Luglio 1, 2022

Windows Lover

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Wall Street chiude in forte ribasso mentre la crisi ucraina fa paura Di Reuters

Wall Street chiude in forte ribasso mentre la crisi ucraina fa paura Di Reuters

2/2
© Reuters. FILE FOTO: La Borsa di New York (NYSE) a New York City, mentre i mercati vacillano dopo che la Russia continua ad attaccare l’Ucraina, a New York, USA, il 24 febbraio 2022. REUTERS/Caitlin Ochs

2/2

Scritto da Davek Jain e Noel Randwich

(Reuters) – Wall Street ha chiuso in forte ribasso martedì, con i titoli finanziari che hanno subito pesanti perdite per il secondo giorno consecutivo a causa dell’aggravarsi della crisi Russia-Ucraina che ha suscitato ansia tra gli investitori.

Dieci indici su 11 settori, guidati da Finance, sono diminuiti del 3,7%.

Wells Fargo (NYSE::) è in calo del 5,8% e il più ampio Banks Index è in calo del 4,8% poiché è sceso al minimo di cinque settimane durante una fuga verso il debito rifugio. [US/]

gallone Il titolo Corp (NYSE:) è balzato del 4% per chiudere ai massimi storici dopo che la società ha aumentato il suo programma di riacquisto di azioni e le sue previsioni di flusso di cassa operativo al 2026, e con l’impennata dei prezzi del petrolio. [O/R]

L’indice energetico è aumentato di circa l’1%.

La Russia ha avvertito i residenti di Kiev di non fuggire dalle loro case e i missili sono piovuti sulla città di Kharkiv mentre i leader russi hanno intensificato i bombardamenti delle aree urbane ucraine in un cambiamento di tattica dopo lo stallo della loro offensiva di sei giorni.

Il conflitto ha suscitato forti reazioni di rappresaglia da parte dell’Occidente, incluso il blocco dell’accesso di alcuni istituti di credito russi al sistema di pagamento internazionale SWIFT.

“Gli investitori stanno nuotando in un brodo di paura, non sapendo come incorporare notizie geopolitiche nei loro prezzi”, ha affermato Mike Zygmont, capo della ricerca e del trading presso Harvest Volatility Management a New York. “Abbiamo a che fare con una risposta puramente emotiva da parte di un investitore”.

READ  I produttori di riparatori di macchine per gelato hanno citato in giudizio McDonald's in una causa da 900 milioni di dollari

L’indice è sceso dell’1,76% per chiudere a 33.294,95 punti, mentre l’S&P 500 ha perso l’1,55% a 4.306,24 punti.

È sceso dell’1,59% a 13.532,46.

Il Philadelphia Semiconductor Index è sceso del 3,6%, con Advanced Micro Devices (NASDAQ:) in calo del 7,7%.

Il commercio era occupato. Il volume sulle borse statunitensi è stato di 14,9 miliardi di azioni, rispetto a una media di 12,3 miliardi dell’intera sessione degli ultimi 20 giorni di negoziazione.

Sul lato positivo, i dati hanno mostrato che l’attività manifatturiera negli Stati Uniti è rimbalzata più del previsto a febbraio quando le infezioni da COVID-19 si sono attenuate, mentre la spesa per l’edilizia è aumentata a gennaio.

ha affermato Jeff Schultz, investimento strategico presso ClearBridge Investments.

mirare Corp (NYSE: 9,9%) è balzato dopo che il principale rivenditore ha previsto vendite e utili per il 2022 superiori alle aspettative degli analisti.

I titoli della difesa si sono aggiunti ai recenti guadagni, con Lockheed Martin Corp (NYSE:) e Northrop Grumman (NYSE 🙂 ha mobilitato oltre il 3%.

Il CBOE Volatility Index, noto anche come indicatore della paura di Wall Street, è salito al livello più alto dal 24 febbraio.

Videocomunicazione zoom (NASDAQ 🙂 Inc è scesa del 7,4% dopo aver previsto rendimenti e utili per l’intero anno al ribasso, segnalando un duro colpo dalla forte concorrenza e dal calo degli abbonamenti alla sua piattaforma di riunioni principale.

L’S&P 500 è sceso di circa il 10% nel 2022 e il Nasdaq ha perso circa il 13%.

Le emissioni basse hanno superato le emissioni avanzate della Borsa di New York di 1,55 a 1; Sul Nasdaq, il rapporto è stato di 1,80 a 1 a favore di titoli in calo.

READ  Le vendite di case a febbraio sono diminuite molto più del previsto, poiché i tassi sui mutui sono aumentati

L’S&P 500 ha raggiunto 26 nuovi massimi da 52 settimane e 16 nuovi minimi; Il Nasdaq ha raggiunto 40 nuovi massimi e 150 nuovi minimi.