Windows 10 Preview: Hands-on e video presentazione di Windows Phone Lover

È passato ormai qualche giorno dal rilascio della Technical Preview (build 9926) da parte di Microsoft e, dopo averla testata, abbiamo deciso di realizzare una video presentazione del sistema allo stato attuale dei lavori, mettendo in luce quelli che sono, a nostro parere, i suoi punti di forza e di debolezza.

Windows109926Video-startscreen

All’interno del video troverete una panoramica dei nuovi elementi grafici che caratterizzano Windows 10 e di come questi si sposino dal punto di vista funzionale con la piattaforma. Abbiamo infatti un nuovo menu Start che dialoga meglio con mouse e tastiera, una barra di ricerca che integra Cortana (solo USA al momento), un Action Center che raccoglie notifiche (sincronizzate con lo smartphone) e un set di toggle rapidi per accedere velocemente alle funzionalità del sistema e la possibilità di lavorare su desktop multipli per razionalizzare meglio gli spazi.

Windows109926Video-multidesktop

Non abbiamo tralasciato il pacchetto delle prime app nuove incluse all’interno della build, che mettono in luce il nuovo approccio di Microsoft all’organizzazione grafica delle applicazioni, abbandonando come metodo di navigazione lo scorrimento orizzontale, in favore di quello verticale e degli hamburger menu. Photo, Calcolatrice, Xbox App, Mappe sono alcuni dei programmi che hanno già ricevuto una rivisitazione (sebbene manchino diverse funzioni allo stato attuale), con una particolare attenzione per OneNote che anticipa l’aspetto di quella che sarà la suite gratuita Office per Windows 10 (o Office touch), pacchetto dedicato ai tablet e ai trasformabili.

Windows109926Video.action center

Proprio quest’ultimi godranno della possibilità di passare da un’esperienza di tipo desktop ad una più adatta per i device provvisti di touch, grazie alla “Tablet mode” (rintracciabile sull’Action Center) e alla “Continuum Experience” che automatizzerà il processo di switch tra l’una e l’altra UI semplicemente rimuovendo la tastiera fisica dal dispositivo. Rinnovato anche il sistema della snap view, con un affiancamento fino a quattro finestre, che vede protagoniste ancora una volta le modern app, ora utilizzabili su desktop come le applicazioni tradizionali.

Windows109926Video-snap

Cosa ci è piaciuto:

  • Il nuovo menu Start per un utilizzo con mouse e tastiera, decisamente più pratico rispetto al precedente per i PC tradizionali, ponendosi a metà tra il classicismo di Windows 7 e precedenti e l’avanguardismo di Windows 8.1.
  • La possibilità di creare desktop multipli, elemento già visto su Mac e Linux, che arriva finalmente anche sugli schermi del sistema di Microsoft
  • L’integrazione con Cortana e più in generale con Windows Phone anche nelle notifiche dell’Action Center, a sottolineare la profonda continuità all’interno dell’ecosistema
  • Le nuove app che, trovando spazio su desktop, risulteranno più invitanti anche per chi non dispone di device con schermo touch e potranno essere affiancate alle classiche finestre grazie alla nuova snap view
  • La “Continuum Experience” che si pone come naturale evoluzione dell’approccio ai trasformabili, automatizzando il processo di conversione dei dispositivi ibridi non più sotto il solo profilo hardware, ma anche sotto quello software

Cosa non ci è piaciuto:

  • L’apparente passo indietro dello Start menu per i tablet, forse meno pratico e accattivante di prima
  • La scomparsa della Charm Bar, davvero comoda sui dispositivi touch, che ha lasciato spazio al comunque utile Action Center
  • L’abbandono dello scorrimento orizzontale, uno degli elementi distintivi e caratterizzanti di Windows 8.1, che diventerà probabilmente esclusiva dei device sotto gli 8″
  • Il set di icone, che sembrano essere un revival anni ’90 dell’informatica, in un contesto in cui il tempo reale reca la data di gennaio 2015 e quello virtuale di Windows 10 offre un’esperienza che forse si pone anche qualche anno più avanti a quello attuale
  • Minor piacevolezza d’uso senza mouse e tastiera: manca qualcosa nella ricetta che rende più insipido il piatto se gustato con un tablet

Windows109926Video-app

Naturalmente, essendo una build provvisoria, sono tutti aspetti che devono ancora essere oggetto di modifiche e di grosse revisioni, per cui i giudizi qui riportati sono da attribuire solamente allo stato attuale dei lavori (e si tratta pur sempre di giudizi soggettivi). È un sistema con delle ottime potenzialità, che sicuramente conquisterà gli amanti di Windows 7: si tratta forse di quel passaggio intermedio che è mancato con Windows 8.1. Quest’ultimo è stato certamente uno dei sistemi più incompresi della storia dell’informatica, troppo avanti con i tempi rispetto alla diffusione dell’hardware di quest’epoca e con un distacco troppo marcato con il passato, a tal punto da “intimidire” il pubblico. In altre parole mentre ancora viviamo in un mondo in cui lato desktop gli schermi touch sono poco diffusi, mentre mouse e tastiera sono preponderanti, un sistema come Windows 8 è stato troppo d’avanguardia per i nostri tempi (perfetto invece su ibridi, tablet e device touch in generale) e senz’altro avrebbe avuto maggior seguito procedendo con il passo più cauto che sta seguendo il suo successore.

E voi? Come reputate il nuovo sistema? Cosa vi aspettate dalla versione per smartphone?

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates