità hardware che fornisce i propri progetti hardware, configurazioni e soluzioni software su piattaforme hardware approvate da OCP. OCP offre ai membri nuovi modi per presentare le migliori demo dei prodotti dalla loro lista. L’iniziativa è stata lanciata l’anno scorso in occasione dell’OCP Global and Regional (European) Summit, e sono stati luoghi molto popolari. Le parti interessate non solo hanno l’opportunità di mostrare le loro offerte di prodotti approvati da OCP e ispirati da OCP, ma anche l’opportunità di ricevere feedback dai partecipanti al Summit.

READ  Apple Arcade: Tetris e Monster Hunter si uniscono alla lista

OCP, con un ampio supporto del settore, continua a sviluppare e specificare le specifiche tecniche per i dischi rigidi NVMe attraverso i suoi gruppi di flussi di lavoro NVMe HDD. Questo lavoro fornisce una piattaforma di pubblicazione per i dischi rigidi NVMe in strutture come NVMe-oF (Over Fabrics) per la traduzione del protocollo trasparente. Supporta inoltre i più recenti strumenti open source, incluso Kubernets, che fornisce un servizio di container completamente gestito per la distribuzione flessibile delle applicazioni. I vantaggi del disco rigido PCIe NVMe all’OCP World Summit sono i seguenti:

  • Riduzione del numero di componenti;
  • API di gestione generale tramite Redfish;
  • Connettori ad alto volume (SAS e SATA);
  • Supporto nativo per dischi rigidi multi-attuatore;
  • Stack semplifica la rimozione dei driver SAS / SATA proprietari.

Western Digital Why si affida alla nuova architettura del disco rigido OptiNAND con memoria flash, mentre NVMe è considerata la pietra angolare per l’utilizzo di nuove architetture di storage e funzionalità per alcuni professionisti. I dischi rigidi PCIe NVMe supportano i supporti rotanti e i dischi rigidi sono in grado di supportare le più recenti architetture e iniziative di settore. I dischi rigidi NVMe hanno un’ampia gamma di API e l’accesso a strumenti di gestione dell’archiviazione open source utilizzando Redfish, che forniscono API di gestione semplici e sicure per soluzioni di archiviazione indipendenti.

Sebbene gli attuali dischi rigidi non siano abbastanza veloci da sfruttare appieno gli ultimi standard PCIe, i progressi tecnologici potrebbero non essere sufficienti per le future interfacce SATA e SAS. Western Digital, leader nella produzione di dischi rigidi, utilizza il dispositivo EPMR (Energy-Assisted Vertical Magnetic Recording) davanti a Seagate sulle sue testine di lettura/scrittura, che spinge l’eleganza delle registrazioni sulla superficie magnetica delle lastre. Incorpora anche un componente elettronico chiamato OptiNAND per aiutare a ridurre la forma fisica.

READ  I giochi Netflix arriveranno presto su App Store

Fonte: Seagate

E tu?

Qual è la tua opinione sull’argomento?

Pensi che il futuro di SD risieda nella tecnologia?

Guarda anche:

Un disco ottico 5D può memorizzare 500 TB per miliardi di anni, grazie a un sistema di scrittura laser veloce ed efficiente dal punto di vista energetico

I nuovi SSD, con protezione da ransomware e furto di dati, saranno disponibili quest’anno per un pubblico più ampio

Mac è una tecnologia del disco rigido a doppio attuatore sviluppata in collaborazione con Microsoft. Seagate annuncia 2, il primo HDD ad integrare la tecnologia Exxon 2X14.

Seagate Road Map: passaggio a HDD da 120 TB, HDD da 100 TB disponibili nel 2030