Soluzione al problema di avvio lento per PC con scheda grafica AMD e integrata Intel

L’aggiornamento a Windows 10 procede per milioni di dispositivi in tutto il mondo. Alcuni, quelli che vedono l’accoppiata Intel (processore e scheda grafica integrata) – AMD (scheda grafica dedicata) o viceversa, potrebbero riscontrare lentezza nell’avvio di Windows 10. Inutile ricordare che si tratta di un numero spaventoso di macchine, tutte diverse l’una dall’altra. Magari assemblate proprio dagli utenti stessi scegliendo le componenti che più gli aggradavano. Non si tratta quindi di un OS che è pensato per un numero ridotto di macchine (come può essere OSX) ed è normale che qualche problema salti fuori, nonostante mesi e mesi di test da parte di milioni di utenti Insiders. Un nostro utente (grazie Cristiano!) ci segnala la sua esperienza con il caso descritto in apertura: a fronte di una accoppiata Intel-AMD ha riscontrato dei problemi all’avvio: è passato dai 15 secondi circa con Windows 8.1 ad 1 minuto e 40 con Windows 10!

Cerca che ti ricerca ha trovato la soluzione su Tom’s Hardware che ora traduco e propongo (per fortuna o purtroppo, parafrasando Gaber, nessuno di noi ha avuto questo problema per testarlo direttamente).

La guida è stata scritta per risolvere “altri” problemi, ma Cristiano dice che ne ha beneficiato anche il suo PC, nella mail le sue parole:

Oggi casualmente ho trovato la soluzione al problema – perlomeno a me ha funzionato – è sufficiente andare nel registro e modificare un valore delle schede AMD che serve a disattivare la scheda video non in uso in quel momento. Una volta fatto il mio notebook è tornato scattante come prima.

Prima di tutto vi ricordo che questa guida, per quanto semplice, è consigliata solo a degli utenti esperti e decliniamo da ogni responsabilità per conseguenze non previste. Giocare con il registro di sistema non è cosa per tutti!

Ecco i passaggi da effettuare:

  • su Cortana cercate regedit ed avviatelo
  • In alto premete su “Modifica” e poi “Trova”
  • cercate “EnableULPS”
  • una volta trovata la chiave REG_DWORD, apritela con un doppio click
  • modificate il valore da “1” a “0” e quindi date “OK”
  • in questo modo avete disattivato l’ULPS, ovvero Ultra Low Power State: il sistema che gestisce l’uso delle GPU e che può causare un carico fino al 99% della seconda GPU causando rallentamenti e riscaldamenti (quando attivato, esattamente come abbiamo detto in questa guida)

NOTA: potreste dover ripetere il procedimento ogni qual volta installate la nuova versione dei Catalyst (i driver di AMD) perché questi ripristinano alcune impostazioni.
Quanti di voi hanno riscontrato questo problema? Fateci sapere nei commenti.

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]